Master Group Sport Volley Cup: netti successi per Piacenza, Novara e Modena. Al tiebreak la spunta anche Busto Arsizio

Scritto da on feb 3rd, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A1, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1620905_554988347931349_120121201_nLa prima giornata di ritorno della Master Group Sport Volley Cup A1 fa segnare i netti successi, in tre set, per Piacenza, Novara e Modena. Vince anche Busto Arsizio, al quinto set sul campo di una coriacea  Casalmaggiore.
La Rebecchi Nordmeccanica conquista i tre punti che le consentono di rimanere da sola in vetta alla classifica di Serie A1. La squadra di Caprara pare essersi lasciata alle spalle il momento no che aveva segnato l’inizio del 2014 e apre il girone di ritorno con una prova di grande sicurezza. Per la Banca Di Forlì, ultima in classifica con una sola vittoria all’attivo, la situazione è sempre più complicata e il ritorno di Regular Season si preannuncia in salita.
Gioca un brutto scherzo, che sa di rivincita sportiva, la Igor Gorgonzola Novara contro la Foppapedretti Bergamo e si vendica, se così si può dire, dell’eliminazione subita in Coppa Italia ad opera proprio della squadra di Lavarini.  Ad approfittare del passo falso delle rossoblù è la Liu Jo Modena che, grazie al successo sulla Openjobmetis Ornavasso, scavalca in classifica Bergamo e Conegliano e si porta al secondo posto, a due punti da Piacenza.
Successo sofferto e da due punti per la Unendo Yamamay Busto Arsizio che, avanti di due set sulla Pomì Casalmaggiore, subisce il ritorno delle avversarie e ha la meglio solo nel quinto parziale grazie a una prova di grande carattere.
POMÌ CASALMAGGIORE – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 2-3 (23-25, 18-25, 25-14, 25-22, 15-17) Vince il primo set, ma non senza faticare, la squadra di Parisi sul campo della Pomì Casalmaggiore. Le prime fasi della gara vengono di fatto giocate punto a punto, con le due formazioni che si rincorrono, senza che nessuna delle due riesca a dominare in maniera significativa.
In casa Unendo, è importante, nei primi due set, il gioco che si sviluppa dalle mani di Wolosz, brava a sfruttare, oltre a Buijs non al meglio, la coppia di centro Garzaro-Arrighetti. Terza frazione di gioco che vede la reazione delle padrone di casa che mettono in difficoltà le farfalle soprattutto in battuta. Determinante per riaprire il match è proprio il servizio di Zago che mette a segno ben 7 ace e dà il la alla rimonta che porta al quinto set. Ultimo parziale giocato ad alta intensità, con Casalmaggiore a un passo dal successo. In questo caso è brava Busto Arsizio a crederci fino in fondo e ad annullare 4 palle match alle avversarie. E’ Valentina Arrighetti, MVP della serata con 21 punti e 8 muri, a mettere la zampata vincente.
BANCA DI FORLÌ – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 0-3 (17-25, 20-25, 15-25) I tre punti conquistati dalla Rebecchi Nordmeccanica Piacenza sul campo di Forlì servono alle ragazze di Caprara per mantenere la vetta solitaria della classifica di Serie A1. Leggeri e compagne sembrano poter controllare le avversarie in maniera agevole, soprattutto nel terzo parziale, condotto con sicurezza dall’inizio alla fine. Ancora una volta la formazione di Biagio Marone non riesce a essere incisiva nelle fasi cruciali della gara e resta al palo, pur dimostrando di meritare il prestigioso palcoscenito della Serie A.
Piacenza fa la differenza soprattutto in attacco, chiudendo il match con un importante 55% in questo fondamentale. Forte della propria convinzione, le ospiti subiscono il ritorno di Forlì nel secondo set, quando, trascinata da Bezarevic, riesce a portarsi a meno 2 (9-11). Ma Bosetti rimette subito le cose in chiaro.
