Puntotel Sala Consilina: le cicognine tornano a mani vuote dalla Toscana

Scritto da on nov 4th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

foto_articolo_495

IL BISONTE SAN CASCIANO – PUNTOTEL SALA CONSILINA  3-0 (25-16; 25-16,26-24)
Il Bisonte San Casciano: Mastrodicasa 9, Lotti 13, Parrocchiale (L), Villani 9, Pietrelli 11, Bertone 9, Vingaretti 1. Non entrate: Koleva, Focosi, Giovannelli, Savelli. All. Vannini. Puntotel Sala Consilina: Martinelli 6, Brignole 6, Lestini 12, Dall’Ara 1, Dekani 13, Salvi 3, Minervini (L). Non Entrate: Devetag, All. Guadalupi Arbitri: Allegroni e Rolla Note – durata set: 22’, 23’, 28’
Terza sconfitta consecutiva per la Puntotel Sala Consilina, battuta in Toscana dal Bisonte San Casciano per 3-0. Le biancorosse salesi nulla hanno potuto contro la compagine fiorentina che, tra le propria mura amiche, ha “abbattuto” le cicognine. E, così, la Puntotel, dopo le tre prime gare di campionato, resta ferma, a quota zero, in classifica. La squadra del presidente Daralla non è riuscita a contrapporsi alle giocate delle azzurrine toscane apparse in gran forma e molto determinate.
Per Sala Consilina è proprio un periodo negativo. Oltre alle sconfitte, anche la sfortuna si accanisce contro le biancorosse. La palleggiatrice titolare, Isabella Di Iulio, nell’ultimo allenamento prima della trasferta toscana, si è infortunata alla caviglia sinistra. Un infortunio che, nella migliore delle ipotesi, terrà la regista salese lontana dai campi di gara per oltre un  mese. Contro il San Casciano, quindi, coach Guadalupi ha dovuto schierare nel delicato ruolo di regista Alessandra Dall’Ara, al suo debutto in Serie A2. Ma, a prescindere dall’infortunio di Di Iulio, anche in Toscana la Puntotel non ha giocato nel migliore dei modi.
In campo le cicognine hanno subìto il gioco delle avversarie senza riuscire a reagire. Tra le azzurrine, infatti, ha funzionato tutto bene. Pietrelli è stata la solita “donna ovunque”, regolarissima al centro Mastrodicasa. In attacco, poi, Lotti ha inciso, come al solito, su sollecitazione della regista Vingaretti.
A prescindere dal maggiore tasso tecnico delle azzurrine di coach Francesca Vannini, le ragazze salesi sono sempre apparse bloccate dal punto di vista mentale. Capitan Salvi e compagne, pur impegnandosi al massimo ed essendo in possesso di un buon bagaglio tecnico, soffrono troppo sotto il profilo psicologico.
“Siamo ancora fermi a quota zero, dichiara il presidente della Puntotel, Nicola Daralla. Bisogna fare quadrato e capire cosa non sta funzionando in questo inizio di stagione. Ora l’infortunio di Di Iulio ci penalizza molto. Ma stringiamo i denti ed andiamo avanti”.
La Puntotel dovrà ora profittare della sosta del campionato che si ferma per dare spazio alla Coppa Italia. La squadra salese sarà impegnata contro Rovigo il 10 novembre in trasferta e, dopo sette giorni, domenica, 17 novembre prossimo, in casa, per la gara di ritorno. Ufficio stampa

ph. volleyantares

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media