Obiettivo Risarcimento Vicenza: sotto 2-0 le biancoblù portano a casa due punti d’oro

Scritto da on feb 2nd, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

Obiettivo Risarcimento – Volley Soverato 3-2 (17-25, 23-25, 28-26, 25-21, 15-6) Obiettivo Risarcimento: Pastorello 1, Peretto 20, Sestini 12, Lanzini (L), Milocco 17, Andreeva 2, Baggi 17, Ghisellini 2, Fiori, Fronza 10, Cialfi. All. Rossetto Volley Soverato: Cacciapaglia (L), Travaglini 19, Boscacci 14, Martinuzzo 15, Arimattei 13, Ferraro, Lavorenti, Bellapianta 13, Burduja 7, Torcasio, De Lellis 4. All. Breviglieri Arbitri: Presterà di Alessandria e Spinnicchia di Enna
Missione compiuta per la Obiettivo Risarcimento Vicenza, che come all’andata porta al quinto set Soverato, riuscendo però questa volta a far suo l’incontro recuperando dello 0-2 iniziale. Ancora una volta Rossetto ha dovuto mischiare più volte le carte prima di trovare il giusto assetto che mettesse in difficoltà le calabresi. Una Peretto stellare e una grande determinazione di tutta la squadra, che nei momenti decisivi non ha più sbagliato, hanno permesso di conquistare questi due importantissimi punti che permetteranno alle biancoblu di affrontare con una bella iniezione di fiducia la trasferta di domenica prossima a Pavia.
Obiettivo Risarcimento in campo con Cialfi al palleggio in diagonale con Andreeva, Milocco e Peretto in banda, Fronza e Sestini al centro, Lanzini libero.
Soverato firma i primi punti del set, ma non riesce a scappare, con Peretto che trova la parità del sesto punto e Milocco che con tre palloni consecutivi manda la squadra al time out tecnico avanti di 2. Al ritorno in campo la luce però si spegne e sul turno al servizio di Martinuzzo Soverato trova un break di 9-0 con Ghisellini che nel frattempo prende il posto di Cialfi. L’Obiettivo Risarcimento riprende a giocare, ma non riesce più a recuperare lo svantaggio: 17-24.
Le biancoblù ripartono con Ghisellini in diagonale con Peretto e Baggi in banda insieme a Milocco, dopo pochi scambi dentro Pastorello al posto di Fronza. L’Obiettivo Risarcimento parte bene (3-0), ma si mangia subito il vantaggio, con Soverato con impatta a quota 6. Baggi mura per il 9-7, ma è nuovamente 10-10, con scambi prolungati e spettacolari che strappano applausi. Si lotta punto a punto, Rossetto effettua il doppio cambio con Andreeva e Cialfi, Baggi prova l’allungo sul 17-15, ma ancora una volta le avversarie non ci stanno e replicano per il 18-20, un break che questa volta si rivela decisivo. Tornano Cialfi e Peretto, entra anche Fiori in seconda linea, ma Soverato chiude alla seconda occasione sul 23-25.
Rossetto cambia ancora formazione, riportando Peretto in banda e spostando in posto 2 Baggi, con Fronza che ritorna al centro insieme a Sestini. L’equilibrio continua a farla da padrone fino all’undicesimo punto, poi le biancoblu allungano con Peretto e i muri di Fronza e Baggi. Peretto c’è e firma il 17-12, ma i punti di vantaggio non bastano per chiudere un scioltezza: Soverato non ci sta, forza il servizio mettendo in difficoltà la ricezione delle biancoblù e rendendo così troppo scontato il gioco, con il pareggio che arriva sul ventunesimo punto proprio con un ace. Si lotta su ogni pallone, Peretto conquista il ventiquattresimo punto, Soverato annulla e Arimattei ribalta la situazione. Milocco annulla il match-ball, Peretto riporta avanti l’Obiettivo Risarcimento e alla seconda occasione chiude Milocco per il 28-26.
Baggi inizia bene il quarto set, così come l’intera squadra, che, dopo i primi scambi equilibrati allunga prima della sosta tecnica, incrementando con il muro di Peretto sul 13-9. Soverato risolve la situazione con il muro (13-12), ma le biancoblù non ci stanno a tornano a premere sull’acceleratore, con Fronza che mette in difficoltà la ricezione e Sestini che non sbaglia il rigore del 21-17. Le avversarie non demordono e Rossetto chiama il time out sul 23-20, Soverato recupera un altro punto prima dell’attacco di Peretto; chiude Sestini in fast.
I primi due punti del tie break sono di Soverato, ma l’Obiettivo Risarcimento non ci sta e con Baggi a muro ribalta subito la situazione. Milocco martella, Soverato sbaglia e al cambio di campo le biancoblù hanno 3 punti di vantaggio, che diventano 4 sul 10-6 con la stessa Milocco che manda in battuta Sestini. La centrale toscana mette in difficoltà la ricezione permettendo  due rigori di Fronza, che mette a terra anche la palla che fa scoppiare la festa al PalaCampagnola.
“E’ stata una vittoria di cuore in una partita giocata alla pari – commenta Rossetto – Loro erano senza Rosa, ma noi avevamo tre atlete in condizioni precarie. Alla fine la differenza l’ha fatta un migliore attacco che ha messo in difficoltà la coriacea difesa avversaria. I punti nei momenti che contano li abbiamo fatti noi… due punti preziosi ottenuti più con la volontà che con caratura tecnica”.

Ufficio stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media