CASALMAGGIORE AGGANCIA LA VETTA, NOVARA FRENA AD UN PASSO DALLA PROMOZIONE

Scritto da on apr 16th, 2013 e archiviato sotto la categoria Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

Novara-Casalm_182Novara, ultima partita di campionato in casa: più di 3000 spettatori per scrivere fine ad un’annata quasi perfetta. Contro ogni pronostico la Pomì Casalmaggiore spegne i sogni di gloria in un ora e venti, con un secco 3 a 0.

Si deciderà tutto nell’ultima di Campionato (sabato 20 aprile, ore 20.30). Tre pretendenti per una sola promozione diretta; un punto di distanza per tre squadre in corsa (Novara e Casalmaggiore 60, Ornavasso 59). Un mix perfetto per lasciare senza fiato gli appassionati di volley.

1 SET – In uno Sporting gremito di colori bianco e azzurri Mister Colombo sceglie la formazione migliore con Giuliodori e Casillo centrali, Rosso e Vanzurova bande, la diagonale Kim-De Carne e Alberti libero.  Il Casalmaggiore scende con Bacchi, Nardini, Corna, Zago, Beier, Repice e Gibertini libero. Il mach inizia con grande equilibrio: Rosso forza dai nove metri conquistando un ace (2-1). Il Pomì si distingue per il buon piazzamento a rete (7-6) ma continua ad inseguire. Due ace di Zago invertono l’andamento e Colombo corre ai ripari (8-11). Novara non ci sta e Casillo riaggancia le ospiti (13-13). Bacchi tenta la fuga (13-16) ma capitan Rosso con un muro e due ace costringe coach Cuello al time out (18-18). Nel finale le azzurre non riescono a chiudere e con alcuni errori regalano il primo parziale (20-25).

2 SET – Dopo un risentimento di De Carne nel finale del primo set si tenta al carta Bramborova. Questa volta le cremonesi partono in quarta e costringono Colombo ad una pausa anticipata sul 4-7. Vanzurova prende in mano le compagne e annulla il gap sul 9 pari. Ci pensa l’esperienza di Beier che con un pallonetto magistrale sigla il +2. Le novaresi subiscono il colpo ed una serie di contestazioni arbitrali non migliorano l’evoluzione dell’incontro (13-18). L’orgoglio del capitano tiene in corsa le igorine e Cuello richiede una pausa precauzionale sul 18-22. L’ Igor riesce a raggiungere nel finale il -2 ma un attacco out di Vanzurova concede la seconda frazione alle ospiti (22-25).

3 SET – Ancora una volta Rosso tenta di rianimare le sue e conquista un lungo scambio (1-1). Questa volta la Igor sembra più fiduciosa e raggiunge il vantaggio al primo time out tecnico (8-5). Con un parziale di 7 a 0 le ragazze di Colombo illudono ad una riapertura dell’intera partita (15-8). Con un set in mano le azzurre calano ed il duo Zago-Beier non perdona (18-16). Gli errori si alternano da entrambi le parti sebbene la maggiore esperienza di Bacchi e compagne le porti per la prima volta in vantaggio (21-22). Beier scardina la difesa ed un ace su Rosso regala il primo match point (21-25). Zago in servizio punta Bramborova ed è nuovamente ace (21-25).

Troppi alti e bassi per le ragazze di Colombo. Ancora una volta l’inesperienza nel disputare partite “di peso” paga. Troppa ingenuità nello sbagliare palloni fondamentali e poca prontezza mentale nel dimenticare in fretta gli errori. Nonostante ciò le novaresi -a pari punti in classifica con Casalmaggiore- mantengono un minimo vantaggio in classifica, grazie al numero di gare vinte. Sabato prossimo, però, nel derby a Castelletto Ticino contro la Siamo Energia Ornavasso non potranno permettersi distrazioni. È ancora tutto nelle loro mani.

La Pomì Casalmaggiore ha dimostrato di avere grande prestanza fisica. Il fondamentale del muro ha funzionato bene concedendo  una migliore gestione della difesa. L’abilità di giocatrici come Bacchi e Beier ha dimostrato l’intelligenza nel gestire palloni scottanti. Nota di merito anche al servizio tagliente di Zago che ha messo ripetutamente in difficoltà la ricezione avversaria.

INTERVISTE:

COLOMBO: «Abbiamo giocato male, abbiamo davvero fatto una brutta partita anche dal punto di vista dell’atteggiamento mentale. Casalmaggiore, invece, ha giocato molto meglio e lo dicono anche i numeri della gara. Onore ai vincitori ma non lasciamoci andare, perché non è ancora finita. Dobbiamo provare a resettare tutto in una settimana, a recuperare un po’ di energie fisiche ma anche mentali e poi ci giocheremo tutto a Castelletto contro Ornavasso.»

******

IGOR GORGONZOLA NOVARA – POMì CASALMAGGIORE 0-3 (20-25, 22-25, 21-25)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 10, Rosso 17, Kim 1, Giuliodori 5, Garavaglia, Vanzurova 9, Alberti (L), Bramborova 4, De Carne 1. Non entrate Bersighelli, Candi, Migliorin, Prencipe. All. Colombo.
POMì CASALMAGGIORE: Bacchi 9, Guatelli, Nardini 6, Malvestito, Agrifoglio, Gibertini (L), Corna 5, Zago 13, Beier 9, Repice 4. Non entrate Olivotto, D’ambros. All. Cuello.

ARBITRI: Rolla, Allegrini.
NOTE – durata set: 25′, 29′, 27′; tot: 81′.

Mara Giurgola – foto Fabio Cucchetti

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media