CEV Champions League: Piacenza batte la Dinamo Mosca ed è prima nella Pool B. Conegliano sfiora l’impresa in Turchia, Busto chiude con uno squillo

Scritto da on dic 18th, 2013 e archiviato sotto la categoria Coppe, Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO - REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA

Due vittorie e una sconfitta nell’ultima giornata di CEV DenizBank Champions League. La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza supera 3-1 la Dinamo Mosca e dopo la qualificazione ai Play Off 12 conquista anche il primato della Pool B. Resta al secondo posto, nella Pool E, la Prosecco Doc Imoco Conegliano, cui non riesce l’impresa a Istanbul contro il Galatasaray (da 2-0 a 2-3). Saluta la competizione con una bella vittoria la Unendo Yamamay Busto Arsizio, secco 3-0 all’Azeryol Baku.
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – DINAMO MOSCA 3-1 (25-23, 25-21, 18-25, 25-18) La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza batte 3-1 la Dinamo Mosca e conquista con pieno merito il primo posto della Pool B. Il risultato del PalaBanca consente infatti alle biancoblù di vendicarsi dell’unica squadra da cui erano state sconfitte in stagione e di sorpassarla in classifica. La vetta del girone garantirà al team di Caprara un sorteggio teoricamente più favorevole ai Play Off 12, il primo turno della fase a eliminazione diretta che condurrà fino alla Final Four.
L’undicesima vittoria consecutiva tra Italia ed Europa è costruita con pazienza e lucidità. Anche un primo set che pare scivolare tra errori banali e disattenzioni diviene l’occasione per una rimonta entusiasmante, guidata da Bosetti e potenziata da Vindevoghel, subentrata a Meijners. La belga mette a terra il 20-18 e il 22-19, prima che De Kruijf in primo tempo sigilli il 25-21. La centrale olandese ‘finisce’ anche il secondo set con il muro.
Il passaggio a vuoto del terzo rimane tale, perché nel quarto parziale la partenza è sprint (6-0 con un’eccellente Meijners). Leggeri prende un colpo al volto e la sostituisce Manzano. La progressione di Piacenza è inarrestabile e il 25-18 certifica il passaggio del turno con 15 punti (contro i 13 delle russe). Top scorer Bosetti (15), in doppia cifra anche Meijners (14), Van Hecke (12) e De Kruijf (11). Dall’altra parte bene Kosheleva con 19 punti, in ombra Obmochaeva, limitata a 8 punti e al 29% di realizzazione.
GALATASARAY ISTANBUL – PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 3-2 (24-26, 23-25, 25-19, 25-15, 15-3) Due set di grande intensità non sono bastati alla Prosecco Doc Imoco Conegliano per strappare al Galatasaray Istanbul il primato della Pool E. Le pantere, già qualificate ai Play Off 12, cedono 3-2 al Burhan Felek Voleybol Salonu dopo aver accarezzato per un’ora abbondante il sogno di battere di nuovo (dopo il 3-2 del Palaverde) la squadra di Barbolini. E invece le turche, decisamente spaesate e imprecise nei primi due parziali, si rimettono in carreggiata e dominano il resto della partita.
Gaspari schiera Barcellini da opposto, in previsione delle prossime due partite di Master Group Sport Volley Cup in cui Conegliano dovrà fare a meno di Nikolova, che raggiungerà la nazionale bulgara in vista delle qualificazioni ai Mondiali 2014. Le risposte della novarese, nonché di Tirozzi e Fiorin in banda e di Kauffeldt al centro, sono positive. Un ace della tedesca timbra il primo set, il pallonetto di Barazza il secondo (in cui Lo Bianco e compagne recuperano dal 19-24 al 23-24).
Poi si scatena Montano (29 punti), che infila il muro-difesa gialloblù da ogni posizione, ben supportata da Ozsoy e dall’ex Villa Cortese Veljkovic (rispettivamente 17 e 16 punti). Il Galatasaray chiude il girone al primo posto a quota 14, le pantere al secondo a 11 punti.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – AZERYOL BAKU 3-0 (25-14, 25-17, 25-19) La prestazione migliore della stagione per dare l’arrivederci alla Champions League. La Unendo Yamamay Busto Arsizio demolisce 3-0 l’Azeryol Baku e ottiene la prima vittoria europea: per la limpidezza del risultato e la bontà della prestazione, un’iniezione di fiducia dopo il doppio 0-3 della scorsa settimana. E dire che le azere di Vercesi erano arrivate al Palayamamay per difendere la posizione di ‘migliore terza’ della competizione, che significa ripescaggio nei Play Off 12 dopo l’elezione dell’organizzatrice della Final Four. Invece la sonora batosta retrocede l’Azeryol in Cev Cup, a vantaggio delle ‘cugine’ dell’Igtisadchi.
