Beng Rovigo: società più solida ed obiettivi modificati in chiave playoff

Scritto da on gen 10th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

downloadUn bel voto di sufficienza piena vicino al 7 è il giudizio che il presidente Antonio Monesi riserva al sodalizio giallonero della Beng Rovigo Volley in tutte le sue articolazioni, dal Pianeta Beng fatto di minivolley e campionati provinciali e regionali alla prima squadra impegnata nel Master Group Sport Volley Cup di serie A2.
In attesa di domenica prossima quando Beng incontrerà nell’ultima giornata di andata di campionato il Vicenza, le giallonere si godono il quinto posto con 18 punti in classifica da matricole nel primo anno di Master Group Sport Volley Cup A2, a ridosso delle favorite del torneo San Casciano, Monza e Montichiari. Il presidente Antonio Monesi, consapevole che il percorso da qui ad aprile è ancora lungo, guarda al futuro pensando quanto successo in questa prima fase di campionato: “Un inizio bello ed appassionante – afferma Monesi – non pensavo fosse così divertente. Abbiamo ottenuto dei buoni risultati, forse oltre le nostre aspettative; inizialmente si puntava alla salvezza, ma ormai la squadra ha dimostrato che può fare molto di più e puntare ai play off”.
Martedì 7 gennaio si è riaperto il mercato e la Beng Rovigo sarà l’unica società che non ne approfitterà in cerca di nuove giocatrici: “Crediamo che la squadra allestita da Stefano Ferrari ad inizio campionato sia molto competitiva – commenta Antonio Monesi – ed ha dimostrato che quando è concentrata e determinata riesce a giocare molto bene, quindi non c’è bisogno di alcun rinforzo per i nostri obiettivi. Chiaro che a guardarsi attorno il cassetto dei sogni è sempre pieno, però bisogna fare i conti con le reali necessità e la situazione in cui ci si trova. Per Beng è il primo anno di A2 e dobbiamo ancora capire come funziona questo campionato. Ribadisco il cambio di obiettivo di inizio stagione e che ora dobbiamo puntare ai play off, impresa alla portata della squadra che abbiamo”.
Sul fronte delle giovanili del Pianeta Beng il Presidente puntualizza che le diverse squadre non nascono per creare delle realtà competitive per raggiungere le vette in tutti i campionati a cui sono iscritte, ma sono delle palestre per valorizzare le singole atlete con l’obiettivo della crescita personale finalizzata al debutto in prima squadra: “Con la serie D, un progetto ripartito quest’anno con la maggior parte delle giocatrici dell’anno scorso, i problemi sono stati risolti. E’ una squadra che non ha l’obiettivo di vincere il campionato a tutti i costi, ma di mantenere la categoria ed essere soprattutto una palestra per formare qualche atleta locale che può ambire alla serie cadetta. Questo l’ho notato in alcuni elementi della Serie D e dell’Under 18 nella partita casalinga che ho visto martedì 7 gennaio a Polesella. Le altre squadre del vivaio sono ancora giovani, il nostro obiettivo per quest’anno era di far disputare a tutte le compagini i vari campionati ed avere una macchina organizzativa capace di gestire un certo numero di squadre. Dal prossimo anno le varie compagini saranno tutte orientate alla costruzione ed alla preparazione di atlete che possono ambire alla categoria superiore”.
Sul fronte societario la Beng sta cercando di allargare la base, ovvero i soci che contribuiranno alla crescita ed al radicamento della società: “C’è un’evoluzione in positivo per quanto riguarda l’aspetto societario. I nostri partner sono preziosissimi, ci piacerebbe avere qualche supporto in più da parte delle aziende del territorio. Tanto di cappello invece al pubblico di Rovigo che ci segue sempre numeroso ed è migliore di tanti altri”.
Dopo domenica 12 gennaio il campionato si fermerà per dare spazio ai quarti di finale di Coppa Italia, domenica 19 e mercoledì 22 gennaio: “Inizialmente il nostro obiettivo in Coppa Italia – conclude il presidente Antonio Monesi – era quello di passare il primo turno, cosa puntualmente avvenuta. Adesso, visto che la squadra c’è perché quando sono tutte concentrate ed in forma il loro livello di prestazione è alto, ci aspettiamo qualcosa di più. Le giallonere se la possono giocare contro tutte le compagini, sia che l’avversario possa essere Soverato, sia che possa essere San Casciano. Mentre per la partita di domenica contro Vicenza bisogna entrare in campo concentrati perché le sorprese sono dietro l’angolo, l’ultima è quella di lunedì del Vicenza che ha vinto 3-0 contro San Casciano. E’ una partita alla nostra portata e l’aspettativa della società è che le giallonere vadano in campo per vincere. Se gli impegni di lavoro me lo consentiranno domenica alle 18.00 sarò al Palazzetto, in caso contrario, vorrei leggere che la Beng ha portato a casa un risultato positivo”.

 Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media