Openjobmetis Ornavasso: torna il campionato, a Castelletto arriva Forlì

Scritto da on nov 24th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1450921_10202241443707959_658746934_nTorna il campionato e le Api tornano a Castelletto. È la Banca di Forlì l’avversario dell’Openjobmetis nella quarta giornata della Master Group Sport Volley Cup, la terza uscita interna stagionale dopo Modena e Busto Arsizio.

A guardare la classifica verrebbe da pensare che il risultato è scontato. I 6 punti (su 9) delle piemontesi al cospetto dello zero che le emiliane mostrano in classifica alla voce punti, vittorie e set conquistati, sono un divario oggettivamente significativo. Non va però dimenticato che Forlì ha incontrato, nell’ordine, Piacenza, Busto e Modena e che, in Coppa Italia, i progressi si sono visti proprio contro Modena, alla quale le forlivesi hanno strappato tre set tra andata e ritorno.

La caratteristica della compagine guidata da Biagio Marone, quarantunenne alla sua prima avventura da capo-allenatore in A1, è infatti quella di essere stata completata nelle ultime giornate di mercato. Alla scadenza dei termini di tesseramento è arrivato, per esempio, l’accordo con Carmen Turlea, che rappresenta sicuramente l’elemento più temibile. La romena, che avrà come dirimpettaia Muresan, sua erede in Nazionale, è arrivata a Forlì con lo scudetto vinto con Piacenza e con un bagaglio di esperienza invidiabile, costruito – solo in Italia, senza contare le parentesi estere – in 12 campionati di A1. Lo stesso bagaglio è condiviso con la centrale Paola Paggi, campionessa del mondo nel 2001 e protagonista di tante stagioni di vertice, anche a Novara. Da Novara, dove è cresciuta pallavolisticamente (è originaria di Vercelli), proviene il giovane libero Carolina Zardo, titolare insieme a Turlea, Paggi, l’altra centrale Lamprinidou, e il palleggiatore Giulia Pincerato, anch’ella giunta sul finire del mercato. Nel reparto delle schiacciatrici Marone ha ampia scelta, potendo contare su Alessandra Ventura, Marija Petrovikj, Manuela Roani e la serba Milica Bezarevic.

Sul fronte ossolano la Coppa Italia, oltre alla qualificazione, ha portato in dote un’attenta gestione delle forze – la rosa è stata ruotata pressoché per intero – e l’opportunità di rodarsi ancor di più.

L’inizio della gara è fissato alle ore 18. Gli arbitri designati sono Giampiero Perri di Roma e Antonino Genna di Torino.

Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media