Igor Gorgonzola Novara: prosegue in Coppa Italia la sfida infinita contro Bergamo

Scritto da on gen 25th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1425796_10202077896930252_1187349951_nDopo appena tre mesi dall’inizio ufficiale della stagione, la Igor di Luciano Pedullà e la Foppapedretti Bergamo di Stefano Lavarini sono già al quarto “incrocio”. Dopo la sfida in campionato all’esordio, che ha segnato il ritorno in serie A1 di Novara, le azzurre e le orobiche si sono ritrovate in Coppa Italia (sfida che ha segnato l’esordio sulla panchina azzurra per Luciano Pedullà), con la Igor che ha strappato il pass per i quarti al golden set, dopo due sfide combattutissime. Destino vuole che sulla strada per la Final Four di Coppa Italia, per le azzurre ci siano di nuovo le rossoblù di Lavarini, con cui Rosso e compagne giocheranno addirittura tre volte in otto giorni: domani a Novara, per l’andata di Coppa, mercoledì a Bergamo, per il ritorno, e poi domenica prossima, ancora a Novara, per la prima giornata di ritorno del campionato di serie A1.
«Le tre sfide che ci attendono saranno durissime e dovremo viverle una per volta, con particolare attenzione nell’immediato al doppio match di Coppa – spiega Luciano Pedullà –. Rispetto al primo turno di Coppa Italia, tutto è diverso: all’epoca noi stavamo iniziando un nuovo percorso, oggi affrontiamo una squadra tra le più in forma del campionato con la consapevolezza che anche noi abbiamo lavorato bene e stiamo proseguendo in maniera positiva il nostro percorso di crescita».
«In questo momento – prosegue Pedullà – siamo una squadra con ottime alternative in diversi ruoli, anche grazie all’arrivo di Kelly Murphy e senz’altro lo è anche Bergamo, che ha accresciuto il proprio bagaglio tecnico e tattico con l’innesto di Sara Loda da Ornavasso. Sarà una doppia sfida aperta a ogni risultato e sono sicuro che tutto si deciderà nella gara di ritorno: quale che sarà il risultato dell’andata, nessuna delle due squadre potrà pensare di avere la qualificazione in pugno fino all’ultimo scambio».

 Ufficio stampa

ph. Maurizio Ferro

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media