Metalleghe Sanitars Montichiari: Coppa Italia, è semifinale

Scritto da on gen 24th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1472854_10202948567543457_863257107_nMetalleghe Sanitars Montichiari   3 Savino del Bene Scandicci            0 (25-20, 25-17, 25-17)
Metalleghe Sanitars Montichiari: Guatelli 8, Dalia 2, Rebora n.e., Zanotto 3, Alberti 10, Saccomani 7, Musti De Gennaro 13, Milani, Gravesteijn 8. Lib: Portalupi, Zampedri. All: Barbieri, Scatoli. Savino del Bene Scandicci: Strobbe 5, Corna, Rania, Chojnacka 8, Fiore, Taborelli 8, Lapi, 9, De Fonzo, Moneta 10. Lib: Agresti, Lussana. All: Botti, Korytova. Arbitri: Paravano e Del Vecchio. Note: Durata dei singoli set: 27’, 23’, 24’. Montichiari: 5 battute punto e 3 errori, 49% in ricezione e 4 errori, 36% in attacco e 10 errori,  10 muri. Scandicci: 2 battute punto e 4 errori, 55% in ricezione e 8 errori, 31% in attacco e  11 errori, 5 muri.
La Metalleghe Sanitars Montichiari stacca il biglietto per la semifinale: le bresciane, superando per 3-0 la Savino Del Bene Scandicci nella gara di ritorno dei quarti, migliorano il risultato dell’andata e sorridono in vista di mercoledì prossimo quando, al PalaIper (ore 20.30), incontreranno la quarta forza della serie A2, la Saugella Team Monza. La vittoria su Scandicci, inoltre, dà fiducia alle biancorosse in vista del girone di ritorno, che inizierà domenica, in Toscana, sempre contro il gruppo di coach Botti.
Ottima partenza per Montichiari che con i muri delle centrali Musti De Gennaro e Alberti alza la voce fin da subito: Scandicci risponde alle locali con lo stesso fondamentale portandosi -1, ma Montichiari si fa deciso in battuta scappando prima sull’8-4 e poi – complici alcune imprecisioni delle toscane – sul 14-9. Coach Botti inserisce allora Corna per Mazzini e Agresti per Chojnacka: Scandicci si fa si nuovo pericoloso a muro e attentissimo in difesa, portandosi nuovamente a -1. Montichiari reagisce e con Zanotto è 20-17: qui mister Barbieri inserisce Guatelli al posto di Saccomani, Scandicci sbaglia dai nove metri e la Metalleghe Sanitars spinge fino al 25-20.
Nel secondo set sono le ospiti scendono in campo con più grinta, ed è 1-3. La Metalleghe Sanitars accorcia con le mani di Alberti, e con l’ace di Gravesteijn è parità, 4-4, poi 6-6 con le splendide giocate di Dalia. Le biancorosse, poi, diventano poco precise sia in ricezione che sottorete: rientra così Guatelli per Saccomani. Con un colpo out  di Chojnacka e Strobbe e un ace di Guatelli, Montichiari si torna a giocare sul filo dell’equilibrio fino al 13-13, poi Zanotto trascina le proprie compagne in vantaggio. Il pallonetto vincente di Alberti e i due ace di Gravesteijn confermano il dominio delle biancorosse, ormai inarrestabili: è 19-13, poi 25-17.
L’avvio del terzo set è combattuto, e la situazione si sblocca solo sul 5-5 grazie al pallonetto di Gravesteijn e all’ace di Alberti. Da qui in poi la strada è in discesa: Portalupi difende ogni palla, Dalia distribuisce divinamente e le biancorosse murano e schiacciano senza paura. È 11-6, poi Musti De Gennaro batte bene ed è 15-9. Scandicci prova a fermare le padrone di casa con il  muro, ma ad averla vinta sono le mani di Guatelli e Saccomani. È 19-12, poi 25-17.
“Giocare in A1 da titolare era il mio sogno, ma essere a Montichiari e lottare per la promozione era un’occasione che non potevo lasciarmi sfuggire – ha commentato la new entry Alessandra Guatelli -. Sono arrivata questa mattina, e sono stata accolta benissimo: ora ho vinto il mio primo match da biancorossa in questo palazzetto fantastico, e sono piena di emozione. Spero di poter continuare ad aiutare Montichiari: darò il massimo”.
“Questo è un gruppo grintoso, e Alessandra mi sembra perfettamente in linea con il carattere del Montichiari – ha poi commentato il presidente Giuseppe Zampedri -. Speriamo che da noi si possa trovare bene, in modo da poter concludere questo campionato divertendoci e facendo divertire”.
“Sono rimasto impressionato dalla capacità che ha questo gruppo di amalgamarsi – ha poi dichiarato Costanzo Lorenzotti, titolare della Sanitars -. Non potevamo chiedere di più con questi due nuovi innesti: speriamo di poter portare a termine il torneo secondo le nostre aspettative”.
“Guatelli è personalità, duttilità e tecnica – ha poi detto il coach delle biancorosse, Leonardo Barbieri -. Sono molto contento che sia qui con noi: ora guardiamo avanti, con concentrazione e passione. La partita di stasera? Abbiamo giocato con una certa tranquillità, limitando gli errori in attacco rispetto all’andata. Bene anche a muro e in difesa, fondamentale in cui siamo cresciuti molto”.

 Ufficio stampa

Ph. Riccardo Giuliani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media