IHF Volley Frosinone: un 2013 emozionante…

Scritto da on dic 31st, 2013 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1466158_10202421605131882_809322000_n1

Quello che sta per terminare è stato un anno straordinario per l’IHF Volley del Presidente Iacobucci. L’anno solare 2013, infatti, si è rivelato un contenitore di successi, emozioni, sorprese, delusioni sempre vissuti con la consapevolezza del piccolo miracolo che questa società sta regalando alla città e al territorio. Oggi l’IHF Volley Frosinone disputa il campionato di massima serie, dopo aver vinto una Coppa Italia di A2, ma non bisogna mai dimenticare che la società è nata appena cinque anni fa e in questo brevissimo lasso di tempo ha saputo bruciare le tappe e arrivare a giocarsi il titolo più importante.
L’anno agonistico si è chiuso con una vittoria che i presenti al Palazzetto dello Sport lo scorso 26 dicembre faticano a dimenticare. Dopo l’orribile prova di una settimana prima – la sconfitta inopinata a Forlì – le ragazze di coach Martinez erano chiamate a una prova d’orgoglio e di carattere, in grado di cancellare dubbi e incertezze. Sulla carta, l’impegno non era dei più facili, dal momento che Busto Arsizio ha disputato il girone eliminatorio di Champions League e si è presentata ai nastri di partenza del torneo tra le favorite d’obbligo alla vittoria finale. Eppure, per le ragazze di coach Dagioni non c’è stato proprio nulla da fare: in tre set tiratissimi, ma con le frusinati sempre in vantaggio, Ortolani e compagne hanno dovuto cedere il bottino a una IHF Volley finalmente capace di esprimere tutto il potenziale tecnico e agonistico di cui dispone. Spronate da coach Martinez, le pantere bianconere hanno dominato sottorete, ricevuto e difeso benissimo, contrattaccato come mai prima d’ora, e murato a livelli stellari. Pochi errori, nessun passaggio a vuoto, sempre concentrate e lucide, Gioli e compagne hanno dato una piccola, ma severa, lezione di pallavolo alle avversarie, soffocandone ogni tentativo di rimonta, e smontandone gli schemi offensivi.
Dopo una prova maiuscola, è inutile fare graduatorie, ma una parola va spesa per due atlete, Virginia Spataro e Rachael Kidder, la cui prestazione è stata davvero notevole. Il centrale siciliano ha messo a terra sette muri, miglior score di tutta la giornata di campionato, ma non solo: come ha più volte detto coach Martinez, con Virginia in campo il gioco sottorete è più fluido, senza dimenticare che la palermitana ha nel servizio un’arma assai insidiosa. Rachael Kidder, invece, veniva da due infortuni alle caviglie, e riguadagnando il sestetto titolare grazie alla lieve distorsione di Giusy Astarita, ha sfoderato una prova strepitosa in difesa e ricezione, i suoi punti deboli, dimostrando come il lavoro dello staff tecnico stia iniziando a dare i suoi frutti. Con Astarita e Kidder coach Martinez può sfruttare due opzioni tattiche di gioco: difesa e controllo palla, o centimetri e potenza, potendo così cambiare in corso d’opera l’assetto a seconda delle esigenze. Infine, non senza aver elogiato Frigo, Angeloni, Gioli e Agostinetto, va sottolineata la prova, come sempre decisiva, di Jole Ruzzini, un libero che potrebbe ambire alla maglia azzurra.
Si chiude l’anno, dunque, ma non il girone di andata del campionato, al quale mancano ancora due partite. L’IHF Volley Frosinone dovrà riposare un turno, quello in programma il 12 gennaio, e tornerà in campo il 19 per affrontare Urbino, in trasferta. Incontro assai delicato, che molto potrebbe significare in ottica salvezza, o addirittura play-off. Le ragazze allenate da Mario Martinez torneranno a giocare al palasport di Frosinone il primo febbraio, in occasione del primo turno del girone di ritorno contro l’Imoco Conegliano.
Nel frattempo, la squadra parteciperà alla Coppa Città di Roma – Trofeo Mimmo Fusco, in programma a Latina il 3 e 4 gennaio prossimi. Si tratta di un importante quadrangolare a inviti, giunto alla ventunesima edizione, organizzato per commemorare la memoria di Mimmo Fusco, giornalista e telecronista televisivo che molto fece per la diffusione del volley femminile. In campo, oltre alle pantere, le forti giocatrici dell’USC Munster, squadra che milita nell’A1 tedesca, una rappresentativa nazionale statunitense formata dalle migliori atlete universitarie che iniziano il percorso di preparazione delle prossime Olimpiadi, e la Nazionale italiana Under 19 allenata da Davide Mazzanti. Il coach marchigiano, per l’occasione, ha convocato dodici atlete: Cogliandro (Asti Volley); Malinov (Bruel Volley Bassano); Bosio, Angelina, Degradi (Futura Volley); Piani (Amatori Atletica Orago); De Bortoli, Grigolo (San Donà Piave); Cambi, Danesi, Frasca e Zanette (Asd Volleyrò). Saranno proprio le ragazze azzurre ad affrontare l’IHF Volley nel primo incontro in programma (venerdì 3 gennaio, inizio alle ore 15, al Pala Bianchini di Latina); a seguire il match tra Munster e la rappresentativa statunitense. Il giorno dopo, le perdenti si sfideranno nella finalina (con inizio alle 15.30), e la giornata si concluderà con la finale per il primo posto. Tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta su Rai Sport 1, con inizio alle 16 (il 3) e alle 16.20 (il 4).
La società, le atlete e tutto lo staff augurano ai lettori e a tutti gli appassionati un fantastico 2014. Ufficio stampa

ph. Fabio Cucchetti

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media