Riso Scotti Pavia: una Riso Scotti fantastica brilla nella nebbia pavese

Scritto da on dic 16th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

392496_4601226477501_629483979_n-300x198

 RISO SCOTTI PAVIA- IL BISONTE SAN CASCIANO  3-1 (21-25, 25-22, 25-21, 26-24)
RISO SCOTTI PAVIA: Masino, Nicolini 6, Renkema 19, Frackowiak 12, Giuliodori 9, Poma C. (L), Devetag 14, Moretti 8. Non entrate Hodzic, Poma G, La Rosa, Di Bonifacio. Allenatore Rosario Braia. IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 11, Focosi, Lotti 9, Giovannelli 2, Villani, Parrocchiale (L), Pietrelli 12, Koleva 22, Bertone 7, Vingaretti, Savelli. Allenatore Francesca Vannini. Arbitri: Guarneri, Licchelli Note: durata set: 25’, 27’,27’,30’. Tot 1h 49’.
Davanti alle telecamere di Rai Sport la Riso Scotti vince una gara importantissima contro Il Bisonte San Casciano. Un solo nuvolone a oscurare parte del primo set, poi è tutto sole per la Riso Scotti in questa fredda e nebbiosa giornata invernale. Che la Riso Scotti avesse ingranato una marcia diversa rispetto alle prime gare si era visto già domenica scorsa nella sfida con Monza; oggi è stata la conferma. Giornata eccezionale per alcune giocatrici: Celeste Poma ha fatto miracoli nel recuperare palle sugli attacchi corti delle toscane, Cecilia Nicolini ha palleggiato, attaccato, difeso in maniera magistrale, Kim Renkema, in partenza per raggiungere la nazionale olandese, ha sfruttato ogni occasione utile per fare punti, ma tutte sono state splendide e cariche al punto giusto.
Riso Scotti scende in campo nella formazione tipo: Masino regista e Poma libero, Devetag e Giuliodori la coppia centrale, Moretti e Renkema schiacciatrici e Joanna Frackowiack opposto. San Casciano schiera Vingaretti in regia e Koleva opposto al centro la coppia Mastrodicasa e Bertone, schiacciatrici Lotti e Pietrelli, libero Parrocchiale.
Il Bisonte San Casciano è più vivace nella prima parte della gara: dopo la fase di studio iniziale, le toscane allungano e la schiacciata di Koleva porta le squadre al time out tecnico sul dodici a otto.  Non basta la piccola interruzione di gioco a riordinare le idee in casa Riso Scotti e la ripresa vede una doppietta toscana che costringe Braia a chiedere una sospensione del gioco. Nicolini entra a sostituire Masino ma la serie negativa non si interrompe ancora; Mastrodicasa mura il tentativo di chiudere l’azione sul secondo tocco di Cecilia Nicolini e la panchina chiede un altro stop sui diciassette a otto. Finalmente arriva il nono punto a interrompere un break negativo infinito di sette a zero; la Riso Scotti pare riprendersi. Sara Giuliodori di rabbia sigla il decimo punto, il doppio muro di Devetag incrementa il bottino, l’ace di Cecilia Nicolini vale il diciassette a venti. San Casciano torna in partita: la doppietta di Bertone gli fa conquistare quattro set point, Frackowiack annulla il primo, Koleva realizza il secondo.
Sotto il segno di Kim Renkema, Cecilia Nicolini e Celeste Poma la prima parte del secondo set, ma la Riso Scotti non riesce a distaccare Il Bisonte che procede appaiato. L’attacco out di Silva Lotti fa scattare il tempo obbligatorio con la Riso Scotti in vantaggio per dodici a undici. Le squadre si controllano a vista e procedono ancora a punto a punto ma la doppietta di Frackowiack e l’attacco vincente di Renkema consentono di realizzare un piccolo distacco tra le due formazioni. Tre i punti di vantaggio quando sul sedici a tredici l’allenatrice toscana Vannini ferma il gioco. Giuliodori e Moretti incrementano il bottino, Poma continua a far miracoli in difesa ma non ciò basta a contenere il recupero toscano: quando lo scarto si riduce pericolosamente a un solo punto (diciotto a diciassette) Braia chiamare tempo. Koleva pareggia e la Riso Scotti mai doma cerca ancora la fuga con Giuliodori che va a segno con un pallonetto vincente. La Riso Scotti alimenta l’esile vantaggio con tutte le energie: Frackowiack e Renkema martellano il campo avversario, che si affida soprattutto a Koleva per ribattere. Un’invasione fischiata alle toscane vale il set ball, che Kim Renkema si affretta a concretizzare.
