IHF Volley Frosinone: a Ornavasso per fare punti

Scritto da on feb 9th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

images Dopo la sconfitta interna contro una fortissima Imoco Conegliano, l’IHF Volley si reca a Ornavasso dove, per la seconda giornata del girone di ritorno della Master Group Sport Cup, affronterà le api di coach Bellano. Quella tra le due compagini è ornai una storia infinita: dopo gli incontri in regular season e play off della passata stagione, e il match nel girone di andata, IHF e Openjobmetis conoscono ciascun i segreti dell’altra, per cui è lecito aspettarsi un incontro assai equilibrato.
La compagine allenata da Mario Martinez, premiato come miglior tecnico di A2 dello scorso campionato, non nasconde l’esigenza di rimpinguare il bottino di punti in classifica, ancora fermo a 6. Il penultimo posto, con Forlì a soli due punti, non lascia tranquilli, quindi c’è bisogno di iniziare a raccogliere punti anche in trasferta. Il passo falso nell’anticipo casalingo di sabato scorso ha lasciato un po’ di amaro in bocca: non tanto per il risultato – contro una corazzata come Conegliano la sconfitta ci può stare  – quanto per il modo in cui è maturato. Soprattutto, l’andamento del secondo set, dominato per lunghi tratti, poi recuperato dalle avversarie (trascinate dall’ingresso di Donà in stato di grazia), il set-point non trasformato, che si unisce ai quattro non convertiti a Urbino, danno l’idea di una squadra che ancora non riesce a essere fredda, concentrata e determinata nei frangenti decisivi. Su questi aspetti, così come sui meccanismi di cambio palla, coach e giocatrici hanno lavorato duramente in settimana, per riuscire a sfruttare ogni possibilità che il campo saprà offrire.
Certo, non sarà facile far punti in casa delle api di Ornavasso. La squadra vista al Palas di Frosinone impressionò per facilità di gioco e talento pallavolistico messo in campo. In una gara non esente da errori, le ragazze lombarde espressero comunque un livello qualitativo di prima classe, sostenuto dalle giocate di Noemi Signorile, Cristina Chirichella e Sara Loda, solo per citare alcune, ben giostrate dagli schemi di coach Bellano. Era, a quel tempo, senz’altro una delle squadre più in forma del campionato, quella lombarda, che poi però ha pagato lo scotto della matricola: dopo aver annusato le parti altissime della classifica, ora le atlete lombarde sono in terzultima posizione, a dieci punti, dopo una disastrosa serie di sei sconfitte consecutive.

Ufficio stampa

ph. Stefano Fagnani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media