Riso Scotti Pavia: le vespe vincono ma ci rimettono un punto contro Bolzano

Scritto da on nov 25th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

download (5)

RISO SCOTTI PAVIA- VOLSKBANK SUDTIROL BOLZANO 3-2(25-20, 25-23, 21-25, 24-26, 15-10) RISO SCOTTI PAVIA: Masino 3, Renkema 12, Frackowiak 27, Giuliodori 9, Poma C. (L), Devetag 15, Di Bonifacio 1, Poma G., Moretti 15. Non entrate Hodzic, La Rosa, Nicolini. Allenatore Braia. VOLSKBANK SUDTIROL BOLZANO: Gentili 4, Cumino 2, Medaglioni (L), Papa 21, Bertolini, Menghi 12, Porzio 15, Mc Neal 20,  Waldthaler. N.e: Giora, Favretto,Ceron, Fogagnolo. Allenatore Bonafede ARBITRI: Cappelletti, Feriozzi   NOTE durata set:23’, 28’,26’,32’,15’. Tot 2h 04’.
La Riso Scotti Pavia vince tre a due ma resta l’amaro in bocca per un punto perso in una partita che si era messa decisamente bene nella prima fase. L’alternanza di momenti in cui la squadra è irresistibile ad altri in cui è più fallosa e prevedibile fanno vivere al pubblico attimi con il cuore in gola e forse raccogliere meno di quanto la qualità tecnica della squadra consentirebbe.
Prima del via è stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime delle alluvioni in Sardegna.
Riso Scotti in starting player consueto: Masino, Poma, Devetag, Moretti, Frackowiack, Renkema e Giuliodori. Bolzano schiera  Cumino, Papa, Gentili, Porzio, Mc Neal, Menghi e libero Medaglioni.
Convincente l’avvio di gara per la Riso Scotti: ci mette poco a superare le incertezze iniziali e ad allungare con decisione; con il muro di Francesca Devetag il risultato schizza sul sette a tre costringendo l’allenatore delle altoatesine al time-out. Riorganizzate le fila Volksbank si avvicina pericolosamente: l’ace di Papa riduce il distacco a un solo punto (undici-dieci). Kim Renkema perentoriamente sigla il dodicesimo punto e fa scattare il tempo tecnico. Un po’ di confusione nel campo pavese consente il raggiungimento del momentaneo pareggio sul tredicesimo punto, ma poi scatta il break Riso Scotti che porta direttamente al diciassette.  Qualche scambio ancora combattuto, poi i due punti di Francesca Devetag chiudono il set sul venticinque a venti.
Volksbank comincia meglio il secondo parziale, ma la rincorsa di Pavia impatta già sulla sesta lunghezza per merito della pipe piazzata di Kim Renkema.  Bolzano non è doma e riesce a recuperare il vantaggio costringendo la Riso Scotti a inseguire. Braia ferma il gioco sull’undici a otto per cambiare l’inerzia al set, riuscendoci solo parzialmente: al tempo tecnico la Riso Scotti è ancora in svantaggio di due punti. Il mani-out di Renkema vale il tredici a quattordici, poi il primo tempo fuori campo di Menghi porta le squadre in parità. Le squadre lottano, si sorpassano l’un l’altra rendendo emozionante il momento. Il ventuno a diciannove per la Riso Scotti è siglato dal muro di Francesca Devetag e l’allenatore della squadra di Bolzano chiama un tempo discrezionale. Non si ferma però l’avanzata pavese: Joanna Frackowiak con un attacco perentorio fa scattare il ventitreesimo punto, ma non è ancora finita. Il muro di Gentili e un doppio tocco di Serena Masino consentono il riavvicinarsi delle due squadre: Frackowiack conquista due set point. Il primo è annullato, poi il primo tempo di Francesca Devetag chiude anche il secondo set.
La serata sembra volgere al meglio, ma non è ancora doma Volskbank che inizia di slancio il terzo  parziale, costringendo Rosario Braia a fermare il gioco sul tre a sette. Ci provano Frackowiak e Moretti a colmare il distacco, ma per il momento la loro reazione non è ancora sufficiente e al tempo tecnico Bolzano è ancora avanti di tre lunghezze. Gara ora davvero accesa: entrambe le squadre vanno a segno con determinazione, ma Pavia pian piano si avvicina. Frackowiak si scatena: i suoi sei punti consecutivi portano finalmente la Riso Scotti al vantaggio sul diciotto a diciassette. Non riesce il tentativo di chiudere l’azione al secondo passaggio di Serena Masino e Bolzano torna davanti sul ventuno a venti. Mc Neal, oggi scatenata, segna il ventitreesimo punto, l’attacco out di Frackowiak e la battuta lunga di Masino consegnano il parziale alla Volksbank Sudtirol.
La Riso Scotti vuole i tre punti a tutti i costi: mette a punto le geometrie, scatta subito e difende a denti stretti il vantaggio. Frackowiack segna il sette a quattro, la fast di Giuliodori l’undicesimo punto, poi è la battuta out di Papa a far scattare il tempo tecnico. Nel frattempo Celeste Poma garantisce, al solito, il recupero di palloni impossibili. Qualche incertezza consente a Bolzano di avvicinarsi pericolosamente: Braia ferma il gioco sul quattordici-dodici.
Si rimette in marcia la Riso Scotti: l’ace di Devetag è il diciassettesimo punto, l’attacco sapientemente piazzato di Moretti il diciottesimo. Il muro di Serena Masino vale il punto numero venti. Joanna Frackowiak segna il ventuno a diciassette ma non è ancora il momento di rilassarsi. Mc Neal riduce il divario fino al venti a ventidue.  Una lunga azione potrebbe portare al match point, ma è Menghi a conquistare il punto con un attacco toccato dal muro. Papa sigla il successivo e dal ventitré-venti si arriva alla parità. Giuliodori a segno per il vantaggio pavese, poi il break di tre punti consegna anche il quarto parziale a Bolzano.
E’ tie-break. La Riso Scotti di rabbia di butta in avanti: cinque a zero il parziale iniziale. Poi rallenta il ritmo troppo presto consentendo il recupero: l’ace di Porzio è per un pericolosissimo sette a sei. Frackowiack e la fast di Giuliodori rilanciano Pavia. Ancora un brivido viene dal muro di Gentili, poi con il punto di Kim Renkema Pavia ha a disposizione conquista quattro match-point. L’azione fallosa fischiata alla Volskbank chiude la partita. Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media