Finali di Coppa Italia: l’attesa è finita, domani a Varese si alza il sipario

Scritto da on mar 15th, 2013 e archiviato sotto la categoria Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

LegaVolleyFemminileL’attesa è finita: a partire da domani, a Varese, andranno in scena le Finali di Coppa Italia. Le quattro squadre pretendenti al titolo di Serie A1 – Unendo Yamamay Busto Arsizio, MC Carnaghi Villa Cortese, Foppapedretti Bergamo e Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – e le due al titolo di Serie A2 – IHF Volley Frosinone e Pomì Casalmaggiore – sono determinatissime a portare a casa il trofeo: si prospetta una due giorni di altissimo livello agonistico, ma anche un week-end di festa per tutti gli appassionati di volley. A fare da cornice all’evento un palazzetto da tutto esaurito, con migliaia di tifosi che coloreranno gli spalti e scalderanno l’atmosfera.

35^ COPPA ITALIA SERIE A1
Prima semifinale
sabato, ore 17.00: Unendo Yamamay Busto Arsizio – MC Carnaghi Villa Cortese

Il programma si aprirà con una sfida ormai classica. La Unendo Yamamay Busto Arsizio, detentrice del titolo, affronterà la MC Carnaghi Villa Cortese. Il match che ha assegnato l’ultimo Scudetto – l’indimenticabile serie di cinque partite della scorsa primavera – e l’ultima Supercoppa Italiana. Nel corso della stagione corrente, le due formazioni si sono affrontate due volte: la prima nella già citata Supercoppa Italiana, quindi nel girone di andata di Campionato. Due gare dal simile andamento: cortesine più reattive al lancio, in vantaggio nel conto set ma successivamente rimontate dalle biancorosse.

La Coppa Italia rimetterà in discussione la rivalità? Le ragazze di Mauro Chiappafreddo se lo augurano. Il feeling con la competizione non manca, visto che in bacheca brillano i due trofei conquistati nel 2010 a Rimini e nel 2011 a Catania. Nell’unico precedente di Coppa tra le due lombarde, nell’edizione disputata sotto le pendici dell’Etna, la spuntarono proprio le biancoblù: 3-0 in semifinale. Il conto totale degli scontri diretti vede invece in vantaggio le bustocche per 10-8 (7-3 negli ultimi 10 duelli).

Seconda semifinale
sabato, ore 20.00: Foppapedretti Bergamo – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza

Nella seconda semifinale scenderanno in campo Foppapedretti Bergamo e Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. Difficile designare una favorita: il club rossoblù, pur attraversato dalla recessione economica, è riuscito ad allestire una formazione molto competitiva in grado di battagliare per tutti gli obiettivi stagionali; il club emiliano possiede un roster di assoluto livello, con campionesse affermate e vincenti, che anche in Europa viaggia spedito verso l’alto (il 20-24 marzo sfida alla Dinamo Krasnodar nella finale di Challenge Cup).

I due precedenti stagionali di Regular Season riflettono l’equilibrio: all’andata le orobiche di Stefano Lavarini riuscirono a imporsi in trasferta al PalaBanca per 3-2 con 30 punti di Valentina Diouf, al ritorno, nonostante lo stesso bottino dell’opposto, Piacenza ebbe la meglio al PalaNorda per 3-1. Proprio la presenza o l’assenza di Diouf, ai box negli ultimi match a causa di un problema alle vertebre cervicali, potrebbe fare la differenza. Le statistiche dicono che la Foppa ha vinto 9 dei 12 incontri disputati contro la Rebecchi Nordmeccanica, ma solo 1 degli ultimi 4, a conferma della repentina crescita delle emiliane.

Le statistiche

Giovanni Caprara – esonerato da Villa Cortese e successivamente ingaggiato da Piacenza – e Carlo Parisi sono i due allenatori che hanno già conquistato il titolo. Il bolognese di Medicina alzò il trofeo nella stagione 2000/01 alla guida della Capo Sud Reggio Calabria, mentre il tecnico di Catanzaro detiene lo scettro ottenuto a Modena nel gennaio 2012.

Tra le giocatrici impegnate nella Final Four, sono molte quelle che vantano nel proprio palmares la Coppa Italia, ma solo tre ne hanno messe in fila due: Caterina Bosetti della MC Carnaghi Villa Cortese (2010 e 2011), Martina Guiggi (2004 con Novara e 2009 con Pesaro) e Manuela Secolo (2006 con Bergamo e 2010 con Villa Cortese) della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. A quota tre successi figura Paola Cardullo, libero della MC Carnaghi Villa Cortese, che però è stata costretta a saltare l’intera stagione a causa dell’infortunio alla caviglia.

16^ COPPA ITALIA SERIE A2
Finale
domenica, ore 14.30: IHF Volley Frosinone – Pomì Casalmaggiore

Domenica la finalissima, anticipata dalla finale di Coppa Italia di Serie A2: vi si affronteranno l’IHF Volley Frosinone e la Pomì Casalmaggiore. Derby argentino in panchina, visto che le ciociare sono guidate da Mario Regulo Martinez, di Santa Fé, mentre le casalasche da un mese sono allenate da Claudio Cesar Cuello, di Buenos Aires. Una vittoria a testa nella Regular Season in corso: all’andata nel Lazio secco 3-0 delle rosa capitanate da Lucia Bacchi, al ritorno vendetta delle bianconere con il 3-1 ottenuto al PalaFarina di Viadana. Barbara Campanari, capitano della IHF Volley, ha già vinto la Coppa Italia di A2, nel 2000 con San Donà. Nella stessa squadra c’era anche l’attuale palleggiatrice di Frosinone, Valeria Zanin. Infine, Giulia Gibertini, libero della Pomì, festeggiò il titolo con Parma nel 2009.

E’ disponibile sul sito ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile la cartella stampa delle Finali di Coppa Italia: numeri, statistiche e curiosità.

Il programma della manifestazione (tutte le gare trasmesse in diretta su Rai Sport 1):

35^ COPPA ITALIA SERIE A1
Sabato 16 marzo 2013 – Semifinali
ore 17.00: Unendo Yamamay Busto Arsizio – MC Carnaghi Villa Cortese
ore 20.00: Foppapedretti Bergamo – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
Domenica 17 marzo 2013 – Finale
ore 17.00: Vincente 1^ Semifinale – Vincente 2^ Semifinale

16^ COPPA ITALIA SERIE A2
Domenica 17 marzo 2013 – Finale
ore 14.30: IHF Volley Frosinone – Pomì Casalmaggiore

LVF

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media