Lucido il commento di Marone a fine gara: “Oggi non era sicuramente facile poter fare risultato, ma la mia squadra deve saper capitalizzare anche sconfitte come queste. Oggi abbiamo ricevuto meglio delle nostre avversarie, pur non essendo facile visto la qualità del loro servizio, e tenuto in vita molti palloni in difesa. Abbiamo attaccato più palloni di loro e questo significa che abbiamo fatto cose importanti in difesa”.
IGOR GORGONZOLA NOVARA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-0 (25-21, 25-18, 25-22) L’ennesima sfida tra Igor Gorgonzola Novara e Foppapedretti Bergamo si apre con un primo set dalle due facce. Presente e concentrata la Foppapedretti nelle prime battute del parziale, con Enrica Merlo che copre ogni angolo del campo. Le ospiti però non riescono ad affondare il colpo e Novara resta in scia, grazie a una straordinaria Valeria Rosso (8-10). La Foppapedretti va al time out tecnico sul +2, ma il rientro è tutt’altro che agevole. Valentina Diouf appare un po’ appannata (al suo posto Lavarini inserisce Klisura) e, dall’altra parte della rete, capitan Rosso (6 i suoi punti in questo set) trascina le sue al pareggio. Un attacco di Mylos segna il soprasso delle ragazze di Pedullà. Il tecnico delle rossoblù prova a cambiare ancora inserendo Loda al posto di Sylla, ma Novara non si lascia sorprendere e chiude con 4 punti di vantaggio.
Secondo set con Novara che parte ancora in vantaggio. La formazione di casa, però, tende a essere troppo imprecisa in questa fase di gioco e Folie ne approfitta soprattutto a muro. Blagojevic trova il pari al termine di un lungo scambio (7-7), ma è la grinta di Novara a caratterizzare le sorti di questo parziale. Non bastano le difese di Enrica Merlo: Gilda Lombardo segna i due punti che significano sorpasso (12-11) al quale Bergamo non riesce a trovare rimedio. Le padrone di casa mettono da parte un altro tassello per aggiudicarsi la gara e si portano sul 2-0.
Terzo set ancora a fatica per le ospiti, che non trovano mai la chiave giusta per portarsi in vantaggio e svoltare le sorti della gara. La reazione arriva sul finire del parziale, con Bergamo che annulla tre palle match a Novara. Ma non basta.
LIU JO MODENA – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 3-0 (25-21, 25-19, 25-22) Ennesima prova di forza della Liu Jo Modena che di fronte al proprio pubblico riesce ad avere la meglio sulla Openjobmetis Ornavasso e sale di diritto al secondo posto della Regular season. La formazione di Chiappafreddo parte piuttosto contratta nel primo set, con gli attacchi di Rousseaux e Fabris che la mantengono comunque a debita distanza dalle avversarie. Le piemontesi, dal canto loro, non riescono a sfruttare al meglio i cali di concentrazione di Piccinini e compagne che indirizzano il parziale sulla via del successo grazie anche alla prova maiuscola messa in campo da Cardullo, votata a fine gara MVP.
Secondo parziale a marcata impronta modenese, con la Liu jo che si porta subito avanti (5-0) con Piccinini e Fabris. I riflettori sono tutti per le padrone di casa che quasi con naturalezza aumentano il gap fino al 16-9 e alla inevitabile chiusura di set con l’attacco di Rousseaux.
Ornavasso torna in campo tentando il tutto per tutto, e la gara si anima grazie anche alle bordate da posto quattro di Ikic e Prsa che regalano il vantaggio del set alle compagne. Piccinini, affiancata da Paggi, permette a Modena di riportarsi avanti (15-14), vantaggio che viene mantenuto fino alle battute conclusive, quando è il duo Paggi-Rondon a chiudere.
