La Spes vince anche la seconda edizione. Battuta in finale la Norda Foppapedretti. YamamaY terza. Tabellini e commenti

Scritto da on nov 15th, 2010 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

La Spes Conegliano per il secondo anno consecutivo vince il Torneo Penisola del Sinis.

Al palazzetto dello sport di Cabras la formazione veneta ha sconfitto in finale per 3-0 (25-20, 25-20, 28-26) le campionesse europee della Norda Foppapedretti.

Il pubblico delle grandi occasioni ha onorato le stelle del volley nazionale che hanno accolto l’invito della Gymland partecipando alla seconda edizione del Penisola del Sinis, valida come round robin che assegna punti per la Coppa Italia.

La Norda Foppapedretti priva delle tante nazionali impegnate in Giappone non è riuscita a superare una Spes concreta e motivata. Le venete a Cabras volevano concedere il bis dopo la vittoria nella prima edizione del Penisola del Sinis, un anno fa con la nazionale juniores, e hanno giocato un torneo impeccabile.

Le giovani lombarde schierate da Davide Mazzanti nella semifinale con la Yamamay avevano messo in campo una grinta ammirevole, ma oggi  con la Spes non c’è stato niente da fare commettendo troppi errori a muro e in difesa. Ancora una volta è stata brava Elitsa Vasileva che ha messo a segno 20 punti, ma ancora meglio, nelle fila della Spes, ha fatto la solita Carmen Turlea che ha totalizzato 22 punti.

Le venete di Dragan Nesic hanno vinto il primo set 25-22. La frazione si è aperta con il risultato in equilibrio, ma dal 6 pari la formazione veneta ha preso un piccolo margine di vantaggio che ha controllato sino alla fine.

Stesso copione nel secondo set. Prima fase di equilibrio, Bergamo più concreta, ma Conegliano ancora sugli scudi grazie alla Turlea e alla Rabadzhieva chiude sul 25-20.

Nel terzo set le giovani della Norda hanno messo in campo il cuore, hanno lottato punto su punto e in campo l’equilibrio è durato sino alla fine, ma ancora una volta sono state le venete a trovare lo spunto vincente chiudendo sul 28-26 dopo trenta minuti di gioco.

Alla fine grande festa in campo con tutte le squadre partecipanti e le premiazioni con le autorità locali.

Tabellini:

Spes Conegliano – Norda Foppapedretti Bergamo

3-0 (25-20 in 23’, 25-20 in 22’, 28-26 in 30’)

Arbitri: Fabio Gini e Alessandro Perdisci

Spettatori 400

Spes Conegliano: Dobriana Rabadzhieva (14), Frauke Dirickx (2), Monica Bernardi (3), Carmen Marinela Turlea (22), Rachele Sangiuliano, Valentina Fiorin (9), Emilya Nikolova, Carla Rossetto, Marika Serafin, Alessandra Crozzolin (6)

Norda Foppapedretti:  Cecilia Vallicelli, Iuliana Nucu (12), Noemi Signorile (3), Caterina Fanzini (10), Sara Carrara, Marina Carrara (1), Michella Gallizioli, Serena Frigeni, Elitsa Vasileva (20), Marina Zambelli (4).

I commenti a fine gara

Dragan Mesic allenatore Spes Conegliano

“Oggi abbiamo giocato con una squadra priva di cinque titolari e sicuramente quella di oggi non è il vero Bergamo. Abbiamo vinto il torneo e questo ci interessava, per la nostra mentalità perché dopo i risultati dell’anno scorso abbiamo bisogno di vincere. Spero che questa vittoria porti bene per il campionato. Sono molto contento perché il mio staff ha potuto svolgere un lavoro importante con la squadra. Dalla settimana prossima saremo al completo e potremo lavorare meglio per il campionato. Infine i complimenti a tutti per l’organizzazione del torneo. Bellissimo”

Davide Mazzanti allenatore Norda Foppapedretti Bergamo

“Abbiamo fatto molto peggio rispetto alla semifinale, avviamo avuto qualche problema in battuta e a muro. Abbiamo avuto qualche problema a trovare il ritmo e a muro e in difesa non siamo stati così precisi come nella prima partita. La Spes è stata brava ad approfittare delle nostre imperfezioni e ha portato a casa un meritato 3-0. La partita l’hanno gestita sempre loro. Voglio fare i complimenti agli organizzatori per il lavoro svolto. Un torneo veramente ben organizzato, in un ambiente così bello non capita spesso di farlo e poi quando si viene in Sardegna è sempre un piacere farlo”.

