Finestra Campionato A1 Maschile: Piacenza vince il derby dell’Emilia. Modena ko 3-1.

Scritto da on gen 26th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

Lega-VolleyLa terza giornata di ritorno del Campionato di serie A maschile offriva un affascinante e caldissimo derby della via Emilia tra Copra Elior Piacenza e Casa Modena. Come il match di andata, vinto al tie break dalla squadra di Monti, anche la partita di ritorno non ha risparmiato emozioni al pubblico del PalaBanca. Al termine di un match esaltante vince la Copra Elior, brava a non lasciarsi sopraffare in rimonta dagli avversari ma neanche dalla stanchezza e dall’entusiasmo post Champions. La squadra di Monti costruisce il successo in difesa e dimostra anche nel derby di avere carattere da vendere anche nei momenti di difficoltà. Non si può certo dire che Casa Modena non abbia combattutto, resta però il fatto che la squadra di Lorenzetti (alla seconda sconfitta consecutiva) torna da Piacenza senza punti e con tante recriminazioni, soprattutto per il quarto set che sembrava quasi vinto.
MVP dell’incontro è Simon che mette a referto 22 punti frutto di 15 attacchi (79%), 6 muri e 1 ace. Bene anche Fei, decisivo al servizio nel finale di partita, Zlatanov sempre presente nei momenti caldi del match. Da segnalare la serata poco ispirata dei due opposti piacentini (meglio a tratti Le Roux anche se Vettori finirà in campo il match). Per Casa Modena, Bartman solito faro dell’attacco ben ispirato da Bruninho. Bene Deroo che però manca di lucidità nei momenti decisivi. Buona prova anche di Sala.

CRONACA

Starting six

Copra Elior Piacenza: Fei, Kaliberda, Simon, Zlatanov, Vettori, De Cecco, Marra (L)

Casa Modena: Sala, Skeit, Deroo, Bartman, Beretta, Bruninho, Manià (L)

Primo set: il primo punto del match è un muro di Zlatanov su Bartman chiamato da Bruninho al riscatto nell’azione successiva. L’errore al servizio di Sket e la mancata intesa Bruninho-Sala danno a Piacenza il +2. Modena non si scompone e reagisce bene con un filotto di tre punti consecutivi (pipe Sket, Bartman e Beretta). Sulla successiva azione il video check conferma l’invasione a rete per i giallo-blu e la Copra Elior ritrova la parità prima di piazzare un mini break con Vettori e il muro di Kaliberda, favoriti dal servizio di Simon (8-6). Il video check conferma sulla riga la diagonale di Vettori (13-11). L’errore al servizio di Deroo e l’ace di Simon costringono Lorenzetti al time out. Piacenza prova l’allungo ma il muro di Bartman su Kaliberda lascia in scia Modena. Il turno in servizio di Kampa (entrato in battuta al posto di Bartman) rilancia Casa Modena che pareggia 17-17 con un muro di Bruninho. Vettori cade nella rete del muro gialloblu (17-19). Monti gioca la carta Le Roux. Il nuovo pareggio di Piacenza è timbrato da un attacco di Simon. Bruninho si affida a Bartman per la volata finale del set. Si va ai vantaggi: Modena non sfrutta tre palle set; Piacenza chiude alla seconda occasione con un muro di Zlatanov su Bartman che il video check conferma caduto nella metà campo gialloblu.

Secondo set: ripartono titolari Sket e Vettori. Si gioca punto a punto fino al 9-7 che vede la firma di Vettori a muro su Deroo e Zlatanov bravo ad aggiustare in attacco una palla che sembrava quasi persa. Anche in questo parziale l’opposto piacentino fatica ad entrare in clima partita (14-14 con muro di Sala). Di nuovo in campo Le Roux. La Copra Elior lotta e difende ogni pallone: Kaliberda finisce sui cartelloni pubblicitari e deve lasciare il campo. Al suo posto Papi. Dall’altra parte della rete Kovacevic rileva Sket. Le Roux strappa applausi con due difese spettacolo su Bartman e De Cecco con una palombella segna il punto della rimonta (20-20). Ancora Deroo risponde a Le Roux. Zlatanov e un murone di Simon su Deroo dopo un grande servizio di Fei danno a Piacenza due palle match che Le Roux capitalizza al primo tentativo fermando in attacco Deroo (25-22).