Il 3-0 si produce in fretta, perché le farfalle impongono un ritmo deciso sin dal primo punto. La forbice tra le due squadre è evidente, in termini di determinazione e precisione: due doti che le biancorosse talvolta hanno tenuto nascoste e che evidentemente possiedono. Funziona Buijs (13 punti e il 44% in attacco nell’ultima apparizione prima della partenza per il ritiro della nazionale olandese), funzionano Ortolani (12 con il 43%) e le centrali, girano a mille anche Wolosz – autrice di 6 muri in tre set – e la seconda linea di Leonardi e Marcon.
Vercesi prova a modificare l’assetto della squadra, pescando a piene mani dalla panchina, senza però trovare il bandolo della matassa. Così per l’ex Kozuch, limitata a 6 punti, e le altre sfuma un traguardo importante. Moderatamente soddisfatto coach Parisi: “Nonostante non avesse significati importanti per la classifica, questa partita era fondamentale per cercare di dare un segnale di inversione di tendenza dopo le ultime gare. Abbiamo concentrato l’attenzione su alcune cose di cui abbiamo parlato dopo il match di Urbino e la squadra ha sicuramente risposto positivamente”.
CEV Champions League: i tabellini REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – DINAMO MOSCOW 3-1 (25-21, 25-23, 18-25, 25-18)  REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Valeriano, Leggeri 8, De Kruijf 11, Van Hecke 12, Meijners 14, Manzano 1, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova, Caracuta, Bosetti 15, Vindevoghel 3. All. Caprara.  DINAMO MOSCOW: Morozova 7, Marchenko 8, Obmochaeva 8, Vetrova 5, Popovic’ 6, Tretyakova (L), Krivets 11, Kosheleva 19, Markova 2, Zhitova. Non entrati Goncharova, Akulova. All. Ilic.  ARBITRI: Azevedo – Themelis.  NOTE – durata set: 27′, 27′, 30′, 24′; tot: 108′. Rebecchi Nordmeccanica PIACENZA: Battute errate 10, Ace 6. Dinamo MOSCOW : Battute errate 10, Ace 7.
GALATASARAY DAIKIN ISTANBUL – PROSECCO DOC-IMOCO CONEGLIANO 3-2 (24-26, 23-25, 25-19, 25-15, 15-3) GALATASARAY DAIKIN ISTANBUL: Avci 2, Barut, Guneyligil (L), Montano 29, Kalac 8, Veljkovic 16, Kimura 12, Alikaya, Dumanoglu, Ozsoy 17, Lo Bianco 5, Guc 1. All. Barbolini.  PROSECCO DOC-IMOCO CONEGLIANO: Lloyd 2, Fiorin 14, Daminato 1, Kauffeldt 14, Donà 1, De Gennaro (L) 1, Bechis, Barcellini 14, Tirozzi 12, Barazza 8. Non entrati Scodellaro, Nikolova. All. Gaspari.  ARBITRI: Bajci Peter – Melnyk Mykhaylo.  NOTE – durata set: 28′, 27′, 27′, 21′, 11′; tot:114′. Galatasaray Daikin ISTANBUL: Battute errate 8, Ace 14. Prosecco Doc-Imoco CONEGLIANO: Battute errate 8, Ace 5.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – AZERYOL BAKU 3-0 (25-14, 25-17, 25-19)  UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 12, Garzaro 8, Leonardi (L), Marcon 4, Spirito, Buijs 13, Arrighetti 7, Wolosz 8. Non entrati Degradi, Bianchini, Michel, Petrucci. All. Parisi.  AZERYOL BAKU: Vargas Valdez 2, Kovalenko 3, Parkhomenko 2, Aliyeva 10, Thomsen (L), Di Iulio 4, Matiasovska-aghayeva, Jones 4, Kozuch 6, Silie Frometa, Rahimova 6. Non entrati Gasimova. All. Vercesi.  ARBITRI: Rajkovic Milan – Chaladay Yanick.  NOTE – durata set: 22′, 24′, 27′; tot: 73′. Unendo Yamamay BUSTO ARSIZIO: Battute errate 10, Ace 4. Azeryol BAKU : Battute errate 6, Ace 2.