*******

La Yamamay riscatta l’opaca prestazione offerta in semifinale, supera in quattro set la Riso Scotti e si aggiudica la finale per il terzo posto al Torneo Penisola del Sinis.

La squadra di Carlo Parisi ha vinto 3-1 (25-18, 25-11, 22-25, 25-18) , mostrando di aver superato le difficoltà e i problemi di gioco apparsi sin troppo evidenti nella gara d’esordio con la Norda Foppapedretti.

Oggi la formazione di Busto Arsizio c’era e lo ha fatto vedere, con buone azioni, un muro più preciso e, soprattutto, una Floortie Meijners in gran spolvero autrice di 30 punti.

La gara si è aperta con certo equilibrio in campo tra le due formazioni, ma è durato poco. Le ragazze di Carlo Parisi hanno preso il largo chiudendo sul 25-18.

Nel secondo set subito avanti (8-3) la Yamamay grazie a un attacco immediatamente incisivo. Con il trascorrere dei minuti le biancorosse hanno incrementato il vantaggio, chiudendo 25-11. Bene l’olandese Meijners e la Campanari impeccabile in battuta.

Nel terzo set Busto Arsizio cala, Pavia ne approfitta e sfrutta gli attacchi della giapponese Maiko e della venezuelana Gonzales per portarsi in vantaggio.  Un margine minimo che la squadra di Diego Cervone ha difeso fino alla conclusione:25-22.

La Yamamay ritrova lo spirito iniziale nel quarto set. Gli errori della Riso Scotti favoriscono le biancorosse che sfruttando il muro e gli attacchi della Meijners prendono il largo e chiudono sul 25-18.

Tabellini:

Riso Scotti Pavia – Yamamay Busto Arsizio 1-3 (18-25 in 21’, 11-25 in 21’, 25-22 in 25’, 18-25 in 24’)

Arbitri: Pierluigi Orbianesi e Davide Locci

Spettatori 300

Riso Scotti Pavia: Kano Maiko (10), Rossana Spinato, Jessenia Uceda, Duygu Bal, Alessia Mastrilli, Oneida Gonzalez (11), Valentina Biccheri (1), Laura Frigo (9), Stefania Corna (3), Celeste Poma, Sara Caroli (3), Marina Cvetanovic  (10)

Yamamay Busto Arsizio: Luna Carocci, Federica Valeriano (6), Mina Kim, Francesca Marcon (12), Cristine Bauer (13), Floorie Maijners (30), Barbara Campanari (11), Valentina Serena (10).

I commenti a fine gara

Carlo Parisi allenatore Yamamay

“Abbiamo sbagliato la prima partita e abbiamo compromesso un torneo nel quale avremmo potuto fare di più. La squadra però ha capito e oggi ha avuto un approccio diverso. C’è stata una pausa nel terzo set, ma nel quarto la squadra è tornata in campo e ha chiuso bene la partita. Rimane il rammarico per non essere stati efficaci nella prima partita, ma ci può stare in questa fase di precampionato. La Meijners? Ha giocato bene, è giovane e di grandi potenzialità, si allena bene in palestra. Speriamo che continui a migliorare”.

Diego Cervone secondo allenatore Riso Scotti Pavia

“Abbiamo fatto un  piccolo passo indietro rispetto alla partita con il Conegliano anche perché praticamente non abbiamo giocato i primi due set. C’è stata una reazione nel terzo set come ci aspettavamo. Nel quarto siamo tornati nel nostro anonimato e non siamo riusciti a gestire alcune situazioni pur riuscendo a fare fare agli avversari, spesso, ciò che volevamo noi. Faccio i complimenti agli organizzatori per questo torneo, organizzato benissimo. Siamo stati sempore seguiti, cullati e coccolati. Purtroppo noi non abbiamo offerto delle buone prestazioni”.

Volley Sinis

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media