Terzo set: partono titolari Le Roux e Papi tra le fila biancorosse, Kovacevic tra quelle gialloblu. Doppio muro di Fei in avvio di parziale su Bartman e Kovacevic. Bartman in attacco e al servizio spinge Casa Modena all’8-12 del time out tecnico. Riduce le distanze Fei con un attacco e un ace. Simon risponde agli attacchi di Sala e Beretta (12-15). La svolta del set arriva per mano di Deroo che mura Papi e piazza l’ace che costringe Monti a due time out consecutivi (12-18). Altro ace di Deroo. Husaj rileva Zlatanov in seconda linea, De Cecco lascia il posto a Partenio in regia. 14-21 timbrato da Bartman che però sbaglia il successivo turno in battuta. Caos Modena nel doppio cambio (Donadio si ritrova in prima linea al posto di Deroo) ma Piacenza non ne approfitta. Fei mura Bartman ma manda out il suo servizio consegnando a Modena 8 palle set. Simon annulla la prima, Deroo in diagonale realizza la seconda (17-25).

Quarto set: Beretta piazza il punto del 2-3 dopo l’iniziale vantaggio piacentino firmato Fei-Simon. Zlatanov tira lungo il suo lungolinea e Monti chiama time out. La partita si infiamma sotto rete con la sfida Zlatanov-Bruninho (giallo al capitano della Copra Elior). Casa Modena prova l’allungo con un doppio Deroo (9-11), Piacenza annulla con Papi (mani out) e De Cecco (ace). Time out Modena che riallunga 13-16 con due attacchi di Kovacevic e di Bartman. Torna in campo Vettori al posto di Le Roux. La squadra di Lorenzetti si invola 16-20 con l’ace di Sala e il muro di Deroo su Zlatanov. Errori al servizio di Bossi, Kampa e De Cecco. Sul 19-23, attacco di Deroo: viene sanzionata l’invasione del muro (out) biancorosso. Il video check richiesto da capitan Zlatanov smentisce gli arbitri e, come da regolamento, si deve rigiocare il punto. Zlatanov scuote Piacenza (e tutto il PalaBanca) con la pipe del 20-23. C’è profumo di tie break con il muro di Bruninho su Zlatanov (20-24), ma Sala manda out dalla linea dei nove metri. Per Piacenza al servizio c’è Fei: “Fox” picchia forte e a Casa Modena viene il braccino. Bartman, punto di riferimento di Bruninho, subisce i muri di Piacenza, Deroo non chiude in due occasioni. E’ parità 24-24. Pochi attimi e a festeggiare per la vittoria del set (e della partita) sono i biancorossi di coach Monti: 26-24 con  l’ace di Fei e un super attacco di Simon.

TABELLINO:

Copra Elior Piacenza – Casa Modena 3-1 (29-27, 25-22, 17-25, 26-24)

Copra Elior Piacenza: Marra (L), Le Roux 8, Partenio, Papi 2, Fei 10, Kaliberda 4, Simon 22, Zlatanov 16, Husaj, Tencati, Vettori 6, De Cecco 3. All. Monti

Casa Modena: Manià (L), Donadio, Sala 12, Sket 6, Deroo 19, Kampa 1, Bartman 23, Beretta 8, Bossi, Bruninho 1, Kovacevic 7.  NE: Hendriks. All. Lorenzetti

Piacenza: attacco 41%, ricezione 57% (prf 30%), battuta 4 punti 14 errori, muri 14.
Modena: attacco 46%, ricezione 48% (prf 15%), battuta 6 punti 18 errori, muri 11.

POST PARTITA

Alessando Fei: “All’inizio abbiamo giocato bene, concentrati, limitando il gioco di Modena. Poi loro sono saliti di livello e noi abbiamo accusato un po’ di stanchezza e calo di tensione. Abbiamo saputo reagire e, assistiti anche da un po’ di fortuna, abbiamo portato a casa la vittoria”.

Giuseppe Flace

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media