Unendo Yamamay Busto Arsizio: Le farfalle vincono davanti ai 4000 del PalaYamamay

Scritto da on dic 23rd, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1526565_10202403355426511_428814062_n

Nonostante assenze ed infortuni in corso d’opera la Unendo Yamamay Busto Arsizio ha potuto festeggiare insieme ai 4000 tifosi del Palayamamay la vittoria nell’ultimo turno casalingo del 2013: dopo un’ora e 22 minuti di gioco combattuti ed entusiasmanti, le farfalle si sono infatti imposte per 3-0 sulla Liu-Jo Modena. La partita, come noto, è stata condizionata dalle assenze: la Liu-Jo ha dovuto fare a meno della bulgara Ruseva e delle belghe Rosseuax e Heyrman, mentre ha potuto contare sulla croata Fabris, impiegata come opposto ma spesso attaccante dal centro; la Unendo Yamamay ha dovuto invece fare i conti con l’assenza di Buijs, sostituita, alla grande, da Marika Bianchini, giudicata MVP dell’incontro (top scorer con 17 punti, 3 aces decisivi nel finale di terzo set, 2 muri). Ma non solo: le farfalle hanno dovuto fare a meno anche della palleggiatrice Wolosz, uscita sul 10-4 del primo set per infortunio alla caviglia e sostituita, bene davvero, da Alessandra Petrucci, fredda e precisa per tutta la durata dell’incontro. Le “sfortune” biancorosse non sono finite qui, perchè sul finale del combattutissimo secondo set ancheSerena Ortolani ha dovuto temporaneamente abbandonare il campo: anche in questa occasione il cambio è stato super, con la giovane Alice Degradi capace addirittura di mettere a terra il pesantissimo pallone del 26-25, prima dell’ace vincente di Ilaria Garzaro. Tutti questi indizi possono far ben capire quanto la UYBA ci abbia creduto e abbia lottato con il cuore per vincere questa partita, gustata dal pubblico che ha particolarmente apprezzato la grinta mostrata da Marcon e compagne.
Fatta eccezione per il primo set infatti, dominato dalla UYBA, le farfalle hanno vinto secondo e terzo parziale in recupero. Per la squadra di Parisi, già detto di Bianchini, da segnalare il contributo di altissimo livello di Marcon e Leonardi in seconda linea, oggi davvero “pigliatutto”, la prova efficace del servizio e del muro (10 in totale, 4 di Arrighetti), il positivo contributo di Spirito in seconda linea, sempre dentro su Bianchini per la regola sulle under 23 (utilizzata anche da Chiappafreddo con Maruotti-Perinelli).
Sala stampa:  Giulia Leonardi: “A parte l’uso dei palloni Molten, che ci agevola molto il compito sia in difesa che in ricezione, oggi avevamo una gran voglia di riscatto e di fare vedere il nostro vero valore per confermare quanto di buono avevamo già fatto martedì contro l’Azeryol. Abbiamo fatto una bella prestazione, giocare contro ragazze del calibro di Piccinini e Cardullo, il mio idolo, non è mai semplice”. Marika Bianchini: “Oggi siamo state grandi e non abbiamo mollato su nessuna palla. Ho giocato senza timore, questa è una mia caratteristica. I cambi in seconda linea con Ilaria Spirito mi hanno sgravato un pò e ho potuto attaccare con più tranquillità” Mauro Chiappafreddo: “I nostri 11 errori nel secondo set hanno deciso un set giocato punto a punto. In ogni caso faccio i complimenti a Busto Arsizio che ha vinto la partita e anche alle mie giocatrici che, nonostante le difficoltà di formazione, si sono rimboccate le maniche e hanno fatto il massimo possibile” Carlo Parisi: “Mi spiace molto per Asia Wolosz, che domani mattina sarebbe dovuta partire per giocare con la sua nazionale. Credo che la partita di martedì contro Baku sia servita a sbloccarci: anche stasera, nonostante le assenze e gli infortuni, le ragazze hanno giocato con carattere e pazienza, costringendo spesso le avversarie all’errore”.