Master Group Sport Volley Cup: i risultati della 12^ giornata Pomì Casalmaggiore-Unendo Yamamay Busto Arsizio 2-3 (23-25, 18-25, 25-14, 25-22, 15-17) Banca Di Forlì-Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 0-3 (17-25, 20-25, 15-25) Igor Gorgonzola Volley Novara-Foppapedretti Bergamo 3-0 (25-21, 25-18, 25-22) Ihf Volley Frosinone-Imoco Volley Conegliano 0-3 (15-25, 24-26, 7-25) Liu Jo Modena-Openjobmetis Ornavasso 3-0 (25-21, 25-19, 25-22) Riposa: Robur Tiboni Urbino
Master Group Sport Volley Cup: la classifica Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 27, Liu Jo Modena 25, Imoco Volley Conegliano 24, Foppapedretti Bergamo 22, Igor Gorgonzola Volley Novara 18, Unendo Yamamay Busto Arsizio 17, Robur Tiboni Urbino 14, Pomì Casalmaggiore 13, Openjobmetis Ornavasso 10, Ihf Volley Frosinone 6, Banca Di Forlì 4
Master Group Sport Volley Cup: i tabellini POMì CASALMAGGIORE – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 2-3 (23-25, 18-25, 25-14, 25-22, 15-17) POMì CASALMAGGIORE: Bacchi 3, Olivotto, Sirressi (L), Gennari 13, Aguirre Perdomo 12, Agrifoglio, Lipicer Samec 14, Camera, Zago 27, Stevanovic 16, Grazietti. Non entrate Quiligotti. All. Beltrami. UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 10, Degradi, Garzaro 8, Bianchini 5, Michel 4, Leonardi (L), Marcon 10, Buijs 14, Arrighetti 21, Wolosz 3, Petrucci. Non entrate Spirito, Sloetjes. All. Parisi.  ARBITRI: Padoan, Lot.  NOTE – Spettatori 1200, durata set: 26′, 23′, 21′, 27′, 20′; tot: 117′.
BANCA DI FORLì – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 0-3 (17-25, 20-25, 15-25) BANCA DI FORLì: Ventura 7, Petrovikj 4, Roani 5, Piolanti 2, Coriani (L), Pincerato, Zardo (L), Lamprinidou 1, Borgogno 10, Bezarevic 6, Arrechea Montano 2, Pinedo 1, Rosso. All. Marone.  REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Poggi (L), Valeriano (L), Leggeri 8, De Kruijf 14, Van Hecke 11, Meijners 12, Ferretti 3, Bramborova, Bosetti 9. Non entrate Manzano, Caracuta, Vindevoghel. All. Caprara.  ARBITRI: Feriozzi, Pasquali.  NOTE – Spettatori 790, durata set: 21′, 24′, 21′; tot: 66′.
IGOR GORGONZOLA NOVARA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-0 (25-21, 25-18, 25-22)  IGOR GORGONZOLA NOVARA: Paris (L), Rosso 16, Tokarska 5, Kim 1, Lombardo 12, Manfredini, Milos 5, Alberti, Mollers, Murphy 12. Non entrate Casillo, Vanzurova. All. Pedullà.  FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura 1, Stufi 5, Loda 1, Weiss 1, Blagojevic 12, Merlo (L), Melandri 4, Folie 5, Diouf 12, Smutna, Sylla 5. Non entrate Bruno. All. Lavarini.  ARBITRI: Pol, Venturi.  NOTE – Spettatori 3000, durata set: 26′, 26′, 33′; tot: 85′.
IHF VOLLEY FROSINONE – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (15-25, 24-26, 7-25) IHF VOLLEY FROSINONE: Frigo 5, Percan, Kidder 4, Bonciani, Astarita, Agostinetto, Spataro 1, Angeloni 9, Biccheri 1, Gioli 9, Ruzzini (L). Non entrate Vico. All. Martinez.  IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Daminato, Kauffeldt 8, Donà 6, De Gennaro (L), Nikolova 14, Bechis 2, Barcellini 3, Tirozzi 16, Barazza 10. Non entrate Lloyd, Fiorin, Calloni. All. Gaspari.  ARBITRI: Puletti, Bertoletti.  NOTE – durata set: 22′, 30′, 20′; tot: 72′.
