World Grand Prix: le 14 azzurre per la Russia

Scritto da on ago 5th, 2013 e archiviato sotto la categoria Nazionale. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

3567jpegDopo il primo week end del World Grand Prix la nazionale italiana femminile torna a radunarsi domani sera a Roma presso il Centro Sportivo Giulio Onesti, in vista della partenza per Ekaterinburg (Russia), fissata per mercoledì pomeriggio, dove dal 9 agosto è in programma la Pool J con Russia, Cuba e Thailandia. Queste le quattordici azzurre scelte dal tecnico italiano per la trasferta russa: Camera, Signorile, Arrighetti, Chirichella, Guiggi, Diouf, Sorokaite, Fiorin, Barcellini, Costagrande, C.Bosetti, De Gennaro, Gennari, Folie.

FIPAV

6 Responses for “World Grand Prix: le 14 azzurre per la Russia”

  1. Ziomario scrive:

    Mi sono un po stufato! Qualcuno mi sa dire perché dopo le tre bellissime partite di Francesca Ferretti in Nazionale nella Coppa del Mondo 2008, con tre strepitose vittorie, la stessa da allora non venne mai più seriamente schierata e poi nemmeno più convocata?
    Come secondo palleggio dico! Ovviamente non come primo !
    Non posso credere ai pissi,pissi bao,bao che dicono che la Lo Bianco non la vuole! Ma figurati!
    Eleonora è una donna e una giocatrice di livello umano e tecnico troppo elevato per fare una cosa del genere.Dire una cosa simile è un insulto a lei e all’intelligenza di tutti noi.
    Per un’ intervista aggiunta ad un libro al ritorno delle Olimpiadi di Pechino in cui Francesca disse “speravo di giocare di più”?
    Ma vogliamo scherzare!
    Si puo anche dire tranquillamente “preferisco delle altre”punto. E non tiriamo fuori gli anni !
    29 anni per un palleggio sono il momento di massimo rendimento e visto che è il Palleggio campione d’Italia in carica un minimo di spiegazione è necessaria.

  2. GrilloParlante scrive:

    Te lo dico io: non viene più convocata in Nazionale perchè non è piacevole da allenare, non piace a molti per questo motivo. L’allenatore della nazionale, a differenza di quello di club, può permettersi di fare questo ragionamento. Lo stesso Guidetti ai tempi di Chieri non poteva vederla. Bisogna farsene una ragione ed andare avanti.

  3. Ziomario scrive:

    Chissà allenare quelle scarse! Una passeggia di salute…è proprio perché non si va ne avanti ne indietro che mi pongo questa domanda.
    La chiudo qui, è meglio .Buone vacanze a tutti.

  4. Cristina Gatti scrive:

    GrilloParlante, con che criterio esprimi la tua affermazione? O sei Giovanni Guidetti o qualcuno che è stato nel suo staff in quel periodo..Ti pregherei di scrivere certi commenti qualificandoti con nome e cognome. In caso contrario ti chiedo la cortesia, in futuro, di evitare, perchè sono capaci tutti di “sputare sentenze” dietro un nickname..

  5. serpe scrive:

    Ciao a tutti. Credo che Grillo non avesse intenzione di offendere .Come conviene a tutti quelli che scrivono nel forum. Ha espresso un concetto con un pelino di brutalità forse stufo della annosa diatriba Ferretti / nazionale ,questione riproposta a piu’ riprese da Ziomario e da altri . Ora, secondo me i mister della nazionale possono essere criticati su tutto,ci mancherebbe. Una cosa pero’ bisogna tenere a mente : non. sono assolutamente dei fessi.. Le simpatie e le antipatie degli allenatori nei confronti di alcuni atleti son sempre esistite e per me arcinote . Esiste pure il contrario : . quanti atleti prima di accettare un ingaggio si informano su chi dovranno stare ad ascoltare!!!!. Quante rinunce e dimissioni mai capite ai piu’ , son legate ad un arrivo od a una partenza !!!! Pensate solo al talento immenso di Fabio Vullo( credetemi, ho esperienza diretta) e poi ditemi quanta nazionale ha fatto.. Quindi,,,,,,,,,,,,

  6. serpe scrive:

    Personalmente se dipendesse da me,nella “mia” nazionale porterei LoBianco,Ferretti e Signorile.. ……………………..,forse perché le conosco tutte e tre bene ……………… e forse perche’non le ho mai allenate !!!

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media