World Grand Prix: prova di forza dell’Italia, 3-1 alla Germania

Scritto da on ago 5th, 2013 e archiviato sotto la categoria Nazionale, Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

3565

Montichiari. Si chiude nel migliore dei modi il primo week end del World Grand Prix per le azzurre di Mencarelli che hanno superato la Germania 3-1 (25-23, 25-20, 24-26, 25-20). Come nelle previsioni quella contro le tedesche si e’ rivelata una gara dura, vinta dall’Italia sia con il gioco che con il carattere, come dimostrano la rimonta del primo set, e la reazione nell’ultimo parziale dopo i match point sprecati nel terzo. Miglior marcatrice dell’incontro e’ stata Costagrande con 21 punti, molto positivo nel finale l’ingresso di Sorokaite. Ottima inoltre la prestazione della azzurre a muro (17) contro i 10 avversari. Grazie al successo l’Italia chiude la propria pool a punteggio pieno, raccogliendo nove punti importanti in vista della qualificazione alle Final Six. Nella formazione di partenza, rispetto a ieri, il ct italiano ha schierato Guiggi al posto di Chirichella e Bosetti per Barcellini. L’avvio è tutto in favore della Germania che piazza un pesante parziale e scappa via sul 2-10. Quando il set sembra segnato, due difese della Bosetti svegliano le azzurre che sfruttano a pieno la buona vena della Costagrande. Le tedesche non riescono più a metter giù un pallone e incassano un break che le fa scivolare addirittura indietro 18-17. Nel finale, giocato punto a punto, salgono di livello Diouf e Bosetti, consentendo all’Italia di chiudere 25-23. La Germania prova a ripetere la partenza sprint anche nel secondo set, ma le ragazze di Mencarelli capiscono il pericolo e interrompono subito la fuga delle avversarie. Il sorpasso azzurro si concretizza grazie a due muri consecutivi di Guiggi, a fare il resto ci pensano Bosetti e Costagrande 25-20. Nel terzo set dopo un inizio equilibrato Arrighetti e soprattutto Diouf spingono avanti l’Italia. L’opposto azzurro punge anche in battuta, mettendo in difficoltà la Germania che però non molla e riesce a recuperare. La partita si surriscalda, con le due squadre si rispondono colpo su colpo. A spuntarla sono le tedesche che annullano due match-point e grazie a 3 aces consecutivi della Kozuch prolungano la gara al quarto 24-26. Al rientro in campo l’Italia soffre qualche problema in ricezione e la Germania prova ad approfittarne. Mencarelli inserisce Sorokaite per Diouf e il cambio rivela azzeccato parchè proprio la nuova entrata insieme a Costagrande piazzano una serie pesante di muri che lancia l’Italia. Il vantaggio cresce sempre di più e le azzurre si aggiudicano la gara 25-20. 
Archiviata la tre giorni di Montichiari le  azzurre torneranno a radunarsi martedì sera a Roma, per poi partire mercoledì alla volta di Ekaterinburg (Russia), dove dal 9 agosto è in programma la Pool J con Russia, Cuba e Thailandia. 
MENCARELLI: “È  stata la vittoria più sofferta, perché in diverse situazioni ci hanno messo in difficoltà, non permettendoci di sviluppare il nostro gioco al meglio. Siamo stati, però, molto bravi a uscire da diverse situazioni complicate sia con il carattere che soprattutto con la pazienza. Le ragazze, infatti, non si sono mai scomposte, rimanendo sempre lucide.” 

Tabellino: ITALIA-GERMANIA 3-1 (25-23, 25-20, 24-26, 25-20)

ITALIA: C.Bosetti 13, Arrighetti 8, Diouf 15, Costagrande 21, Guiggi 8, Signorile 3. Libero: De Gennaro. Sorokaite 6, Chirichella 1. N.e: Barcellini, Camera e Fiorin. All. Mencarelli

GERMANIA: Beier 16, Brandt 3, Kozuch 13, Brinker 6, Furst 14, Hanke 3. Libero: Durr. Ssuschke 7, Geerties 6, Hippe 4, Weiss. N.e: Izquierdo. All. Guidetti

Arbitri: Hojka (Pol) e Viktorini-Lisa (Svk)

Spettatori: 3000. Durata Set: 27’, 27’, 33’, 27’

Italia: 8 bs, 5 a , 17 mv , 17 er .

Germania:  8 bs , 8 a,  10 mv , 24 er .

 FIPAV

 

 

1 Response for “World Grand Prix: prova di forza dell’Italia, 3-1 alla Germania”

  1. Ziomario scrive:

    Non sono in grado di dare analisi sulla nazionale. primo perché sono solo un appassionato di volley e non un tecnico, secondo perché siamo ancora un cantiere aperto e non da molto. Tecnico nuovo, mille giocatrici in prova, alcune non convocazioni strane. ecc ecc
    Incece sono stupito dai passi indietro della Guidetti band. Questa non assomiglia per nulla e temo per lui ed Alex che non assomiglierà mai alla squadra che per un nulla non vinse gli europei di due anni fa. Vero è che manca ancora un mese e Guidetti arriva sempre preparato agli appuntamenti importanti. Stiamo a vedere.

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media