LIU • JO MODENA – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 3-0 (25-21, 25-19, 25-22) LIU • JO MODENA: Rousseaux 12, Perinelli 2, Heyrman 5, Paggi 6, Cardullo (L), Ruseva 2, Piccinini 10, Fabris 16, Maruotti, Rondon 1. Non entrate Prandi, Andjelic, Petrachi. All. Chiappafreddo.  OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani 8, Ghilardi (L), Ikic 11, Tasca, Muresan 10, Montano Lucumi 1, Signorile 2, Chirichella 3, Prsa 5. Non entrate Bacciottini, Baradel, Gloder. All. Bellano.  ARBITRI: Luciani, Piersanti.  NOTE – Spettatori 2452, durata set: 26′, 25′, 25′; tot: 76′.
Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (domenica 9 febbraio, ore 18.00) Unendo Yamamay Busto Arsizio – Banca Di Forlì DIRETTA SPORTUBE 2 Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Robur Tiboni Urbino sabato 8 febbraio ore 20.30 Foppapedretti Bergamo – Pomì Casalmaggiore sabato 8 febbraio, ore 20.30 diretta RAI SPORT 1 Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara Openjobmetis Ornavasso – Ihf Volley Frosinone Riposa Liu Jo Modena

Master Group Sport Volley Cup: Montichiari e San Casciano botta e risposta. Sono loro appaiate in vetta alla classifica

Seconda giornata del girone di ritorno della Master Group Sport Volley Cup A2 che vede l’importante successo della Metalleghe Sanitars Montichiari tra le mura amiche. La formazione di Barbieri risolve in tre set il match contro la Beng Rovigo e, con i tre punti conquistati questa sera, agganciano in vetta alla classifica Il Bisonte San Casciano, che perde due set nel testacosa di giornata contro la Crovegli Reggio Emilia.
Al PalaGeorge di Montichiari le squadre si danno del filo da torcere soprattutto nelle fasi iniziali dei set, con le ospiti che riescono a portarsi in vantaggio nel secondo e nel terzo parziale. La squadra di Ferrari è costretta però a cedere il passo di fronte agli attacchi di Saccomani e dei nuovi innesti Gravesteijn e Guatelli.
In casa San Casciano, una sfida che sulla carta poteva sembrare agevole si è rivelata invece piena di insidie per le padrone di casa de Il Bisonte, costrette a vincere il quarto parziale per riuscire a riportare la gara in parità e conquistare il tiebreak. Orfana di Bertone e di Parrocchiale, out per infortunio, Francesca Vannini si è affidata alle sostitute Silvia Giovannelli e Letizia Savelli che dopo il calo che ha fatto segnare l’1-2 a favore di Reggio Emilia, sono riuscite a dare la giusta carica alle proprie compagne. Il sofferto successo ottenuto stasera è il modo migliore per avvicinarsi alla semifinale di ritorno di coppa Italia di mercoledì contro Soverato. In casa Crovegli, continua il rammarico per l’ultimo posto in classifica, nonstante le continue prove di forza di Soraia, Catena e Cirilli, questa sera tra le migliori realizzatrici in campo.
Partita con punti importanti in palio quella fra Volksbank Sudtirol Bolzano e Puntotel Sala Consilina, con le altoatesine decise a riagguantare il centroclassifica e le campane a caccia di punti per allontanarsi con decisione dal fondo. Prime fasi della partita di studio, con le bolzanine che prima del tempo tecnico costruiscono con un parziale di 7-1 quel vantaggio che consentirà loro di aggiudicarsi il set senza troppi patemi. Nel secondo parziale è Sala Consilina a partire più decisa: la formazione ospite riesce a restare avanti fino al 17-17. Da qui alla fine piccoli strappi di una squadra e dell’altra sempre ricuciti, fino a quello decisivo che porta volksbank dal 22-23 a chiudere 25-23 con un ace della centrale Gentili. Terzo set sulla stessa falsariga, molto combattuto. Si alzano le percentuali di attacco ma nessuna delle due compagini riesce a prendere il sopravvento. Fra le campane in evidenza Dekani, sotto i suoi livelli abituali soprattutto nel primo set, ma decisiva nell’affondo finale di Sala Consilina che con un parziale di 7-2 ribalta un 19-18 in uno 21-25. Nel 4° set bolzano si dimostra più concreta fin da subito e scava lentamente ma inesorabilmente il solco nel parziale e quindi nel match (8-4, 17-12, 21-14) fino a chiudere 25-20. Fra le padrone di casa, in evidenza Papa e Porzio (20 e 14 punti rispettivamente), ben aiutate dalla concretezza di capitan Manghi, sempre positiva quando chiamata in causa e tosta a muro (13 punti e  5 muri). Fra le campane spicca la solita Decani con 19 punti.
