Riso Scotti Pavia: due punti dalla trasferta in terra vicentina. Per Devetag nove muri vincenti

Scritto da on nov 4th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

download

OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA – RISO SCOTTI PAVIA 2-3 (25-15, 25-27, 25-20, 20-25, 13-15) OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Peretto 1, Sestini 10, Lanzini (L), Milocco 10, Andreeva 19, Baggi 24, Ghisellini 1, Fiori, Fronza 9, Cialfi. Non entrate Pastorello. All. Rossetto. RISO SCOTTI PAVIA: Masino 2, Nicolini, Renkema 16, Frackowiak 17, Giuliodori 9, Poma (L), Devetag 18, Di Bonifacio 1, Poma 1, Moretti 12. Non entrate Hodzic Alyssa, La Rosa. All. Braia. ARBITRI: Curto, Paravano.       NOTE durata set: 20′, 29′, 24′, 26′, 14′; tot: 113′.
Una partita a fasi alterne che però alla fine consente alla Riso Scotti di portare a casa due utilissimi punti per la classifica del campionato. Nello starting player debutta in campionato anche Sara Giuliodori, a riposo nelle prime due giornate per un piccolo risentimento.
Stenta l’avvio della Riso Scotti e il poderoso allungo delle vicentine fa si che al primo time out tecnico della gara il risultato è imbarazzante: dodici a sei per la squadra di casa. Un po’ di tregua nella fase centrale del set, e poi l’allungo finale: sul venti a undici sono nove i punti di distacco, che diventeranno dieci alla fine del primo set. Un set infernale per la Riso Scotti, che esce dal campo frastornata dopo un primo set inaspettato.
L’inizio del secondo set sembra invece rimettere le cose al posto giusto: Riso Scotti inizia bene, quattro a uno, aumenta con costanza il distacco e al tempo obbligatorio questa volta è la squadra pavese a condurre per dodici a sei.  Ma le cose si complicano: un parziale di nove a tre a favore di Obiettivo Risarcimento riporta le squadre in parità sul quindicesimo punto. Sarà un testa a testa per tutta la restante parte del set e solo al ventisettesimo punto, dopo aver non aver sfruttato due set-point avuti a disposizione, la Riso Scotti conquista il parziale.
La vittoria, seppur sudata, non è ancora la svolta della partita: la Riso Scotti nel terzo set subisce da subito l’iniziativa delle vicentine.  Obiettivo Risarcimento parte in vantaggio e lo conserverà per tutto il segmento di gioco.  I tre punti di distanza, mantenuti fino al sedici-tredici, si dilatano all’improvviso fino a diventare sette prima della fine.  Sette, infatti, sono i set-ball a disposizione delle vicentine: Pavia ne annulla tre, poi è costretta a capitolare.
Obiettivo Risarcimento Vicenza mette al sicuro un punto e per la Riso Scotti lo spettro della trasferta senza punti appare all’orizzonte.  Così il quarto set per la squadra pavese ha il sapore dell’ultima spiaggia: o si vince o si muore. L’equilibrio resiste fino al tempo tecnico, poi finalmente la Riso Scotti prende in mano la situazione. In un crescendo senza soluzione di continuità tiene saldamente sotto controllo il parziale, che si chiude in sicurezza sul venticinque a venti. Sarà quindi il tie-break a decretare la squadra vincitrice.
E’ davvero una sfida all’ultima palla: le squadre avanzano sempre appaiate. Il primo break significativo è della Riso Scotti, che distacca le avversarie di due punti sull’undici-nove. I brividi però non sono ancora finiti: sul tredicesimo punto è di nuovo parità. Questa volta però è la Riso Scotti a sfruttare le ultime energie residue per afferrare i punti decisivi, accaparrandosi la vittoria finale.
Vittoria sudata, sofferta, che conferma la necessità di lavorare ancora intensamente durante la settimana, ma alla fine vittoria utile anche al morale. Miglior realizzatrice della giornata Francesca Devetag, autrice di nove punti in attacco (50% di positività) e di altrettanti a muro. Non negative comunque nemmeno le cifre per tutte le altre giocatrici, con Frackowiak e Renkema autrici rispettivamente diciassette e sedici punti.
Che sia di buon auspicio anche in vista della duplice sfida delle prossime settimane di nuovo con Obiettivo Risarcimento, valevoli per la Coppa Italia: le vicentine hanno comunque dimostrato di essere una squadra pericolosa e, in alcuni momenti, capace di commettere pochissimi errori. Sabato prossimo a Pavia la nuova sfida.

Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media