Europei Femminili: tutto facile per le azzurre, 3-0 alla Svizzera

Scritto da on set 6th, 2013 e archiviato sotto la categoria Nazionale. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

183805_MDU_0315ITALIA – SVIZZERA 3-0 (25-13, 25-11, 25-13)

ITALIA: Bosetti C. 7, Arrighetti 8, Diouf 18, Costagrande 8, Guiggi 13, Signorile. Libero: De Gennaro. Bosetti L., Sorokaite. N.e: Camera, Barcellini, Chirichella.  All. Mencarelli

SVIZZERA: Bannwart, Granvorka 4, Halter 5, Sirucek, Steinemann 3, Schauss. Libero: Pauli. Wigger 3, Marbach 3, Jenny (L), Unternahrer 10, Stocker 1. All.Ilic

Arbitri: Rodriguez (Spa) e Azevedo (Por)

Durata Set: 23’, 20’, 21’

Italia:  6 a, 3 bs, 13 m, 6 e.

Svizzera:  1 a,  5 bs, 6 m, 20 e.

Zurigo. Come da pronostico inizia con un’agevole vittoria il cammino dell’Italia ai Campionati Europei femminili 2013. Le azzurre, infatti, hanno battuto nettamente le padrone di casa svizzere 3-0 (25-13, 25-11, 25-13). Troppo evidente il divario in campo tra le due formazioni, con Guiggi e compagne che hanno sempre tenuto in mano il comando del gioco fin dalle prime azioni. Tra le note positive dell’Italia il recupero di Noemi Signorile, rimessasi dall’infortunio alla caviglia, e il ritorno in campo dopo oltre un mese di assenza di Lucia Bosetti, impiegata in ricezione. Migliore marcatrice dell’incontro Valentina Diouf (18 p.), bene anche Martina Guiggi (13 p.).

Per Signorile, Caterina Bosetti, Diouf, De Gennaro e Sorokaite l’incontro di oggi ha rappresentato l’esordio assoluto nella rassegna continentale.

Domani prova più impegnativa per le azzurre che affronteranno (ore 15 diretta RaiSport 1) la Francia, tra le cui fila gioca la centrale Christina Bauer ex capitano di Busto Arsizio.

Come formazione iniziale il ct Marco Mencarelli ha schierato la diagonale Signorile-Diouf, schiacciatrici Costagrande e Caterina Bosetti, centrali Guiggi e Arrighetti, libero De Gennaro. Fuori dalle 12 Gennari e Folie.

Nel primo set sono Guiggi e Diouf a trascinare le azzurre che si portano subito largamente al comando e chiudono (25-13). Nel secondo è invece ancora Diouf a salire sugli scudi (8 punti) e l’Italia s’impone senza problemi (25-11). Il terzo set vede un inizio più combattuto, ma l’equilibrio dura poco e l’Italia si invola verso il successo (25-13).

Nel raggruppamento D, quello accoppiato al girone dell’Italia per i play-off e quarti di finale, importante risultato della Bulgaria di Abbondanza che ha battuto la Serbia campione d’Europa 3-2 (23-25, 13-25, 25-22, 30-28, 15-13.)

MENCARELLI:“È andata più o meno come me l’aspettavo, sappiamo che dobbiamo ancora migliorare in qualcosa, ma è normale, il nostro obiettivo è crescere partita dopo partita. Domani sarà una gara diversa, perché di solito contro di noi la Francia sfodera sempre delle belle prestazioni, in più diverse loro giocatrici conoscono bene le nostre. Rispetto a oggi sicuramente proveranno a metterci più in difficoltà”.

DE GENNARO:“Avevamo bisogno di iniziare e di sbloccarci, anche se sapevamo che la svizzere non erano al nostro livello, tuttavia il fatto di giocare in casa poteva caricale e noi siamo state brave a non fargli prendere spazio. Domani sarà una partita più competitiva, perché la Francia è più forte e quindi noi dovremo dare qualcosa in più.”

MONDIALI 2014 – La prima e seconda classificata dei Campionati Europei femminili e di quelli maschili si qualificheranno direttamente ai Mondiali 2014.

RISULTATI E CALENDARIO 

Pool A (Halle): 6/9 Germania-Spagna 3-0, Olanda-Turchia; 7/9 Germania-Olanda (ore 17), Spagna-Turchia (ore 20); 8/9 Spagna-Olanda (ore 15), Turchia-Germania (ore 18).

Pool B (Zurigo): 6/9 Italia-Svizzera 3-0, Francia-Belgio; 7/9 Italia-Francia (ore 15 diretta RaiSport 1), Svizzera-Belgio (ore 18); 8/9 Francia-Svizzera (ore 15.30), Belgio-Italia (ore 18.30 diretta RaiSport 1).

Pool C (Dresda): 6/9 Azerbaijan-Croazia 0-3, Bielorussia-Russia; 7/9 Azerbaijan-Bielorussia (ore 17.30), Croazia-Russia (ore 20.30); 8/9 Bielorussia-Croazia (ore 15), Russia-Azerbaijan (ore 18).

Pool D (Schwerin): 6/9 Serbia-Bulgaria 2-3, Rep.Ceca-Polonia; 7/9 Serbia-Rep.Ceca (ore 17), Bulgaria-Polonia (ore 20); 8/9 Rep.Ceca-Bulgaria (ore 15), Polonia-Serbia (ore 18).

FORMULA

Le sedici formazioni partecipanti sono state suddivise in quattro gironi composti da quattro squadre ciascuno, tre in Germania e uno in Svizzera. Pool A (Halle): Germania, Spagna, Turchia e Olanda; Pool B (Zurigo): Italia, Svizzera, Belgio e Francia; Pool C (Dresda): Azerbaijan, Croazia, Bielorussia e Russia; Pool D (Schwerin): Polonia, Bulgaria, Serbia e Rep.Ceca.

Le prime classificate di ciascun raggruppamento si qualificheranno ai quarti di finale, le seconde e le terze si affronteranno in dei play-off per accedere ai quarti. La fase finale che assegnerà le medaglie si giocherà a Berlino il 13 settembre (semifinali) e il 14 settembre (finali).

Fipav – Ph Cev

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media