Igor Gorgonzola Novara: a Modena arriva il primo successo in campionato. Le azzurre domano in tre set la corazzata emiliana

Scritto da on nov 25th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

download (2)

Nel tempio del volley, il PalaPanini di Modena, la Igor di Luciano Pedullà conquista la sua prima vittoria in campionato e lo fa dominando la sfida alla corazzata “griffata” Liu-Jo che tra le sue fila annovera campionesse del calibro di Francesca Piccinini e Paola Cardullo, grande ex dell’incontro. La Igor disputa una partita praticamente perfetta, grazie al contributo di tutte le protagoniste, incluse quelle partite in panchina ed entrate a gara in corso, e strappa un 0-3 che vale i primi tre punti in classifica.
Pedullà si affida, in partenza, al sestetto ormai consueto, con Vanzurova opposta a Kim, Rosso e Lombardo in banda, Milos e Casillo al centro e Paris libero. Padrone di casa schierate da Chiappafreddo con Fabris in diagonale alla regista Rondon, Rousseaux e Piccinini in banda, Crisanti e Ruseva al centro e Cardullo libero.
L’avvio di partita è subito positivo per Novara, che firma il primo break con Vanzurova e Rosso, subendo poi il ritorno delle modenesi con la belga Rousseaux (mani-out e pallonetto) per il 7-5. Vanzurova ricuce a muro (11-11), innescando il punto a punto rotto sul 18-18 quando Mollers, appena entrata, firma il sorpasso con un attacco di seconda. Positivo il turno in battuta di Alberti (anche lei entrata sul 18-18) che prosegue fino all’ace del 18-22. Modena, dopo i due timeout di Chiappafreddo, rientra 20-22 ma Milos spezza la rimonta avversaria. Il set si chiude con l’attacco di Fabris sull’astina, 21-25.
Nel segno dell’equilibrio l’avvio del parziale successivo, Rosso in battuta firma il primo break (da 5-5 a 5-8) aiutata da Lombardo, mentre tocca a Vanzurova allungare fino al 7-12 che porta le squadre al timeout tecnico. Rosso si esalta in difesa e va a segno (10-16), poi con un ace mette al sicuro il parziale sul 12-19; strada in discesa per le azzurre, Paris si esalta in difesa, Vanzurova conquista il set-ball con due grandi attacchi e, poco dopo, Rosso chiude il parziale in pipe sul 15-25.
Galvanizzate dal risultato e dal tifo dei supporter azzurri, arrivati in massa a Modena per trascinare la Igor alla prima vittoria in campionato, le azzurre partono bene anche nel terzo set. La Liu Jo parte con Perinelli e Heyrman dall’inizio ma il primo break è ancora di Rosso (4-6). Kim si esalta a muro su Perinelli, Paris e Rosso difendono due palloni pesanti e Lombardo, con un diagonale strettissimo fa 7-10. Piccinini e Fabris reagiscono (11-10) e Modena passa avanti con minimo scarto al timeout tecnico. Milos e Vanzurova ricuciono lo strappo, Fabris sbaglia e Mollers, appena entrata, mura a uno Piccinini per il 15-16. Allunga Lombardo, Modena rientra con Heyrman e sul più bello (19-19), tocca a Vanzurova vincere il duello con Fabris (19-22 prima e 20-24 poi): l’ultimo brivido è sul 20-24, quando Modena trova il break e Pedullà chiama timeout sul 22-24. La parola fine la scrive Milos (22-25) con un gran muro a uno su Piccinini.
A fine partita, capitan Rosso non sta nella pelle: «Scendere in campo qui al Pala Panini è ovviamente sempre una grande emozione, ma dovevamo cancellare lo “zero” in classifica e non c’era emozione che tenesse. Dopo aver giocato due grandi partite con Bergamo, abbiamo capito che non si può star lì e lasciarsi impressionare dai “nomi”, dal valore delle avversarie: in serie A1 devi giocare al massimo su ogni pallone, senza pensare ad altro. La ricezione? Siamo una squadra che ha, nelle capacità in seconda linea, un punto di forza e questo ci consente di avere un buon cambio palla quando lavoriamo bene, proprio come sta succedendo adesso. Faccio i complimenti a tutte le mie compagne, anche a chi parte dalla panchina e poi, quando è chiamata in causa, riesce a incidere sulla partita. Questa è una vittoria di tutti: squadra, staff e società».
LIU JO MODENA – IGOR GORGONZOLA VOLLEY NOVARA 0-3 (21-25, 15-25, 22-25)
Modena: Rousseaux 7, Perinelli, Heyrman 7, Prandi ne, Andjelic ne, Petrachi (L) ne, Cardullo (L), Ruseva 1, Piccinini 7, Fabris 14, Crisanti 4, Maruotti ne, Rondon. All. Chiappafreddo.
Novara: Casillo 6, Paris (L), Rosso 12, Tokarska ne, Kim 1, Lombardo 10, Harms ne, Manfredini, Milos 6, Vanzurova 18, Alberti 2, Mollers 2. All. Pedullà. Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media