[Play off - Semifinali, Gara 1] Busto cinica contro Conegliano. Foppa dei miracoli, ma Piacenza sorride..

Scritto da on apr 28th, 2013 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

047-DSC_9290Due semifinali play off, due volti differenti: Busto-Conegliano e Piacenza-Bergamo hanno regalato forti emozioni ma in modi completamente diversi. Venerdì 26 aprile, la Uyba ha fatto chiaramente capire alla Imoco Conegliano che vuole arrivare in finale. Un 3-0 secco, poco da dire, se non nella seconda frazione, in cui le avversarie hanno saputo mettere pepe in campo, senza però finalizzare: pantere contratte, tanti errori che in una gara di semifinale non ti puoi permettere e forse complice un pò di stanchezza in più derivante dai quarti di finale. Dal canto suo Busto ha concesso veramente poco e inserito subito il turbo. Squadra veramente cinica, anche se la guardia è sempre da tenere alta, perchè al Pala Verde sarà tutta un’altra storia.

Sabato 27 al PalaBanca in scena una gara indirizzata sui binari di marca piacentina: avanti 2-0, 20-15, la Rebecchi si fa rimontare, rischia di perdere, chiudendo 16-14 in un tie break infuocato. Un inizio positivo per la squadra di coach Caprara, incisiva al servizio, attenta a muro, con le avversarie che non riescono ad esprimersi al meglio; poi qualcosa scatta nella testa delle rossoblu e iniziano a giocare come sanno, tanta qualità in difesa in primis, più concretezza in fase offensiva, mentre la Nordmeccanica abbassa la battuta ed è meno paziente in rigiocata. Tie break: 14-12 per la Foppa, Piacenza rimane concentrata e infila il guizzo vincente. Meriti e demeriti da ambo le parti, con questa Foppa “dei miracoli” che non molla un solo istante, ma che non può permettersi di partire sempre con il freno a mano tirato, al di là della qualità delle avversarie; Piacenza da canto suo ha bisogno di un attacco più solido, ma soprattutto di essere più spietata, perchè quando sei avanti 2-0 e 20-15, per una squadra che punta a vincere lo scudetto, chiudere è d’obbligo.

Sia per Busto che per Piacenza l’avvertimento non può non esserci: gara 2 sarà un “inferno”..

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media