Volksbank Sudtirol Bolzano: -3 allo storico esordio in A2. Ecco le prime avversarie

Scritto da on ott 17th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

Neruda_Maglia_da_gioco

Il grande giorno si avvicina a grandi passi: domenica 20 ottobre al Palaresia di Bolzano andrà in scena lo storico esordio di una squadra altoatesina femminile in A2. Il battesimo di fuoco spetterà al Volksbank Südtirol Neruda Bolzano, che se la vedrà con la Crovegli Reggio Emilia.
Ecco le maglie. In coincidenza con il montaggio del taraflex al Palaresia, sono arrivate anche le divise che accompagneranno il Volksbank Südtirol durante la stagione. Immancabile la prima foto di gruppo con le maglie nuove di zecca.
Lavori in corso. Al palazzetto del capoluogo in questi giorni è tutto un via vai di dirigenti, tecnici e montatori vari per dare gli ultimi ritocchi in vista della première. A dirigere le operazioni è una coppia in rosa – rosa come il taraflex su cui ieri sera si sono allenate per la prima volta le atlete di Fabio Bonafede – formata dal ds Cristina Sartori e dal team manager Gerti Fink, ovvero il braccio destro e anche quello sinistro del presidente Rudy Favretto. Ma diamo un’occhiata ai primi “ospiti” di domenica, ovvero la squadra avversaria.
Le avversarie. La Crovegli Reggio Emilia è reduce dal nono posto al suo primo anno di A2 e anche quest’anno l’obiettivo dichiarato è la salvezza, anche se l’organico a disposizione di coach Davide Baraldi (vincitore del Premio Luigi Razzoli come miglior allenatore della serie A2 nella stagione 2008/09) è di tutto rispetto. Rispetto alla stagione precedente è arrivato un bel tris da Montichiari composto dal martello Michela Catena, dalla centrale Flavia Assirelli e dal libero Rossella Giorgi (la “senatrice” del gruppo con i suoi 32 anni), che a Bolzano si ritroveranno di fronte l’ex compagna Sara Menghi.
La diagonale di partenza è composta da Elisa Lancellotti in palleggio e dal fuorimano Paola Colarusso (prelevata da Sala Consilina), l’altro centro è la capitana Silvia Belfiore (l’anno scorso 238 punti in 26 partite, ovvero quasi 10 punti a partita) mentre l’altra schiacciatrice è Eliana Cirilli, l’anno scorso per 12 volte in doppia cifra e in tre occasioni addirittura sopra i 20 punti.
La più alta del roster (192 cm) è la centrale Marianna Vujko, italianissima a dispetto del cognome. E a proposito di nazionalità, la Crovegli è una delle poche squadre tra A1 e A2 a non avere straniere in organico: le altre, ovviamente tutte del campionato cadetto, sono Rovigo, Gricignano e Scandicci.
Inutile dire che le emiliane scenderanno in campo con un’emozione particolare legata all’improvvisa scomparsa del patron Walter Crovegli, avvenuta il 28 settembre scorso dopo un’amichevole giocata a Rivalta proprio contro il Volksbank Südtirol.

Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media