La vittoria del parziale da morale e carica alle vespe: Renkema continua la sua inarrestabile progressione nei punti realizzati e Poma ha preso gusto nel fare miracoli; sul sei a tre per Pavia scatta il primo tempo discrezionale per San Casciano. Non è ancora sazia la Riso Scotti che con Nicolini e Devetag continua a macinare punti. Il tempo tecnico scatta con Pavia in vantaggio di tre punti. Koleva e Pietrelli vanno a segno, Giuliodori reagisce con la consueta grinta e il vantaggio pavese resiste. L’attacco piazzato e il successivo muro di Francesca Moretti segnano un piccolo ma importante break per la Riso Scotti: il punteggio ora è sul diciannove a quindici. Dopo il tempo chiesta da Il Bisonte, Koleva e Lotti recuperano due lunghezze ma Renkema e Frackowiack non si fanno spaventare. Joanna segna il ventitré a diciassette. Il muro di Devetag vale quattro set-point per la Riso Scotti e Joanna Frackowiack si incarica di mettere a terra la palla vincente.
La prima parte del quarto parziale è il momento d’oro delle centrali: Sara Giuliodori e Francesca Devetag si incaricano di contenere il ritorno toscano.  Francesca Moretti segna il dieci a otto per Pavia prima del break di quattro punti che porta al tempo tecnico con San Casciano in vantaggio di due lunghezze.  Il muro sulla palla vagante scaturita da una ricezione errata consente a Sara Giuliodori di raggiungere la parità sul quattordicesimo punto e con Frackowiack c’è il sorpasso. La tripletta di una  Renkema scatenata (oggi diciannove punti per lei) fa volare la Riso Scotti, il muro di Moretti segna il diciannove a diciassette.  Moretti aggiunge un altro tassello prima di due punti di San Casciano: distacco ridotto a un punto e tempo per Pavia. Il muro di Koleva su Moretti porta alla prima parità; l’attacco della bulgara vale il vantaggio per ventitré a ventidue delle toscane. L’invasione a rete di Mastrodicasa pareggia il conto; Koleva conquista il primo set point, che spreca battendo lunghissimo. Joanna Frackowiack si assume l’onere di chiudere anche questo parziale: di potenza segna il venticinquesimo e il ventiseiesimo punto e scoppia la gioia del Pala Ravizza.
Autrice di una prestazione maiuscola, Cecilia Nicolini ci offre questo commento: “Sono molto felice. L’allenatore Rosario Braia mi sta dando tanto spazio per  mostrare le mie potenzialità e  evidenziare come sono.  Sono contenta del fatto che le mie compagne si trovino bene con me, tenendo conto anche del fatto che durante la settimana io non lavoro abitualmente con il sestetto titolare. Abbiamo fatto tre punti meritati: spero sia l’inizio di una lunga serie poiché siamo una squadra forte.  Ci tengo a sottolineare che non c’è nessun dualismo con Serena (Masino): lei è sicuramente più forte di me e ha molta più esperienza. In questo momento la squadra “gira bene” con me e ciò mi rasserena: probabilmente è lo stile di gioco o  magari solo la freschezza dovuta alla mia giovane età.”
Kim Renkema sarà assente per qualche settimana per impegni con la nazionale olandese ma Cecilia rassicura subito tutti: “Kim è forte, ma Marianna ha già dimostrato di saper fare la propria parte quando serve, quindi nessun problema.”
La Riso Scotti ha poi voluto ufficialmente ringraziare dirigenti e tifosi che in questa giornata si sono prodigati per poter allestire al meglio il Palazzo dello Sport, taraflex, led ecc, con un particolare ringraziamento a Fabio Gandini, Gianpaolo Benaglia, Max Tamasco e Franco Maugeri. Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media