CEV Champions League: i risultati della 6^ e ultima giornata – in grassetto le qualificate ai Play Off 12  Pool A Omichka Omsk Region (RUS) – Rabita Baku (AZE) 2-3 (19-25, 22-25, 25-23, 25-19, 11-15) Volley Beziers (FRA) – Dresdner SC (GER) 0-3 (17-25, 18-25, 20-25) ClassificaRabita Baku 16Omichka Omsk Region 14, Dresdner SC 6, Volley Beziers 0.
Pool B REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – Dinamo Mosca (RUS) 3-1 (25-23, 25-21, 18-25, 25-18)  Igtisadchi Baku (AZE) – Stella Rossa Belgrado (SRB) 3-1 (27-29, 25-13, 25-13, 25-12) ClassificaREBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 15Dinamo Mosca 13, Igtisadchi Baku 8, Stella Rossa Belgrado 0.
Pool C Vakifbank Istanbul (TUR) – Gent Dames (BEL) 3-0 (25-13, 25-20, 25-19) Atom Trefl Sopot (POL) – Dinamo Romprest Bucarest (ROU) 3-1 (23-25, 25-17, 25-21, 25-20)  ClassificaVakifbank Istanbul 18Atom Trefl Sopot 12, Dinamo Romprest Bucarest 6, Gent Dames 0.
Pool D Schweriner SC (GER) – RC Cannes (FRA) 0-3 (14-25, 16-25, 20-25) Agel Prostejov (CZE) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 1-3 (25-17, 26-28, 19-25, 23-25) ClassificaEczacibasi VitrA Istanbul 18RC Cannes 12, Agel Prostejov 6, Schweriner SC 0.
Pool E UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – Azeryol Baku (AZE) 3-0 (25-14, 25-17, 25-19) Galatasaray Istanbul (TUR) – PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 3-2 (24-26, 23-25, 25-19, 25-15, 15-3)   ClassificaGalatasaray Istanbul 14PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 11, Azeryol Baku 7, UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 4.
Pool F Stiinta Bacau (ROU) – Tauron MKS Dabrowa Gornicza (POL) 3-1 (20-25, 31-29, 25-16, 25-23) Dinamo Kazan (RUS) – Volero Zurich (SUI) 2-3 (25-23, 25-23, 20-25, 28-30, 8-15) ClassificaDinamo Kazan 16Volero Zurich 11, Stiinta Bacau 5, Tauron MKS Dabrowa Gornicza 4.
CEV Champions League: le qualificate ai Play Off 12 (andata 14-16 gennaio, ritorno 21-23 gennaio) Rabita Baku (AZE) Omichka Omsk Region (RUS) REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA Dinamo Mosca (RUS) Vakifbank Istanbul (TUR)  Atom Trefl Sopot (POL) Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) RC Cannes (FRA) Galatasaray Istanbul (TUR) PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO Dinamo Kazan (RUS) Volero Zurich (SUI)
CEV Champions League: la formula 24 squadre divise in 6 Pool da 4. Accedono alla Fase Play Off le prime due di ogni Pool. Tra le dodici che avranno passato il turno, sarà designata la società organizzatrice della Final Four, che vi si qualificherà automaticamente. Il posto ‘liberato’ da tale club sarà occupato dalla migliore terza dei sei gironi. Le ulteriori 4 migliori terze saranno ‘declassate’ in Cev Cup, mentre le squadre restanti saranno eliminate.
Le dodici squadre si affronteranno nei Play Off 12 in scontri di andata e ritorno. Le sei qualificate disputeranno un ulteriore turno di Play Off 6, dal quale usciranno le tre compagini che affiancheranno nella Final Four il club organizzatore.
Cambia la regola sul Golden Set nella fase a eliminazione diretta, che verrà disputato solo nel caso in cui le due squadre abbiano conseguito lo stesso numero di punti tra andata e ritorno. Considerando che il 3-0 e il 3-1 assegnano 3 punti alla squadra vincente e 0 alla squadra perdente, il 3-2 assegna 2 punti alla squadra vincente e 1 alla squadra perdente.

 LVF
ph. Filippo Rubin

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media