Ritorno play off 12 CEV Champions League: LIVE! Piacenza-Zurigo 1-3. Rebecchi Nordmeccanica saluta l’Europa, Volero qualificato ai Play Off 6

Scritto da on gen 21st, 2014 e archiviato sotto la categoria Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

cevRebecchi Nordmeccanica Piacenza – Volero Zurigo 1-3 (25-22, 18-25, 20-25, 19-25)

TABELLINO

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Leggeri 3, De Kruijf 11, Van Hecke 6, Meijners 13, Manzano 4, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova 2, Caracuta, Bosetti 10, Vindevoghel 5. All. Caprara

Volero Zurigo: Guerra 2, Ninkovic 10, Carcaces 17, Nyukhalova, Rykhkiuk 18, Popovic (L), Golubovic 8, Klaric 10, Thompson, Granvorka 1, Utnternahrer 2. All. Baltic.

Piacenza: attacco 32%, battuta 10 errori 5 punti, ricezione 51% (26% prf), muri 9.
Zurigo: attacco 38%, battuta 19 errori 9 punti, ricezione 53% (30% prf), muri 11.

Continua il periodo difficile per Piacenza. Questa volta la sconfitta (la quarta consecutiva) ha un doppio sapore amaro perchè vale l’eliminazione dalla CEV Champions League. Ai play off 6 accede con merito il Volero Zurigo che si è dimostrata una squadra solida in ogni fondamentale, che non si è persa d’animo dopo il primo set perso, che ha sbagliato tanto al servizio ma anche messo sotto pressione la ricezione di Piacenza, che ha avuto in Carcaces e Rykhliuk due mani pesanti, che ha mostrato grinta e aggredito con ordine il match, che ha cercato e voluto il passaggio del turno.
A Piacenza non è riuscito nulla, a cominciare da ricezione, difesa e muro per finire alla scarsa vena realizzativa delle sue attaccanti. Anche questa sera è sembrato che la squadra di coach Caprara non sia mai entrata in partita con la testa, anche nel set vinto. Quello che più preoccupa è la tenuta del campo dato che quando ha provato a rientrare in partita è stato più per merito degli errori avversari. Il sogno europeo è tramontato, non può però tramontare la sete di vittorie.

POST PARTITA

Timothy Lippuner (secondo allenatore Zurigo): “Prima di di tutto siamo molto soddisfatti per il passaggio del turno ma anche per la vittoria di questa sera. Dopo aver perso il primo set in cui siamo stati poco fortunati, abbiamo giocato molto bene tatticamente mettendo in pratica ciò che avevamo preparato: una battuta incisiva per mettere in difficoltà la ricezione avversaria e un’ottima correlazione muro-difesa per giocare in contrattacco. Piacenza è una grande squadra con giocatrici forti ma contro di noi non ha saputo esprire una buona pallavolo”.

CRONACA

STARTING SIX

Piacenza: Leggeri, De Kruijf, Van Hecke, Meijners, Ferretti, Bosetti, Sansonna (L)
Zurigo: Ninkovic, Carcaces, Rykhliuk, Golubovic, Klaric, Thompson, Popovic (L)

Primo set: inizia bene Piacenza che mette pressione a Zurigo con Bosetti e Van Hecke (3-1). Le svizzere sbagliano al servizio con Klaric e Ninkovic. Van Hecke sparacchia out il suo attacco da posto due e Rykhliuk riduce le distanze (7-6) prima che Bosetti con un mani out metta a segno il punto del primo time out tecnico sull’8-6. Coach Baltic è costretto nuovamente a fermare il gioco quando Mejners con un diagonale da posto quattro lancia Piacenza sul 10-7. Il time out rilancia il Volero Zurigo che pareggia con un attacco di Rykhliuk, il muro di Ninkovic su Meijenrs e l’ace di Globuvic. Meijners soffre (per lei anche un fallo di accompagnata), Zurigo ne approfitta e sorpassa 11-13 con Klaric e Rykhliuk. Caprara costretto al time out. Pareggio di Piacenza con Van Hecke e il primo attacco vincente di Meijners. Zurigo difende tanto e bene e torna avanti 13-15 con il muro di Carcaces sulla fast di De Kruijf. Sale il rendimento di Meijners con un diagonale e il successivo ace al servizio. Al secondo time out tecnico Zurigo è avanti di una lunghezza. De Kruijf e Meijners in pipe segnano la nuova parità: Piacenza sembra di poter attuare il sorpasso ma pasticcia in difesa. Zurigo ne approfitta e con il muro di Golubovic su Van Hecke va 17-19. Nuovo time out di Caprara. Bosetti e Van Hecke infiammano il pubblico del PalaBanca. Nuova parità 20-20. Manzano prende il posto di Leggeri. Il soprasso della Rebecchi Nordmeccanica arriva con l’errore in attacco di Rykhliuk. Bosetti difende bene sugli attacchi avversari, poi Rykhliuk pareggia 21-21 con l’aiuto della rete. Meijenrs a tutto braccio e Ninkovic dal centro 22-22- Baltic alza il muro con Nyukholova al posto della palleggiatrice Thompson. 23-22 Piacenza con l’errore di Klaric. Time out Zurigo. Meijners segna il punto numero 24 e il muro di Ferretti chiude un set combattuto 25-22.

