Riso Scotti Pavia: 3-1 in rimonta su Vicenza

Scritto da on nov 10th, 2013 e archiviato sotto la categoria Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

news_1912RISO SCOTTI PAVIA- OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA 3-1 (20-25, 25-21, 25-19, 25-22)
RISO SCOTTI PAVIA: Masino 1, Nicolini, Renkema 17, Frackowiak 18, Giuliodori 16, Poma C. (L), Devetag 10,  Poma G., Moretti 10. Non entrate Hodzic, Di Bonifacio, La Rosa. Allenatore Rosario Braia. OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Pastorello 2, Peretto 5, Sestini 3, Lanzini (L), Milocco 19, Andreeva 4, Baggi 6, Ghisellini1, Fiori (L), Fronza 15, Cialfi 2. Allenatore Delio Rossetto. durata set: 25′, 29′, 25′, 27′; tot: 1h 46min.
Convince la Riso Scotti al debutto in questa Coppa Italia, vincendo contro un’avversaria che, pur se neopromossa, darà del filo da torcere a tante squadre. Obiettivo Risarcimento Vicenza si è confermata squadra ostica da fronteggiare, sempre pronta in difesa e all’occorrenza anche difficile da arginare sugli attacchi.  Starting player-tipo per la Riso Scotti Pavia: Serena Masino in palleggio opposta alla polacca Joanna Frackowiak, nel ruolo di centrali Sara Giuliodori e Francesca Devetag, libero Celeste Poma e schiacciatrici Kim Renkema e Francesca Moretti. Obiettivo Risarcimento Vicenza manda in campo Pastorello  e Fronza al centro, Cialfi in palleggio e Baggi opposto, Milocco e Peretto schiacciatrici, libero Silvia Fiori.
Un doppio muro vincente di Francesca Devetag dà il via alle danze prima di qualche errore pavese che procura il vantaggio alla Obiettivo Risarcimento. Ci pensa la doppietta di Kim Renkema a ritrovare la momentanea parità sul settimo punto prima del nuovo allungo vicentino che porta sul dieci a sette.  Al primo tempo obbligatorio della partita Obiettivo Risarcimento conduce per dodici a dieci, distacco presto recuperato: è ancora Kim Renkema l’autrice del punto che porta all’equilibrio del quattordici pari.  Non è doma però la squadra vicentina che sfugge continuamente al controllo della Riso Scotti. Braia chiama il suo primo time out e riorganizza la squadra che reagisce prontamente. Ancora una volta, però, Vicenza fugge: dopo la parità sul diciottesimo punto un parziale di  sei a zero porta Obiettivo Risarcimento a disporre di cinque set ball. Pavia resiste ai primi due, poi il terzo è quello fatale e il parziale si chiude sul venticinque a venti.Gli alti e bassi che hanno caratterizzato il primo set continuano anche nel secondo:   Devetag firma il vantaggio per otto a cinque, il pallonetto di Fronza ribalta la situazione e porta in vantaggio le vicentine. Braia sostituisce il palleggio e manda in campo Cecilia Nicolini.  La schiacciata di Sara Giuliodori porta al time-out tecnico con la Riso Scotti in vantaggio di un punto.  Giuliodori e Renkema proseguono il momento positivo della Riso Scotti costringendo l’allenatore di Obiettivo Risarcimento a ricorrere al tempo sullo svantaggio di quattordici a dodici. Nella squadra vicentina entrano Andreeva e Ghisellini che portano energie nuove e consentono il recupero fino alla parità, raggiunta al diciottesimo punto. Questa volta però è la Riso Scotti ad avere maggior fame di vittoria: Sara Giuliodori segna i punti ventitré, ventiquattro e venticinque e riporta in parità il conto dei set.Sotto il segno di Giuliodori anche l’inizio del set seguente: i suoi attacchi bucano la difesa, solitamente molto attenta, di Vicenza e consentono l’allungo iniziale della Riso Scotti. Sul quattro a sette Rossetto chiamata il time-out che però non arresta l’avanzata pavese: al dodicesimo punto, quando scatta il tempo tecnico, Pavia doppia Vicenza sul dodici a sei.  Tra le fila vicentine entra Sestini: il suo muro vale l’undici a sedici per Pavia che non ferma però la poderosa progressione della Riso Scotti. L’intelligente attacco piazzato di Kim Renkema è il diciannovesimo punto, l’ace di Frackowiack il ventesimo. Qualche distrazione pavese avvicina le squadre, poi l’attacco deciso di Devetag e il mani out di Frackowiack portano al termine del terzo set con sei lunghezze di vantaggio.
La Riso Scotti è ormai più tranquilla e sicura: anche se le squadre proseguono ravvicinate nel punteggio, ha il pieno controllo della partita. Giuliodori, oggi in gran spolvero, martella il campo vicentino, coadiuvata dalle compagne di squadra che si fanno sempre trovare pronte quando Nicolini le chiama in causa. E’ ancora la centrale a far scattare il tempo tecnico, con la Riso Scotti in vantaggio di tre punti. Resta in palla la Riso Scotti e allunga fino al diciannove a quattordici, siglato da un perentorio attacco di Kim Renkema, prima del minibreak di Obiettivo Risarcimento che gli consente il recupero di tre punti. Frackowiak in pallonetto rimette in marcia la Riso Scotti e due fucilate di Kim Renkema consolidano il vantaggio ed esaltano il pubblico del Pala Ravizza. Un ultimo piccolo brivido con un break di tre punti per Obiettivo Risarcimento, poi Moretti chiude set e incontro.
Sara Giuliodori, protagonista della serata, è raggiante “Bella vittoria di squadra, stiamo trovando il nostro ritmo, il lavoro degli allenamenti sta dando i suoi frutti. Continuiamo così.”

Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media