Liu Jo Modena: nonostante infortuni e assenze superata 3-0 Casalmaggiore

Scritto da on dic 27th, 2013 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1391467_10202462049580812_402189347_nCon Fabris, ma senza le altre nazionali, e nonostante l’infortunio di Crisanti, le bianconere superano a Viadana la Pomì Casalmaggiore con una grande prova di squadra. 3-0 per Piccinini e compagne che sul campo chiudono al meglio il 2013 in attesa del ritorno al PalaPanini contro Bergamo.
Risultato finale:
POMI’ CASALMAGGIORE 0
LIU•JO MODENA 3
Durata dell’incontro: 1h 16min
Risultati parziali:
22-25 20-25 15-25
Primo arbitro: Bruno Frapiccini
Secondo arbitro: Ugo Feriozzi
CRONACA DELLA PARTITA Primo set.  Anche per la sfida di Santo Stefano coach Chiappafreddo può disporre di Samanta Fabris, bloccata ancora una volta dopo le trattative con la federazione croata. L’opposta è regolarmente in campo in diagonale con Rondon, ma schierata al centro in prima linea come nella gara di Busto Arsizio. Andjelic, schierata come centrale in diagonale a Crisanti, occupa invece posto due, mentre Perinelli e Piccinini sono i posti quattro con Cardullo libero. Per Casalmaggiore Bacchi è confermata in diagonale a Camera viste le non perfette condizioni fisiche di Zago. Gennari e capitan Lipicer sono i posti quattro, Stevanovic e Olivotto le centrali con Sirressi libero.
Partono subito forte le padrone di casa con Bacchi, Gennari e Lipicer sugli scudi. Coach Chiappafreddo è costretto a fermare il gioco sul punteggio di 6-1 per le avversarie e la scelta lo premia facendo ritrovare subito alla Liu•Jo una buona efficienza nella fase di cambio palla anche grazie ad una ispirata Fabris e ad una Crisanti presente che mette a terra due fast consecutive. Si gioca dall’inizio anche il cambio delle under fra Perinelli e Maruotti il tecnico modenese ed il riavvicinamento delle bianconere arriva quando proprio Fabris diventa protagonista assoluta. Muri, attacchi ed ace per la croata che è incontenibili per la Pomì. Il riaggancio arriva dopo il time out tecnico, con l’attacco di Piccinini per il 13-13 poi la pipe di Fabris vale il sorpasso. Due attacchi out di Lipicer regalano un ulteriore allungo a Modena poi Rondon di seconda firma il 15-20. Nell’occasione, però, la palleggiatrice scivola e deve lasciare temporaneamente il campo a Prandi per un lieve problema alla caviglia. La Liu•Jo, però, ha grande sicurezza nei propri mezzi e nonostante un piccolo rientro della Pomì chiude con la diagonale di Piccinini che vale il 22-25.
Secondo set. Torna in campo Rondon per Modena in cabina di regia ed il sestetto bianconero, galvanizzato dal vantaggio, riparte alla grande. Maruotti, Piccinini ed Andjelic in attacco, assieme a Perinelli dalla battuta, regalano il 4-0 in avvio che spinge coach Beltrami a fermare il gioco per la formazione padrona di casa. Al rientro ancora Andjelic regala un ulteriore punto a Modena prima della reazione della Pomì propiziata anche dall’ingresso al centro di Aguirre per Olivotto. Tre punti consecutivi accorciano le distanze che vengono poi colmate completamente prima del time out tecnico, sull’11-11. Due tocchi della rete consecutivi da parte di Bacchi e un errore in attacco regalano nuovamente a Modena tre lunghezze di vantaggio e costringono Beltrami al secondo stop discrezionale. Due punti di Piccinini e una fast di Crisanti regalano a Modena anche il 12-17 e il coach di Casalmaggiore decide di giocarsi anche Zago seppur non in perfette condizioni fisiche. Non premia la scelta e sul 14-20 il cambio si chiude con la Liu•Jo lanciata verso il finale di set. Lipicer, con due punti, prova a riaprire il set, ma non basta. Modena controlla e Piccinini, nel finale, regala due punti fondamentali per una chiusura di parziale senza particolari patemi. Il 20-25 è così firmato da Perinelli con un bell’attacco da posto uno che Sirressi non riesce a domare.
Terzo set. Conferma Agrifoglio in sestetto il tecnico delle padrone di casa. Casalmaggiore rimane a contatto in avvio sfruttando qualche imprecisione di Modena in attacco e sfruttandola al meglio con 4 muri sui primi 5 punti di squadra. Dopo il 6-5 firmato da Stevanovic in fast, però, arriva un bel 4-0 concluso da un pallonetto di Maruotti che porta Beltrami al time out discrezionale. Ha innestato una marcia superiore Modena in questo frangente e con Piccinini, Maruotti e Fabris allunga ancora  con le padrone di casa costrette al secondo stop discrezionale sull’8-14. Perinelli trova anche un ulteriore punto in battuta e Modena scappa via preparandosi a chiudere in scioltezza set e partita. A rovinare la giornata, però, è l’infortunio al ginocchio destro di Crisanti ricadendo dalla fast vincente del 13-20. Per la centrale saranno effettuati domani gli accertamenti del caso, al suo posto si inventa centrale Maruotti e Modena può chiudere comunque 15-25 senza ulteriori sussulti.
Esalta la prova delle sue ragazze al termine il coach Mauro Chiappafreddo: “Sono stracontento, ho visto undici leonesse ferite in campo che hanno dato il massimo. All’inizio si è fatta male Rondon, ma è entrata Prandi che ha fatto bene, poi Piccinini e Cardullo si sono sobbarcate tanti palloni, compresi alcuni scottanti, utilizzando tutta la loro esperienza. Fabris ha fatto una grande partita fuori ruolo, Perinelli e Maruotti si sono alternate in maniera egregia, Andjelic ha fatto molto bene soprattutto in attacco e Crisanti ha tirato fuori tutta la sua esperienza giocando a sua volta molto bene. Mi dispiace molto per l’infortunio, speriamo non sia nulla di grave. Abbiamo lottato con il cuore per vincere davanti a questo pubblico, sono molto contento e onorato di allenare una squadra che gioca a pallavolo in questo modo. Ora qualche giorno di riposo? Sì, stacchiamo la spina un po’ e poi penseremo agli impegni futuri”.
La capitana Francesca Piccinini: “Sapevamo dall’inizio che ci sarebbe stata questa situazione, con queste assenze, e siamo tristi perché in giro per il mondo tutti i campionati si bloccano, mentre in Italia abbiamo giocato comunque. Ad ogni modo ci siamo rimboccate le maniche e abbiamo giocato una buonissima partita. Sono contenta che la squadra ci sia stata, eravamo in undici ma siamo state undici leoni ed abbiamo portato a casa la vittoria”.
PROSSIMO APPUNTAMENTO: domenica 12 gennaio, alle ore 18 presso il PalaPanini di Modena, decima giornata di Master Group Sport Volley Cup Serie A1 fra Liu•Jo Modena e Foppapedretti Bergamo.

 Ufficio stampa

ph. Riccardo Giuliani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media