Imoco.. avanti tutta!

Scritto da on mar 26th, 2013 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

DW2J3246L’Imoco Conegliano firma un’autentica impresa liquidando 3-0, in poco più di un ora , una Foppapedretti Bergamo oggi surclassata dal ritmo devastante delle padrone di casa. Davanti a più di 5000 persone (record stagionale in seria A1)le pantere, guidate dalla grinta di  capitan Calloni, non sbagliano un colpo con una Fiorin ma soprattutto Nikolova in versione schiacciasassi e centrano un successo che le riproietta nelle zone alte della classifica.

La Foppapedretti Bergamo paga i tantissimi errori e cede senza mai incidere sulla gara. Surclassata a muro (11-4) e  con un misero 33% in attacco, la squadra di Lavarini  esce dal Palaverde senza mai aver impensierito e costruito qualcosa di realmente pericoloso.

Con questo successo la squadra veneta sale a quota 28 mentre le ospiti restano ferme a 31. Ma veniamo ai sestetti.

Le padrone di casa schierano Camera in regia con Nikolova opposta,Barazza e Calloni al centro,Fiorin e Barcellini i martelli,libero Rossetto. La Foppapedretti Bergamo  risponde con la diagonale Weiss – Diuf , Crimes  e  Zambelli al centro, Di Iulio  e Blagojevic i martelli, Merlo libero.

CRONACA

Inizio di gara a ritmi altissimi dove a farla da padrona ci sono i muri di  Calloni e Barazza che spingono Conegliano avanti alla prima sirena (8-5). La Foppa torna in partita grazie agli attacchi di Diuf e al muro di Di Iulio (9-9). Capitan Calloni suona la carica e Conegliano cambia marcia: “Raffa” firma il muro del 12-9 poi gli errori di Diuf e Blagojevic mandano la squadra veneta avanti alla seconda sirena tecnica (16-12). Fiorin e Nikolova continuano a martellare ininterrottamente e Lavarini è costretto a fermare il gioco (19-13). Un pallone in rete e un muro subito da Barcellini costringono Gaspari a sospendere il gioco (20-15). Camera diventa preziosissima in difesa e Nikolova  spinge Conegliano alla vittoria del set (23-15).Chiude una sontuosa Valentina Fiorin che mette a terra il 25-21 che porta Conegliano avanti 1-0 nel conto dei set.

Nel secondo set le ospiti combattono punto su punto fino all’errore di Di Iulio che mette fuori il pallone del primo vantaggio per le venete (8-7). L’Imoco prende il volo grazie agli errori di Di Iulio e Crimes  (12-7) e Lavarini inserisce Balboni per Weiss ma la musica non cambia: tanti errori da parte di Di Ulio e compagne e Conegliano chiude ampiamente avanti al secondo time out tecnico (16-10). Lavarini richiama nuovamente le sue (18-11) ma in campo c’è solo lo strapotere dell’Imoco che capitalizza ogni occasione. Dentro nuovamente Weiss per Balboni ma gli errori di Blagojevic spianano la strada per la vittoria anche del secondo set che arriva con il sigillo di capitan Calloni che mette a terra il pallone del 25-16.

Nel terzo set la squadra di Gaspari non abbassa il ritmo e continua a macinare gioco e punti: ottime difese di Camera e Rossetto e Nikolova e un gran muro di Barazza portano avanti le padrone di casa (8-4). Lavarini inserisce Devetag per Zambelli e la musica cambia: la centrale goriziana, insieme alle battute di una ritrovata Di Iulio, inanella un break di 5-0 costringendo Gaspari a fermare il gioco (8-9). L’Imoco riordina le idee e ricomincia a martellare come sinora aveva fatto. Fuori Barcellini per infortunio al suo posto entra la giovane Maruotti ma Conegliano ha Fiorin e Nikolova che non sbagliano un colpo e volano avanti anche al secondo time out (16-12). Pazzesca Calloni che stampa in faccia a Di Iulio il muro del 21-15 e fa esplodere il Palaverde. L’errore di Rossetto riavvicina la Foppa e Gaspari giustamente corre a ripari fermando il gioco (23-20). L’attacco di Barazza firma il 25-20 che sancisce la fine di una partita stravinta dalle ragazze di Marco Gaspari e fa esplodere i tantissimi tifosi che oggi hanno gremito un Palaverde che da i tempi dei successi della Sisley non si vedeva così completo. Complimenti Imoco!!!!!

 Manuel Vanzetto

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media