CEV Champions League: si ferma in Siberia l’avventura di Conegliano. L’Omichka vince al Golden Set e si qualifica ai Play Off 6

Scritto da on gen 24th, 2014 e archiviato sotto la categoria Coppe, Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1521635_10202318467315840_155582227_nLa Prosecco Doc Imoco Conegliano cede 10-15 al Golden Set contro l’Omichka Omsk Region e abbandona la DenizBank CEV Champions League. Nel match di ritorno dei Play Off 12, le pantere non sfruttano il 3-0 dell’andata e capitolano all’Athletic Concert Complex ‘V. Blinov, non senza lottare. Servivano due set alle gialloblù di Marco Gaspari per passare il turno, non ne viene fuori nemmeno uno. Le siberiane pareggiano i conti con il 3-0 nella partita regolare e, superato lo scoglio del terzo parziale in cui le trevigiane conquistano il set point sul 24-23, dominano il set di spareggio e staccano il biglietto per i Play Off 6.
Al di là dell’eliminazione, è stato eccellente il comportamento della Prosecco Doc alla prima partecipazione assoluta in una competizione europea. Una fase eliminatoria superata di gran carriera con i 3-2 interni a Galatasaray Istanbul e Azeryol Baku e il 3-0 rifilato allo stesso Omichka settimana scorsa restano perle indimenticabili nella giovane storia del club veneto. Considerata l’uscita di scena della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza per mano del Volero Zurigo, per la prima volta dopo 30 edizioni consecutive l’Italia non conduce una sua rappresentante tra le prime 4 di Champions League.
La partenza a razzo della Prosecco Doc nel primo set – 10-5 con il tocco di seconda di Lloyd – non scalfisce la corazza dell’Omichka, che produce un doloroso 8-0 farcito di muri e attacchi efficaci. Dal 13-10 le russe non lasciano più la testa: ace di Carrillo e Yureva in primo tempo per 21-17. Entrano Tirozzi e Donà, ma Mammadova e un’incomprensione nella metà campo gialloblù scrivono il 25-20. Yureva al centro è pressoché perfetta e dopo l’iniziale equilibrio (4-4) anche il secondo set prende la piega sbagliata. Carrillo tira a tutto braccio e produce l’ulteriore allungo (16-10). Gaspari prova a strigliare le sue atlete, dentro anche Bechis per Lloyd. Conegliano capisce di dover rischiare di più, ma l’attacco di Nikolova e il servizio di Tirozzi si spengono fuori per il 25-19 Omichka Omsk.
Sotto 0-2, nel terzo set la Prosecco Doc cerca contromisure alle bordate di Carrillo e ai primi tempi di Yureva. Il servizio non è un fattore per le pantere e l’Omichka può costruire attacchi ad alta percentuale. Kutiukova e Mammadova firmano il primo break 7-4. Gaspari predica calma e decisione, le gialloblù alzano l’intensità con Fiorin che fa 9-11. Il cambio palla più continuo ‘smuove’ anche gli altri fondamentali: muro di Lloyd e pipe di Fiorin dopo il salvataggio di Tirozzi ed è pareggio a quota 13. In un attimo l’Omichka accelera con Carrillo (13-16). Ma la Prosecco Doc ormai ha trovato gli automatismi: block-in di Barazza, mani out di Tirozzi e muro a uno di Nikolova per il sorpasso (17-16). Si procede punto a punto: Mammadova fa 20-19, poi sbaglia il servizio. Da un volo di Di Gennaro nasce la saetta di Nikolova (21-20). Massimo equilibrio, il muro di Lloyd e Barazza vale il primo set point, annullato da Mammadova (24-24). Tirozzi e Fiorin annullano due palle match alle russe (26-26), alla quarta occasione è Yureva a stampare Tirozzi per il 29-27. Il 3-0 spedisce dunque le squadre al Golden Set.
