[Final Six 2013] Italia – Giappone, che confusione..

Scritto da on ago 28th, 2013 e archiviato sotto la categoria Nazionale, Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

valecapitanoIniziano con il piede sbagliato le Final Six a Sapporo per le azzurre, che cedono con un secco 3-0 alle padrone di casa. Una gara a senso unico a favore delle nipponiche, con le azzurre che non riescono, se non con un piccolo cambio di rotta nel terzo set, a prendere in mano le redini della partita. Il servizio, ovvero il primo terminale offensivo, non ha inciso a dovere, ma soprattutto è la ricezione che è mancata;) soffrendo molto in seconda linea si è limitato il gioco di Signorile, il cui punto forte non è stato l’alzata in banda: quando la palleggiatrice ha avuto “palla” buona ha cercato di velocizzare il gioco, peccando comunque con le centrali (seppur vero che quando la rice non è buona, nel momento in cui arriva la palla in testa dall’altra parte ci si aspetta alzata ai centrali). Difficile salvare qualcosa in questa gara, il Giappone ha mostrato il suo solito gioco, veloce, tanta difesa, nel terzo parziale ha anche spinto poco, commettendo parecchi errori, che hanno tenuto attaccata alla gara le azzurre. Ma non si vince per i regali altrui, ma con una manovra di gioco efficace e concreta, mancata alle italiane, che non hanno neanche avuto chi in attacco potesse dettare legge.

Ma al di là del gioco, quello che probabilmente è mancato in campo è stata la personalità (ed anche l’approccio alla gara, non continuo – ed è anche comprensibile quando stai perdendo).. Premessa (che non vuole/può essere una giustificazione globale): in campo ci sono tante giovani ed hanno bisogno di fare esperienza. Devono crescere. E’ normale. Ma la pallavolo è la forza di una squadra. E la squadra non è un IO, ma un NOI. E questo NOI lo si chiede alle giocatrici più esperte, che siano trascinatrici per le giovani, che dimostrino personalità, perchè si può essere leader o capitano in diversi modi, anche se difficile quando prendi pochi palloni o non ne metti a terra a dovere. Un NOI, da domani. Personalità.. I famosi occhi della tigre, non rassegnati…E fiducia.. E ci divertiremo…

[Ps. Personalità... Anche gli Usa oggi non sono scese in campo contro il Brasile]

Statistiche —>  http://www.fivb.org/vis_web/volley/WGP2013/pdf/P2-093.pdf

Ph Fivb

 

1 Response for “[Final Six 2013] Italia – Giappone, che confusione..”

  1. josp scrive:

    a proposito di giovani: la palleggiatrice Miyashita compirà 19 anni il prossimo primo settembre

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media