Riso Scotti Pavia: prestazione opaca, sconfitta a Scandicci per tre a due

Scritto da on ott 28th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

32203_NpAdvHover

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – RISO SCOTTI PAVIA 3-2 (25-22, 19-25, 25-21, 25-27, 15-8) SAVINO DEL BENE SCANDICCI:  Strobbe 17, Rania 9, De Fonzo, Fanzini, Mazzini 1, Agresti (L), Chojnacka 1, Fiore 23, Taborelli 14, Lapi 12. Non entrate Bacciottini, Lussana. Allenatore Marco Botti. RISO SCOTTI PAVIA: Masino 1, Nicolini, Renkema 13, Frackowiak 20, Giuliodori, C, Poma (L), La Rosa 5, Devetag 18, Di Bonifacio, Moretti 13. Non entrate G.Poma. Allenatore Rosario Braia. ARBITRI: Rolla, Allegrini. Durata set: 29′, 26′, 28′, 32′, 15′; tot: 130′.
Si rivela più ostica del previsto la trasferta a Scandicci, popolosa cittadina alle porte di Firenze. La Riso Scotti al termine di una partita durata oltre due ore deve cedere alle padrone di casa che riescono ad approfittare della prestazione non particolarmente brillante delle pavesi.
Braia deve ancora fare a meno di Giuliodori, che toccherà il campo solo nel quinto set.  Confermata quindi la formazione scesa in campo sabato scorso contro Corpora: Moretti, La Rosa, Frackowiak, Renkema, Devetag, Masino, con Celeste Poma nel ruolo di libero. La Savino Del Bene Scandicci  schiera Mazzini in diagonale con l’opposto Fiore,  Lapi e Strobbe centrali, Rania e Taborelli attaccanti, Agresti libero.
I primi palloni giocati fanno ben sperare i tifosi pavesi, ma è un fuoco di paglia. Scandicci recupera e si porta in vantaggio senza incontrare grossa resistenza. Al tempo tecnico la Riso Scotti è in svantaggio di quattro lunghezze. La seconda parte del parziale è giocata sul filo dell’equilibrio: le squadre avanzano a punto a punto controllandosi a vista. La Savino Del Bene Scandicci prova l’allungo fino al ventuno a diciannove ma è subito ripresa dalla Riso Scotti. Al ventiduesimo punto le squadre sono ancora in perfetta parità. Il rush finale premia però le toscane, che chiudono il primo set sul venticinque a ventidue.
Più agevole il percorso nel secondo parziale. Dopo la fase di studio iniziale la Riso Scotti allunga con sicurezza, conquistando il vantaggio che manterrà fino alla fine. Sei i punti di distacco al termine del set, con la Riso Scotti che si limita a controllare la situazione per buona parte del periodo di gioco. E’ il miglioramento della prestazione in attacco, unitamente alla riduzione del numero di errori, a fare la differenza: si passa, infatti, dal 31% di efficacia in attacco del primo set al 57% del secondo, quasi il doppio.
Non è però la svolta della partita: Savino Del Bene Scandicci non molla la presa e anche se il terzo tempo comincia con il consueto testa a testa, al time out tecnico la Riso Scotti insegue distanziata di tre punti.  Il tentativo di rimanere a ruota delle toscane riesce solo parzialmente, ma dal diciotto a quindici la progressione delle ragazze di Botti si fa più concreta fino a conquistare un vantaggio di sei punti. Non è sufficiente il colpo di reni finale della Riso Scotti per rimettere in discussione il set, terminato venticinque a ventuno per la Savino Del Bene.
La Riso Scotti è in affanno mentre le toscane sono più cariche che mai, così si materializza la possibilità della sconfitta secca: Scandicci sempre avanti, Pavia insegue staccata. Sono due i match-ball a disposizione della Savino Del Bene per chiudere la partita, ma la Riso Scotti punta tutto ciò che gli resta: li annulla entrambi, annienta anche il successivo e con una tripletta conquista il quarto set ai vantaggi. E’ l’ultimo sussulto della serata: il tie- break sarà tutto di marca toscana e finirà con un secco quindici a otto. Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media