Si parte ancora sotto il segno della cubana Carrillo, a cui Babeshina si affida abbondantemente: suoi il 3-1 e il 4-2. Nikolova murata da Yureva – vera MVP del match con 19 punti, il 58% in attacco e 6 muri -, disattenzione in ricezione e 2-7. Fiorin tenta di spronare le compagne, ma è un colpo duro da digerire quello di Kutiukova per l’8-3 al termine di un’azione lottatissima. La stessa schiacciatrice spara out per il 5-8 e si riaccende la fiammella, su cui soffia Kauffeldt che getta in rete il servizio. Errori imperdonabili in un momento delicatissimo. Gaspari chiama time out sul 5-10. Mammadova buca il muro (11-6 e 12-7), Carrillo esplode tutta la sua potenza per il 13-8. Nikolova a segno, ma il tentativo di recupero svanisce sulla battuta lunga della stessa bulgara. Al secondo match point, Nikolova mette out di qualche centimetro e le siberiane possono festeggiare il 15-10 che le spinge ai Play Off 6 contro l’Eczacibasi e svuota la Champions League 2013-14 dei colori italiani.
CEV Champions League: il tabellino OMICHKA OMSK REGION – PROSECCO DOC-IMOCO CONEGLIANO 3-0 (25-20, 25-19, 29-27) *Golden Set 15-10 OMICHKA OMSK REGION: Shlyakhovaya 6, Carrillo De La Paz 20, Orlova, Kutiukova 12, Yureva 19, Kuzyakina (L), Mammadova 21, Babeshina 1, Terekhina. Non entrati Fateeva, Kornienko, Belkova. All. Terzic. PROSECCO DOC-IMOCO CONEGLIANO: Lloyd 7, Fiorin 11, Kauffeldt 2, Dona’ 1, De Gennaro (L), Nikolova 16, Bechis, Barcellini, Tirozzi 9, Barazza 6. Non entrati Daminato, Calloni. All. Gaspari.  ARBITRI: Piasetski Aliaksandr – KÖiv Tiit.  NOTE – Spettatori 4800, durata set: 25′, 25′, 30′; tot: 80′. Omichka OMSK REGION: Battute errate 16, Ace 9. Prosecco Doc-Imoco CONEGLIANO: Battute errate 6, Ace 3.
CEV Champions League: Play Off 12, i risultati delle gare di ritorno (in grassetto le qualificate)
Omichka Omsk Region (RUS) - PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 3-0 (25-20, 25-19, 29-27) *Golden Set 15-10 Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) - Atom Trefl Sopot (POL) 3-1 (16-25, 25-21, 25-21, 25-20)
Galatasaray Daikin Istanbul (TUR) - RC Cannes (FRA) 0-3 (19-25, 16-25, 21-25) VakifBank Istanbul (TUR) - Igtisadchi Baku (AZE) 3-0 (25-13, 25-12, 25-20)
Dinamo Kazan (RUS) - Dinamo Mosca (RUS) 3-0 (25-15, 25-22, 25-23) REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA - Volero Zurigo (SUI) 1-3 (25-22, 18-25, 20-25, 19-25)
CEV Champions League: Play Off 12, i risultati delle gare di andata (14-16 gennaio)
PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO – Omichka Omsk Region (RUS) 3-0 (25-23, 25-18, 25-23) Atom Trefl Sopot (POL) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 0-3 (21-25, 20-25, 22-25)
RC Cannes (FRA) – Galatasaray Daikin Istanbul (TUR) 3-1 (25-17, 25-21, 25-27, 25-23) Igtisadchi Baku (AZE) – VakifBank Istanbul (TUR) 0-3 (22-25, 20-25, 20-25)
Dinamo Mosca (RUS) – Dinamo Kazan (RUS) 1-3 (21-25, 21-25, 25-18, 16-25) Volero Zurigo (SUI) – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 3-1 (25-18, 24-26, 26-24, 25-19)
CEV Champions League: il tabellone dei Play Off 6 (andata 4-6 febbraio, ritorno 11-13 febbraio) Omichka Omsk Region (RUS) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) VakifBank Istanbul (TUR) – RC Cannes (FRA) Volero Zurigo (SUI) – Dinamo Kazan (RUS)
CEV Champions League: la formula Le dodici squadre che hanno superato le Pool eliminatorie si affrontano nei Play Off 12 in scontri di andata e ritorno. Le sei qualificate disputeranno un ulteriore turno di Play Off 6, dal quale usciranno le tre compagini che affiancheranno nella Final Four il Rabita Baku, qualificato di diritto in qualità di club organizzatore.
Nella fase a eliminazione diretta cambia la regola del Golden Set, che verrà disputato solo nel caso in cui le due squadre abbiano conseguito lo stesso numero di punti tra andata e ritorno. Considerando che il 3-0 e il 3-1 assegnano 3 punti alla squadra vincente e 0 alla squadra perdente, il 3-2 assegna 2 punti alla squadra vincente e 1 alla squadra perdente.

  LVF
Ph. Paolo Miccoli

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media