L’ Isola che non c’è..

Scritto da on mar 14th, 2013 e archiviato sotto la categoria Notizie, Sezione Tecnica. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

IMG_8892Ormai che (io) sia “qualcuno fuori dal coro” è risaputo, una pecora nera, che scrive quello che pensa e che vede. Metto nel web le mie opinioni, c’è chi le apprezza, chi no, chi le discute, creando qualcosa di costruttivo, c’è chi mi fa capire che posso anche essere in errore. Ma, in tutto quello che ho sempre scritto, riferendomi alla pallavolo, non ho mai voluto mancare di rispetto alle “persone” in quanto “essere umano” in primis.

Credo che fare il giornalista sia un mestiere molto difficile, io non lo sono e non pretendo di esserlo perché ho un pass “press” al collo. Scrivo in un certo modo partendo da quello che sono anche fuori: sono abituata a dire quello che penso, a volte dovrei pensarci 10000 volte prima di scrivere, sono impulsiva, a volte ci penso invece 1000 volte. E credetemi non sempre e affatto facile separare il lato “Vivovolley” dal lato “umano”..

Ci sono cose però che credo non si debbano scrivere proprio per rispetto alla persona che è prima di tutto un personaggio pubblico. Si parla di etica morale, ma (a volte) dove è, quando si mettono in piazza notizie personali? Il fatto che le persone siano sotto i riflettori non significa che bisogna sbandierare al mondo fatti personali “gravi” (salute) senza aver chiesto “permesso” a chi sta vicino loro. Gioie e dolori, oneri e onore per essere qualcuno con visibilità, qualcuno consapevole che avrà i suo panni non lavati solo in casa. E per certi aspetti è giusto così.

Ma ci sono situazioni che vanno rispettate prima di essere “messe al mondo”. Bisogna saper rinunciare allo “scoop”, anche se fare scoop per tantissima gente è un lavoro che fa vivere. Rincorrere una news sportiva, metterla prima è una cosa, fare informazione. Quando si parla di fatti personali, è un altro paio di maniche. L’ ho imparato, nel corso di questi anni di “passione” (e lavoro per certi versi). Bisogna sapere scegliere.. Per fortuna, tutta l’erba non è un fascio.. Grazie!!

Rispetto… L’isola che non c’è..

Cristina Gatti

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media