[Robur Pesaro]Piero Babbi: “Per il prossimo anno abbiamo una buona base”

Scritto da on mag 5th, 2013 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

babbiHa i tratti del viso tipici di un marinaio che ha solcato gli oceani più perigliosi, ha modi guasconi caratteristici di un romagnolo doc e non ha peli sulla lingua: questo è il ritratto di Piero Babbi, direttore sportivo della Robursport nonché artefice, insieme e Sandro Sardella e Alberico Miniucchi, del miracolo sportivo di questa Società di provincia, partita da lontano per entrare nell’elite del volley femminile nazionale.

Con lui proviamo ad analizzare passato, presente e futuro della Società pesarese.

“Avevamo iniziato la stagione con degli obiettivi che abbiamo dovuto rivedere, giocoforza, per motivi contingenti: la maternità di Ortolani e le difficoltà economiche in cui siamo incappati, con la conseguente cessione di Klineman, ci hanno costretto a modificare l’assetto a pochi giorni dal via della stagione… E per una squadra nuova qual era la nostra, non è stato facile. Per esempio – riparte dopo un sospiro e un attimo di pausa – penso a Muresan: acquistata per essere il primo cambio dell’Ortolani, si è ritrovata titolare e pure in un ruolo non suo; e Moreno Pino? Aveva già appeso le scarpe al chiodo, fissato la data del matrimonio e tatuato sulla pelle l’inizio e la fine della sua gloriosa carriera… Direi che più di così non potevamo fare…”.

Quindi siete soddisfatti…

“Direi di sì! – afferma convinto – Se solo consideriamo che a inizio stagione non sapevamo nemmeno se fossimo riusciti ad iscriverci… E, invece, oltre a questo e ai problemi sopraelencati, siamo riusciti a salvarci con largo anticipo e a giocarci alla pari, almeno nel match di andata, l’accesso alle semifinali contro Piacenza”.

Adesso, inevitabilmente, il discorso si sposta sul futuro: nei giorni scorsi, lei ha dichiarato di avere la squadra pronta anche per la prossima stagione ma riuscirete ad arrivarci “vivi” alla prossima stagione?

“Il problema è sempre lì: reperire i soldi necessari. Se riusciremo ad avere lo stesso budget dell’anno scorso abbiamo già trovato giocatrici disposte a venire da noi. Se si riuscisse a fare uno sforzo economico superiore, potremmo anche regalarci la fuoriclasse che ci consentirebbe il salto di qualità. Però, vorrei ricordare che la base è buona: abbiamo giovani atlete che abbiamo vincolato con contratti pluriennali e se riusciremo ad inserire giocatrici con determinate caratteristiche, il gioco sarebbe fatto”.

Ma che percentuali ha la Robur di giocare anche la prossima stagione?

“Fermo restando che non sono io deputato a cercare sponsor, per quanto ne so posso solo affermare che non credo che Sorbini e tutto il CdA vogliano mollare: tutti stanno lavorando alacremente per far sì che si possa ancora vedere della buona pallavolo in questa città. Quindi sono ottimista. Senza dimenticare che abbiamo ‘offerte’ anche per andare a giocare in altre realtà ma sarebbe assurdo depauperare tanta ricchezza: Pesaro, nonostante la forte connotazione ‘baskettara’ si è ritagliata uno spazio importante, grazie ai tanti successi ottenuti, che sarebbe delittuoso disperdere”.

Chiediamo scusa se insistiamo: ma se un Ds ha già in mente la squadra del futuro, significa che margine di manovra l’ha già avuto dalla Società e quindi si possono nutrire buone speranze per il domani biancorosso…

“Ho già avuto l’ok da parte di alcune giocatrici giovani e di prospettiva che verrebbero a piedi pur di giocare da noi. Come detto, non appesantirebbero il monte ingaggi e ci permetterebbero di continuare l’opera iniziata in questa stagione. Poi, è chiaro che se arrivasse il magnate di turno si potrebbero fare altri ragionamenti ma già ora sarei contento se riuscissimo a portare a termine queste operazioni”.

Nomi è inutile chiederli: Babbi non li farebbe neanche sotto tortura. Di certo, la Robursport oggi continua a respirare, domani vedremo.

Speriamo che anche l’Amministrazione Comunale faccia la sua parte, affiancando la Società nell’opera di ricerca di sponsor: anche perché, sportivamente parlando, la Robur ha fatto tanto per la città ed giusto che ora sia ricambiata.

Fabrizio Bontà – Ph Danilo Billi

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media