Cuoredarena, un anno di tifo gialloblù

Scritto da on nov 5th, 2010 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

I supporters «meno fortunati» hanno abbracciato le bro beniamine
CONEGLIANO. Un anno fa è nata con l’intento di promuovere un tifo pulito, sano e formato famiglia. E il primo compleanno Cuoredarena l’ha festeggiato proprio in famiglia,quella formata non solo dai soci, ma anche dal mondo Spes e da una serie di associazioni che, insieme, aiutano i tifosi meno fortunati,come quelli affetti da distrofia muscolare,autismo e sindrome di Down. Alla recente presentazione della stagione sportiva2010-2011 erano presenti le 13 pantere e tuttolo staff della Spes Volley, oltre ai rappresentatidi Aipd Marca Trevigiana, FondazioneOltre il labirinto e Uildm di Treviso. Cuoredarena è nata con gli obiettivi di far condividere insieme le stesse emozioni a bambini e genitor iattraverso il progetto denominato «TifoFormato Famiglia» e di sostenere le atletedella Spes Conegliano, coinvolgendo il pubblico della Zoppas Arena in un «tifo sano, pulitoe spontaneo».«Un anno fa siamo partiti con la promozione della nostra filosofia di tifo e il nostro mododi essere sportivi dentro e fuori il campo e con quel modello di solidarietà concreto enon fatto di sole parole – spiega il coordinatoreMauro Zanin – il nostro vuole essere unmodo diverso di avvicinarsi ad un evento sportivo. Un approccio pulito, spontaneo e spensierato a una partita di volley che restapur sempre un gioco». Una curva di emozioni gialloblù, tra tifo e solidarietà, tanto datanto da portare in tribuna, anche i propri«Amici speciali del Cuore». Quei ragazzi affettida distrofia muscolare, autismo, sindromedi Down, per cui assistere a una partita di pallavolo non è così semplice e «normale».Cuoredarena cerca di «offrire a persone meno fortunate, un piccolo sogno e un mondo nel quale non c’è solo del grigio, ma anche qualche colore, il giallo e il blu, soprattutto».
Tribuna di Treviso – Salima Barzanti

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media