Torna a vincere in campionato la Saugella Team Monza che supera, con una convincente prova corale, la Corpora Gricignano e ottiene tre punti che le consentono di consolidare il quarto posto in classifica mantenendo a debita distanza la Beng Rovigo, prossima avversaria in campionato. Raggiante Marika Bonetti, top scorer dell’incontro con 16 punti, a fine gara: “Sono molto contenta, venivamo da un periodo difficile fatto di risultati negativi e dalla brutta partita di mercoledì contro Montichiari, serviva una reazione e penso che stasera abbiamo dimostrato che le Saugelle ci sono e hanno voglia di far bene fino alla fine. Abbiamo visto che, se stiamo tranquille e pensiamo ad una palla alla volta, i risultati arrivano; in questi momenti bisogna cercare di dare più qualità in palestra, e questa settimana tutte abbiamo iniziato a dare qualcosa in più”.
Master Group Sport Volley Cup A2: i risultati della 13^ giornata Riso Scotti Pavia-Savino Del Bene Scandicci 0-3 (23-25, 22-25, 24-26) Obiettivo Risarcimento Vicenza-Volley Soverato 3-2 (17-25, 23-25, 28-26, 25-21, 15-6) Metalleghe Sanitars Montichiari-Beng Rovigo 3-0 (25-21, 25-16, 25-18) Il Bisonte San Casciano-Crovegli Reggio Emilia 3-2 (25-18, 23-25, 26-28, 25-13, 15-8) Volksbank Sudtirol Bolzano-Puntotel Sala Consilina 3-1 (25-19, 25-23, 21-25, 25-20) Saugella Team Monza-Corpora Gricignano Di Aversa 3-0 (25-22, 25-20, 25-19)
Master Group Sport Volley Cup A2: la classifica Metalleghe Sanitars Montichiari 29, Il Bisonte San Casciano 29, Volley Soverato 27, Saugella Team Monza 25, Beng Rovigo 21, Savino Del Bene Scandicci 20, Obiettivo Risarcimento Vicenza 19, Riso Scotti Pavia 19, Volksbank Sudtirol Bolzano 18, Corpora Gricignano Di Aversa 11, Puntotel Sala Consilina 10, Crovegli Reggio Emilia 6
Master Group Sport Volley Cup A2: i tabellini RISO SCOTTI PAVIA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-3 (23-25, 22-25, 24-26) RISO SCOTTI PAVIA: Masino, Nicolini 2, Renkema 11, Frackowiak 17, Poma (L), La Rosa 2, Devetag 10, Di Bonifacio, Poma, Moretti 13. Non entrate Hodzic, D’alessandro Sofia. All. Braia.  SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Strobbe 6, Rania 8, De Fonzo, Mazzini 2, Lussana (L), Agresti (L), Corna, Moneta 6, Taborelli 18, Lapi 8. Non entrate Fanzini, Chojnacka. All. Botti.  ARBITRI: Palumbo, Zingaro.  NOTE – durata set: 26′, 29′, 30′; tot: 85′.
OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA – VOLLEY SOVERATO 3-2 (17-25, 23-25, 28-26, 25-21, 15-6) OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Pastorello 1, Peretto 20, Sestini 12, Lanzini (L), Milocco 17, Andreeva 2, Baggi 17, Ghisellini 2, Fiori, Fronza 10, Cialfi. All. Rossetto.  VOLLEY SOVERATO: Cacciapaglia (L), Travaglini 19, Boscacci 14, Martinuzzo 15, Arimattei 13, Ferraro, Lavorenti, Bellapianta 13, Burduja 7, De Lellis 4. Non entrate Torcasio. All. Breviglieri.  ARBITRI: Pristerà, Spinnicchia.  NOTE – durata set: 22′, 27′, 32′, 24′, 13′; tot: 118′.
