Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: in Azerbaijan una vittoria storica. Le biancoblù a Baku piegano l’Igtisadchi e conquistano il primo successo esterno in Champions League

Scritto da on nov 27th, 2013 e archiviato sotto la categoria Coppe. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1476351_10202365645492926_1191062826_n

Splendida Rebecchi Nordmeccanica! A Baku, sul campo dell’Igtisadchi, Piacenza conquista la sua seconda vittoria in Champions League, la prima in trasferta. Sono punti pesantissimi, ottenuti al termine di una partita eccellente contro un avversario ancora imbattuto in campo europeo, su un terreno dove soltanto poche settimane fa era caduta nientemeno che la Dinamo Mosca.
Partita convincente da parte di Piacenza, che gioca due set alle soglie della perfezione. Funziona tutto o quasi sulla sponda biancoblù: Baku accusa il colpo ed è costretto a inseguire in entrambi i parziali, cedendo alla distanza, 25-16 e 25-18. Tutte le giocatrici di Piacenza giocano una gran partita.
Nel terzo parziale, ecco la prevedibile reazione delle azere, che migliorano la qualità del loro gioco. Con buoni risultati. La Rebecchi Nordmeccanica resta in scia, ma non riesce a cambiare passo e l’Igtisadchi rientra prepotentemente in corsa.
Piacenza qui ha il merito di non perdersi d’animo. E nel quarto set torna a viaggiare a giri pieni. Stavolta l’Igtisadchi non riesce più a trovare contromisure efficaci ed è costretto a cedere set e incontro.
La Rebecchi Nordmeccanica allunga anche in Europa il suo momento magico. Grazie a questo successo, Piacenza sale al secondo posto nella Pool B, rilanciandosi alla grande nel discorso qualificazione. E giovedì prossimo 5 dicembre al Palabanca, gara di ritorno con l’Igtisadchi, dove entrambe le formazioni si giocheranno molte delle loro possibilità di passaggio del turno.
DOPO PARTITA – “Ottimo inizio di gara – commenta coach Gianni Caprara – Abbiamo giocato due set eccellenti. Nel terzo, poi, le azere sono state brave ad approfittare di qualche nostra disattenzione, ma nel quarto abbiamo retto soprattutto di testa, conquistando una gran vittoria. Preciso comunque che non abbiamo fatto ancora nulla. L’obiettivo adesso diventa vincere la prossima, quella di giovedì 5 dicembre. Non sarà facile, perché ci studieranno, ci prenderanno le misure. E noi nel frattempo dovremo essere bravi a variare il nostro gioco”.
“Nei primi due set – sottolinea il direttore generale Giorgio Varacca – sembrava la prosecuzione della partita contro Conegliano. Piacenza davvero brava a giocare a ritmi altissimi. Nel terzo set siamo andati un po’ in difficoltà, ma il colpo di reni del quarto ha cancellato tutti i timori. Direi una partita non perfetta ma quasi da parte nostra. Adesso l’importante è mantenere questa concentrazione, perché il tour de force è appena agli inizi”.
Tabellino: IGTISADCHI BAKU – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 1-3 (16-25, 18-25, 25-21, 20-25)
IGTISADCHI BAKU: Buakaew (L), Duerr (L), Willoughby 7, Thinkaow 8, Sittirak 16, Qiuyue 2, Apinyapong 7, Flier 4, Yunwen 6, Zhang, Serena 1. Non entrata Abdullayeva. All. Karslioglu.
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 16, De Kruijf 14, Van Hecke 10, Meijners 12, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova, Caracuta, Bosetti 17, Vindevoghel 2. Non entrate Valeriano, Manzano. All. Caprara. ARBITRI: Bakunovich e Burkiewicz.
NOTE – Spettatori 1500, durata set: 22′, 26′, 30′, 26′.  Igtisadchi: battute errate 15, Ace 3.  Rebecchi Nordmeccanica : battute errate 14, Ace 3. Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media