Imoco come Cenerentola realizza il sogno: è semifinale!

Scritto da on apr 24th, 2013 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

Villa-Conegliano_144Impresa sensazionale per la “cenerentola” Imoco volley Conegliano che entra nella storia vincendo 3-1 a Castellanza contro la Mc Carnaghi Villa Cortese e qualificandosi per le semifinali dei play off scudetto. La squadra di Marco Gaspari ,guidata da una grande Barazza (14punti) e Barcellini, vince meritatamente dimostrando di saper soffrire ma anche di saper ripartire a testa alta come è successo nel terzo. La squadra di casa paga soprattutto la serata opaca di Bosetti e si aggrappa solamente agli attacchi della solita Barun,unica a non mollare fino alla fine. Ora per l’Imoco l’avversario si chiama Yamamay Busto Arsizio, plurivincente e determinato a fare il bis: venerdì a Busto gara1 mentre lunedì si ritorna al Palaverde per gara2. I sestetti:

Le padrone di casa schierano la diagonale Rondon-Barun, Folie e Veljkovic al centro, Klineman e Bosetti i martelli,il libero è Sara Paris. L’Imoco volley Conegliano risponde con la formazione tipo che vede Camera in regia con Nikolova opposta, Calloni e Barazza al centro, Fiorin e Barcellini in banda, Rossetto il libero.

Inizio di gara molto sentito da ambedue le parti:ci vuole il break di Nikolova per mandare avanti le ospiti al primo time out tecnico (6-8). Barun e Bosetti riportano sotto le padrone di casa ma il muro di Barazza mette nuovamente avanti Conegliano (11-12). Nessuno vuole mollare e la gara continua punto a punto: un mani fuori di Fiorin porta avanti nuovamente le venete al secondo time out tecnico (15-16). L’equilibrio regna fino al 19 pari: Nikolova e un pallone fuori di Barun portano l’Imoco in fuga costringendo Chiappafreddo a fermare il gioco (19-21). Le ospiti ci credono e allungano con Calloni (20-23): Villa ci prova con tutte le forze ma il gap è oramai incolmabile.  Chiude Nikolova che fissa il punteggio sul 22-25 e porta Conegliano avanti 1-0 nel conto dei set.

Nel secondo set la squadra veneta parte alla grande con Barazza ma Villa ,con Barun e Klineman, tiene il passo e firma il controsorpasso con un muro di Veljkovic che vale il primo vantaggio alla prima sosta tecnica (8-5). L’Imoco subisce ancora in ricezione e Gaspari è costretto a fermare nuovamente il gioco (10-6). La sosta non sembra dare la scossa sperata e le padrone di casa volano avanti anche alla seconda sosta tecnica con l’ace di una scatenata Veljkovic (16-9). Gaspari inserisce Zanotto per Fiorin in battuta ma Villa Cortese continua implacabile il suo cammino con Klineman (19-11). L’ace di Rondon su Barcellini spiana la strada alle padrone di casa che chiudono velocemente con Folie (25-15) portando sull’1-1 l’esito del match.

Nel terzo set Villa Cortese sembra rimasta ancora in panchina e Conegliano ricomincia a picchiare forte costringendo subito Chiappafreddo  a fermare il gioco (5-1). Cambio nelle fila lombarde:fuori Klineman  dentro Viganò per rinforzare la ricezione ma un tocco di seconda di Camera manda Conegliano avanti al primo time out (3-8). Chiappafreddo inserisce Garzaro per Folie e un parziale di 3-0 riporta in scia le padrone di casa con Gaspari che è costretto a  richiamare le proprie atlete (6-8). Gli attacchi di Barazza rialzano Conegliano (8-12) ma sono 2 ace consecutivi di Emy Nikolova a far volare le pantere anche al secondo time out tecnico (9-16). Una bordata fuori di Bosetti fa volare Conegliano e costringe Chiappafreddo a fermare il gioco (11-18). La sosta sembra svegliare le padrone di casa che piazzano un break importantissimo di 4-0 e rientrano in gara prepotentemente costringendo Gaspari a fermare il gioco (15-18). L’errore di Rondon con Veljkovic sembra mettere una seria ipoteca al successo del terzo set da parte delle ragazze di Gaspari (17-22). Rondon si aggrappa fino all’ultimo alla “sola” Barun ma è Barcellini a chiudere il set sul 25-20 e a portare nuovamente avanti le gialloblu.

Nel quarto set le due squadre combattono punto a punto ma è ancora una volta Barcellini con un diagonale a rompere l’equilibrio e dare il vantaggio alle ospiti alla prima sirena (7-8). Esce una spenta Bosetti per Viganò ma le pantere con Barcellini e Nikolova mantengono un piccolo brek di vantaggio (10-12). Un diagonale di Barcellini costringe Chiappafreddo a fermare il gioco (12-15). La giovane azzurra si ripete portando avanti Conegliano anche alla seconda sirena (13-16). I palloni pesanti di Veljkovic e l’ace di Klineman riaprono il set costringendo Gaspari a fermare il gioco (18-19). Successivamente Barazza mette fuori e il set torna in parità (19-19). Dentro Zanotto e Crozzolin per Fiorin e Camera ma si resta sempre in parità (22-22). Nikolova realizza il contrattacco pesantissimo che vale il 22-24, con match ball. Barun annulla il primo ma nn può far nulla sul diagonale stretto di Barcellini che fissa il risultato sul 23-25 e fa esplodere la festa dell’Imoco Conegliano che firma un autentica impresa.

Manuel Vanzetto

***

Ora che Conegliano e’ entrato in semifinale, le sue quote contro i suoi prossimi avversari sono sicuramente aumentate. Scommetti divertendoti sulle prossime partite di Conegliano sul sito  bwin.it/pallavolo

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media