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – BENG ROVIGO 3-0 (25-21, 25-16, 25-18)  METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Guatelli 16, Rebora 2, Dalia 2, Musti De Gennaro 5, Portalupi (L), Alberti 12, Saccomani 16, Gravesteijn 9, Zampedri. Non entrate Zanotto, Milani. All. Barbieri.  BENG ROVIGO: Agostini, Kotlar, Nardini, Pistolato 1, Brusegan 8, Rossini 5, Crepaldi 8, Peluso 2, Agostinetto 8, Cheli 4, Giacomel (L), Aluigi 2. Non entrate Cervella. All. Ferrari.  ARBITRI: Cappelletti, Rossetti.  NOTE – durata set: 27′, 28′, 24′; tot: 79′.
IL BISONTE SAN CASCIANO – CROVEGLI REGGIO EMILIA 3-2 (25-18, 23-25, 26-28, 25-13, 15-8) – IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 14, Lotti 22, Giovannelli 16, Savelli (L), Pietrelli 16, Koleva 22, Vingaretti. Non entrate Focosi, Villani, Parrocchiale. All. Vannini. CROVEGLI REGGIO EMILIA: Belfiore 5, Giorgi (L), Vujko 7, Cirilli 14, Bussoli, Losi, Lancellotti 2, Catena 20, Assirelli 5, Soraia 21. Non entrate Gennari. All. Baraldi. ARBITRI: Talento, Moratti. NOTE – durata set: 23′, 28′, 32′, 21′, 15′; tot: 119′.
VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO – PUNTOTEL SALA CONSILINA 3-1 (25-19, 25-23, 21-25, 25-20) VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO: Gentili 8, Ceron 1, Cumino 2, Medaglioni (L), Papa 22, Bertolini 1, Menghi 18, Porzio 17, Waldthaler 5. Non entrate Giora, Fogagnolo. All. Bonafede.  PUNTOTEL SALA CONSILINA: Colarusso 8, Martinelli 7, Neriotti, Devetag 15, Brignole 4, Dall’ara, Dekani 21, Salvi 6, Minervini (L), Di Iulio 3. Non entrate Lestini. All. Guadalupi.  ARBITRI: Fretta, Pozzi.  NOTE – durata set: 27′, 31′, 26′, 28′; tot: 112′.
SAUGELLA TEAM MONZA – CORPORA GRICIGNANO 3-0 (25-22, 25-20, 25-19) SAUGELLA TEAM MONZA: Bruno 7, Viganò 9, Balboni 4, Bonetti 16, Facchinetti 7, Aricò 12, Bisconti (L). Non entrate Garavaglia, Saveriano, Rinaldi, Garbet, Nomikou, Pastrenge. All. Mazzola.  CORPORA GRICIGNANO: Russo, Carrara (L), Drozina 1, Gabbiadini 7, Giuliodori 3, Karalyus 13, Pascucci 12, Repice 9. Non entrate Senkova, Faraone, Sannino. All. Della Volpe.  ARBITRI: Paravano, Curto.  NOTE – Spettatori 750, durata set: 27′, 25′, 24′; tot: 76′.
Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (domenica 9 febbraio, ore 18.00) Riso Scotti Pavia – Obiettivo Risarcimento Vicenza Corpora Gricignano di aversa – Volley Soverato Crovegli Reggio Emilia – Metalleghe Sanitars Montichiari Puntotel Sala Consilina – Il Bisonte San casciano Beng Rovigo – Saugella Team Monza Savino del Bene Scandicci – Volksbank Sudtirol Bolzano  differita 12 febbraio ore 22.30, RAI SPORT 2 LVF

ph. Stefano Fagnani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media