La gara in pillole: la UYBA parte con Wolosz – Ortolani, Garzaro – Arrighetti, Marcon – Bianchini, Leonardi libero. Chiappafreddo risponde con Rondon – Fabris, Crisanti – Andjelic, Piccinini – Perinelli, Cardullo libero.
Il Primo set è dominato dalla squadra di Parisi: la UYBA parte bene con i servizi di Bianchini (6 punti nel parziale), gli attacchi di Marcon e il muro di Bianchini (8-3). Sul 10-4 la UYBA perde Wolosz per infortunio (dentro Petrucci), ma le compagne non mollano e il muro di Garzaro (5 punti, 80%) fissa lo score sul 12-4 (ottima Leonardi in seconda linea). Bianchini stupisce da posto 4 (16-6), Marcon gioca di fino (18-8), Ortolani aumenta ancora il vantaggio con l’ace del 20-9 che lancia definitivamente le farfalle verso il primo 25-18 (per Modena dentro Maruotti per Perinelli da metà set). Per Modena Fabris top scorer del game con 6 realizzazioni.
Secondo set: vittoria in extremis per la Unendo Yamamay che recupera un doppio svantaggio di 4 punti; Piccinini e Fabris provano a dare la scossa in avvio, ma la UYBA appare ancora concentrata e solida (7-6); Maruotti trova due attacchi che lanciano Modena (9-12) e l’ace di Perinelli fa chiamare a Carlo Parisi time out sul 10-14. La UYBA è paziente e costringe le ospiti all’errore, mentre Arrighetti firma il muro del pari 15-15; Piccinini, Fabris e Perinelli riportano Modena a +4 (15-19), ma Ortolani (ace + chiusura di uno scambio lunghissimo) tiene accesa la speranza bustocca (19-21) ma deve lasciare il campo per un dolore alla schiena (dentro Degradi); le farfalle combattono e arrivano al -1 (21-22), Fabris spara in rete il 22-22 e Piccinini out il 23-22, Bianchini (5 punti nel set) fa 24-23, Andjelic annulla, di nuovo Bianchini realizza il 25-24, Marcon spara out (25-25), Degradi non sbaglia (26-25), Garzaro con l’ace chiude 27-25. Altissima la rice bustocca (70% di perfette), ottimo il muro difesa.
Terzo set: si gioca punto a punto (7-7) con Modena che non vuole arrendersi e arriva prima al tempo tecnico grazie ad alcuni spunti interessanti di Andjelic (11-12). La UYBA lavora bene a muro con Arrighetti e Ortolani (14-13), Leonardi si supera in difesa (15-14), ma l’equilibrio non si spezza (17-17); il muro di Fabris realizza un piccolo break per le ospiti (17-19), ma Bianchini e il muro di Ortolani rimettono subito in pari lo score (19-19). Nel finale Bianchini sigla tre aces e spiana la strada verso il 3-0 bustocco. Chiude Marcon (25-21).
Il tabellino Unendo Yamamay Busto Arsizio – Liu-Jo Modena 3-0 (25-18, 27-25, 25-21) Unendo Yamamay Busto Arsizio: Ortolani 11, Degradi 1, Garzaro 9, Bianchini 17, Michel ne, Leonardi (L), Marcon 10, Spirito, Sloetjes ne, Arrighetti 7, Wolosz, Petrucci 3. All. Carlo Parisi, secondo allenatore Massimo Dagioni. Battute errate: 2, vincenti: 7. Muri: 10.  Liu-Jo Modena: Perinelli 5, Prandi ne, Andjelic 8, Petrachi, Cardullo (L), Piccinini 12, Fabris 15, Crisanti 7, Maruotti 3, Rondon 4, Panini ne. All. Mauro Chiappafreddo. Secondo allenatore Enrico Barbolini. Battute errate: 6, vincenti: 3. Muri: 9. Arbitri: Gini – Perri Spettatori: 4041  Incasso: 17324
In “Gallerie” le foto della partita (di Gabriele Alemani)

Ufficio stampa

Ph. Maurizio Ferro

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media