Openjobmetis Ornavasso: a Urbino trasferta senza sorprese

Scritto da on nov 18th, 2013 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1472750_10202241476668783_82458727_n

L’Openjobmetis Ornavasso avanza ai quarti di Coppa Italia. Non riserva sorprese la trasferta marchigiana delle Api, che a Urbino (3-0 all’andata) chiudono subito la pratica qualificazione vincendo il primo set, raddoppiano ruotando sestetto e giocatrici e, dopo un passaggio a vuoto nel terzo set, gestiscono bene il finale della quarta frazione evitando di prolungare la sfida al tie break.
Al PalaMondolce si comincia con le stesse formazioni dell’andata: Signorile-Muresan, Loda-Ikic, Chirichella-Tasca, Ghilardi per l’Openjobmetis; Brcic-Kostic, Negrini-Santini, Leggs-Thibeault, Carocci per la Robur Tiboni. Acquisito un primo break di due punti (4-2), le piemontesi vengono riprese a 5 per allungare prima del time out tecnico: 12-10. Un parziale di 2-0 dal 19-16 al 21-16 spiana la strada del primo set, il cui punteggio è di +6 (25-19) per le ospiti.
Punteggio replicato aritmeticamente nella frazione successiva, diversa nella partenza e nello svolgimento. Con la qualificazione in cassaforte Massimo Bellano dà spazio alla rosa. Pisani prende il posto di Chirichella al centro e gioca i primi scambi veri di pallavolo della stagione. Anche sull’altro fronte il sestetto è diverso. Casoli rileva Santini, Escobar Kostic. Urbino conduce 10-9, viene superata 12-10 ma è di nuovo in parità a 12. Un secco parziale di 5-0 per Ghilardi e compagne spazza via ogni velleità di rimonta e rimette le Api sui binari del successo.
Nel terzo set ancora cambi. Da una parte Negrini esce sostituita da Santini. Dall’altra Ornavasso è in campo senza Loda, Ikic e Tasca. Le bande sono Moneta-Senkova e l’altra centrale con Pisani è la neodiciottenne Montano. La colombiana, che festeggia il suo debutto in Italia, chiuderà con 5 punti e il 44% in attacco. La musica sembra non scambiare e quando la Openjobmetis si trova sul 16-13, la vittoria pare alla portata. Urbino non ci sta e ribalta il punteggio vincendo 25-22.
Si va al quarto set, in cui Bellano ruota nuovamente la squadra, lascando fuori Moneta (Ikic) e Pisani (Chirichella). Ornavasso è sempre avanti ma non fa il vuoto. Nel finale, svaniti due match point, le marchigiane avrebbero la possibilità di imporsi e portare la sfida al tie break. Ma non succede perché il quarto periodo termina 28-26 sancendo il 3-1 ossolano.
Sugli altri campi nessun problema per Conegliano (3-1 casalingo con Frosinone dopo il 3-1 dell’andata) e Modena (3-2 a Forlì). Bergamo sfiora l’impresa contro Novara rimontando da 3-0 ma cedendo al golden set; Busto, pur vincente 3-2, non la completa perdendo il 4° set che le avrebbe dato il 3-1 su Casalmaggiore e l’avrebbe portata al set di spareggio.
Ai quarti, insieme a Piacenza, Conegliano, Ornavasso, Casalmaggiore, Modena e Novara andranno le migliori due non qualificate in base alla classifica di fine andata del campionato. La stessa graduatoria sarà utilizzata per completare gli abbinamenti. Anche i quarti sono a eliminazione diretta con gare di andata e ritorno. Si gioca il 22 e il 26 gennaio; il ritorno in casa è diritto della miglior piazzata.
Domenica torna il campionato. La quarta giornata coincide con la terza uscita casalinga delle Api. A Castelletto arriva la Banca di Forlì di Carmen Turlea, squadra in crescita come ha dimostrato proprio la Coppa Italia.

Robur Tiboni Urbino-Openjobmetis Ornavasso 1-3 (19-25, 19-25, 25-22, 26-28)
Robur Tiboni Urbino: Carocci (L), Giombetti ne, Zecchin ne, Negrini 9, Thibeault 16, Santini 11, Escobar 10, Casoli 11, Kostic, Brcic 6, Guidi ne, Leggs 10. All.: Stefano Micoli. 2°: Giorgio Nibbio.
Openjobmetis Ornavasso: Zanin, Pisani 2, Moneta 4, Senkova 1, Ghilardi (L), Ikic 11, Tasca 6, Muresan 16, Montano 5, Signorile 1, Gloder (L2) ne, Chirichella 4, Loda 14. All.: Massimo Bellano. 2°: Matteo Azzini.
Arbitri: Giorgio Gnani di Ferrara e Omero Satanassi di Porto Fuori (Ra)
Note. Durata set: 25’, 23’, 25’, 29’, tot. 1h42’.

Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media