Secondo set: primo punto del set firmato Bosetti. Carcaces fa bene in attacco in lungolinea ma sbaglia il servizio successivo. Sorpasso Zurigo con il muro su Meijners e l’ace di Golubovic (2-4). Klaric e Rykhliuk rispondono a Meijenrs. Klaric mette a segno due ace consecutivi e Zurigo guadagna tre lunghezze di vantaggio al primo time out tecnico. Carcaces picchia forte da posto 4 (6-9). De Kruijf va a segno in fast. Piacenza arranca ma costringe all’errore Rykhliuk (8-9) Thompson si affida a Carcaces per l’8-10. Van Hecke soffre in attacco subendo il muro di Golubovic e la difesa avversaria. Rykhliuk va a segno da posto 2 (10-12) prima di essere murata da Leggeri. Carcaces buca in pipe le mani del muro avversario mentre Van Hecke subisce un altro block: 10-14 e time out Piacenza. Cambio per la Rebecchi Nordmeccanica Meijners lascia il posto a Vindevoghel che va subito a segno. Caprara gioca la carta Bramborova al servizio ma Zurigo mantiene un facile +5 al secondo time out tecnico (fast Ninkovic). Vindevoghel a segno da posto 4 (12-16), ma Van Hecke manda out il servizio. Klaric e Meijners (tornata in campo al posto di Vindevoghel) la imitano. Carcaces buca il taraflex: 13-19 e inevitabile time out Piacenza. Capitan Leggeri prova a lanciare la rimonta con un attacco e un muro (16-20). Il pallonetto di Rykhliuk e i tre errori consecutivi di Meijners (2 muri subiti e un attacco out) regalano il parziale al Volero Zurigo (18-25) . Piacenza per passare il turno deve ora vincere tre set consecutivi.

Terzo set: Meijners subito sostituita con Vindevoghel in avvio di parziale dopo il suo attacco in rete. Zurigo difende molto e fa buona guardia a muro. Rykhliuk e l’attacco out di Vindevoghel lanciano le svizzere che beneficiano anchedi un fortunoso ace di Carcaces (1-4). Rykhliuk è murata da De Kruijf che va a segno di prima dopo il bel servizio di Vindevoghel. Pareggio di Bosetti con un attacco sulla riga e sorpasso con De Kruijf  a segno due volte a muro su Rykhliuk e in fast (6-4). Guerra rileva Thompson al palleggio. Fasi di gioco combattute. De Kruijf sugli scudi ancora in fast, Zurigo si affida al muro di Ninkovic (7-7). Il primo time out tecnico è segnato dall’errore al servizio di Klaric (8-7). Scambio lungo chiuso dall’attacco di Rykhliuk sporcato da Ferretti. Caprara gioca la carta Caracuta ma Piacenza cade in balia del gioco più pulito e solido del Volero. Due punti consecutivi di Carcaces: 8-11 e time out Rebecchi Nordmeccanica. Il servizio di Klaric mette pressione alla ricezione avversaria e per Piacenza diventa difficile la fase di cambio palla. Torna in campo Ferretti. Sono tre errori di Zurigo  (Carcaces e Rykhliuk) a riavvicinare le padrone di casa (11-13). Time out Volero. Ninkovic in fast e Carcaces di potenza in lungolinea costringono Caprara al time out (11-15). Manzano rileva Leggeri. Piacenza continua a faticare in ricezione e per Golubovic è facile mettere a terra la palla dell’11-16. L’ingenuità sotto rete di De Kruijf vanifica l’errore al servizio di Ninkovic. A Zurigo riesce tutto e bene: Golubovic attacca al centro senza muro (13-19). Torna Meijners per Vindevoghel. Il Volero cerca ogni punto e vola 15-21 con Klaric e Ninkovic. Ci prova Bosetti ma Zurigo passa anche in pipe con Rykhliukc (17-21). Ancora un servizio sbagliato di Zurigo. Piacenza sa di non aver molte altre chance e lo dimostra lottando e conquistando con i denti il punto del 18-22: diagonale sulla riga di Meijners. Time out Baltic. Carcaces è però una vera spina nel fianco e mette a segno di forza il punto numero 23 per la sua squadra. Van Hecke da posto due fa segnare sul tabellone il punto numero 19. La Rebecchi Nordmeccanica ci prova ma l’attacco di Meijners è out. Palla set Zurigo: Meijners annulla la prima. La seconda neanche si gioca perchè Van Hecke spara malamente fuori il suo servizio. Il Volero vince il set 25-20 e vola ai play off 6.

Quarto set: in campo Caracuta, Vindevoghel e Manzano. Per il Volero cambio di regia con l’ingresso di Guerra. Zurigo avanti subito 0-2. Rykhliuk senza muro per il +2 (1-3) prima dell’attacco vincente di Manzano. Il Volero allenta il ritmo di gioco e Piacenza ne approfitta con Vindevoghel. Grnavorka prende il posto di Klaric. Il servizio di Bosetti regala due ace prime del time out tecnico 8-5. Al rientro in campo è subito pareggio Zurigo: mani out Carcaces e muro di Vindevoghel. Carcaces continua picchiare. Van Hecke lascia spazio a Bramborova (9-11). Manzano interrompe il monologo della squadra svizzera prima in fast poi a muro su Carcaces (10-11). Riallungo (10-13) delle ospiti con Rykhliuk e l’ace di Unternahrer (al servizio al posto di Carcaces). Time out Piacenza. Bosetti e compagne provano a tenere viva la partita (13-13). Rykhliuk e l’errore di Bramborova spingono Zurigo a un nuovo +2. Il tira e molla continua fino al time out tecnico (15-16). Al rientro in campo Ninkovic due volte in fast buca la metà campo piacentina. Granvorka mette a segno l’ace del 16-20. Caprara chiama time out. De Kruijf prova a non mollare ma Carcaces (rientrata in campo) non fa sconti (19-22). Bramborova spara out la pipe e Guerra mette a segno l’ennesimo ace (19-24). Il punto partita è un muro del capitano  Golubovic su Vindevoghel.

Giuseppe Flace

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media