Crovegli Reggio Emilia: le giallorosse non riescono a rialzarsi, altro rovescio con Vicenza

Scritto da on dic 2nd, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

silvia_belfiore_crovegliCrovegli Reggio Emilia-Obiettivo Risarcimento Vicenza 0-3 (18-25, 18-25, 21-25)
Crovegli Reggio Emilia: Colarusso 4, Belfiore 3, Giorgi (L), Vujko 5, Gennari, Bussoli 8, Losi, Lancellotti 1, Catena 7, Assirelli 8, Miola 1. All. Baraldi
Obiettivo Risarcimento Vicenza: Pastorello ne, Peretto 13, Sestini 5, Lanzini (L), Milocco 12, Andreeva 10, Baggi ne, Ghisellini 3, Fiori ne, Fronza 11, Cialfi. All. Rossetto
Arbitri: Canessa e Zingaro
Durata: 25′, 25′, 26′. Tot. 1h16′
Note Crovegli: ace 2, service error 4, muri 3, ricezione 51%, attacco 28%.
Note Vicenza: ace 4, service error 6, muri 7, ricezione 63$, attacco 35%.

Non riesce ad uscirne la Crovegli, da questo avvio di stagione terribile che consegna nella notte di Rivalta la quinta sconfitta da 3 punti in cinque gare di campionato per la squadra di Davide Baraldi.

Vicenza passa dominando dall’inizio alla fine, contro una Crovegli ferita nell’animo e in due giocatrici chiave come Cirilli e Belfiore. La prima a casa per gravi motivi familiari, il capitano in campo solo dal 5-9 del 3° set per il problema al polpaccio della gamba destra.

Dopo Sala Consilina, un’altra botta per una Crovegli che rimane in coda alla classifica a quota zero e vede il match casalingo di domenica prossima contro Scandicci come un’altra gara verità per provare a rinascere.

LA PARTITA
E’ una Crovegli in piena emergenza quella che si presenta davanti al pubblico di Rivalta. Oltre al problema al polpaccio di capitan Belfiore, che deve partire dalla panchina, c’è l’assenza di Eliana Cirilli, rientrata in Argentina per gravi problemi familiari e alla quale la società è vicina per il duro momento che sta vivendo. Coach Baraldi schiera quindi Silvia Bussoli in posto 4, ed è l’esordio assoluto da titolare in serie A2 per il martello modenese, che ha praticamente solo tre allenamenti nelle gambe dopo il rientro dall’infortunio agli addominali. Al centro c’è quindi Vujko a far coppia con Assirelli, con Colarusso opposto, Lancellotti in regia, Catena primo martello e Giorgi libero.

Anche per Vicenza due novità importanti, con Ghisellini a palleggiare, Andreeva opposto, Peretto (al posto di Baggi) e Milocco in banda, Sestini e Fronza (per Pastorello) al centro, Lanzini libero.

E’ un primo set che comincia male e finisce peggio per la Crovegli, che deve rincorrere sin dallo 0-3 e finisce sotto anche di 7 lunghezze. Le difficoltà principali in ricezione e in generale nei fondamentali di seconda linea, con Vicenza che concede le opportunità per rientrare, ma che la truppa di Baraldi non riesce a concretizzare. Dal 12-19 l’unica speranza arriva col servizio di Lancellotti, che riporta la Crovegli sino al -4 sul 17-21, ma Vicenza è superiore e chiude con Milocco: 18-25.

SECONDO SET
Il secondo set è praticamente la fotocopia del primo. Crovegli che riesce a reggere sino al 10-12, poi Vicenza vola via con Baraldi che prova a cambiare qualcosa inserendo Miola per Colarusso, ma senza ottenere risultati. L’unica a trovare qualcosa in attacco è Assirelli, troppo poco per tenere viva questa gara. L’Obiettivo Risarcimento trova pure due ace di nastro (Peretto e Sestini) che danno un’ulteriore mazzata alla Crovegli.
Finisce 18-25 come nel primo.

TERZO SET
Torna Paola Colarusso per Sara Miola, ma Vicenza domina in avvio di set con Peretto sugli scudi (chiuderà come top scorer con 13 punti, ma ci sono ben 4 biancoblu in doppia cifra). E sul 5-9 coach Baraldi si gioca la carta di Silvia Belfiore, non al meglio ma in grado di dare una scossa alla squadra (torna anche Miola per Colarusso). Una scossa che non arriva immediatamente, ma sul 12-19 Vicenza quando la gara sembra ormai chiusa. Il capitano ferito piazza un 3 su 3 in attacco che vale prima il -3 (17-20), poi anche la possibilità di arrivare a -1 sul 21-22, sprecata dalle giallorosse. Nel finale c’è in campo Losi per una Lancellotti che subisce un colpo, l’ultimo sprint è ancora vicentino con l’ennesimo pallonetto di Milocco che scrive lo 0-3: 21-25.

Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media