Master Group Sport Volley Cup: Casalmaggiore trionfa 3-2 al PalaNorda, Piacenza non lascia scampo a Urbino

Scritto da on feb 9th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1524638_10202755765725688_614604298_nLa Pomì Casalmaggiore trionfa al PalaNorda, passando 3-2 sul campo della Foppapedretti e regalandosi una delle serate più belle della sua stagione. In uno dei due anticipi della seconda giornata di ritorno della Master Group Sport Volley Cup, le rosa sorprendono le rossoblù con una prestazione convincente e soprattutto in crescendo dopo l’avvio stentato. Settimo posto e sorpasso in classifica ai danni della Robur Tiboni Urbino, caduta nettamente al PalaBanca di Piacenza contro la Rebecchi Nordmeccanica. Le biancoblù di Caprara, in attesa delle partite di domenica, allungano in vetta a +5 sulla prima inseguitrice.
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – ROBUR TIBONI URBINO 3-0 (25-15, 25-16, 25-15) Successo senza discussione della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza sulla Robur Tiboni Urbino, stesa in un’ora e 11 minuti di gioco. La capolista del Campionato, senza Sansonna e con Valeriano nel ruolo di libero, non lascia scampo alle feltresche, che pure erano reduci da un periodo molto positivo. I parziali raccontano di una prova di forza delle biancoblù, che chiudono con il 48% offensivo (contro il 31% delle ospiti), 10 muri (a 1) e 5 ace (sempre a 1).
Meijners è estremamente precisa – migliore realizzatrice del match con 15 punti -, così come Leggeri e De Kruijf al centro, entrambe oltre il 60% di rendimento in attacco. La Robur non riesce a opporre resistenza e si arrende in fretta. Nel prossimo turno la squadra di Micoli sarà di scena ancora in trasferta, contro l’Igor Gorgonzola Novara, mentre Piacenza farà visita alla Pomì Casalmaggiore.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO – POMI’ CASALMAGGIORE 2-3 (25-13, 24-26, 18-25, 25-18, 10-15) Colpaccio della Pomì Casalmaggiore in casa della Foppapedretti Bergamo. Al termine di una partita di alti e bassi su entrambi i lati del campo, le rosa ottengono un’affermazione di prestigio e infliggono alle orobiche la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Novara. Meravigliosa Stevanovic – soprattutto nel tie-break – con 8 muri e 17 punti totali, gli stessi della Lipicer e due in più di Zago, anch’esse entrambe protagoniste nei momenti decisivi. Non sufficienti alla Foppa i 26 punti di Diouf e i 19 di una Loda a suo agio con le nuove compagne.
La cronaca: Merlo è indisponibile per un’infiammazione al gluteo, il libero in campo è Bruno. Nello starting six anche Smutna al palleggio e Loda in banda, mentre Melandri forma la coppia di centrali con Folie. Le rosa si schierano con Lipicer e Gennari schiacciatrici e Zago opposta, confermato il resto del sestetto.
Il turno di servizio di Loda spezza l’equilibrio nel primo set. Il mani out di Diouf dopo spettacolare recupero di Bruno, l’errore di Lipicer e l’ace dell’ex Ornavasso costringono Beltrami a chiamare time out sull’11-7 Bergamo. Il break prosegue e quando Zago tocca l’astina in attacco, il tecnico della Pomì inserisce Grazietti. Fast di Folie, doppia botta di Diouf ed è addirittura +10 (17-7). E’ il muro di Grazietti su Blagojevic a bloccare il parziale. Dentro anche Agrifoglio per Camera e Bacchi per Gennari. La ‘beacher’ dà più energia alla prima linea rosa, ma il divario resta enorme (9-20). Loda produce il punto numero 24, al secondo set point è 25-13 con il muro di Folie.
Camera, Gennari e Zago rientrano in campo nel secondo set, mentre le rossoblù confermano le stesse giocatrici del primo. La Pomì è più precisa in attacco e tiene testa alle avversarie: block di Lipicer su Diouf e 12-10 al time out tecnico. La capitana slovena trascina le compagne (14-11) e anche Zago è più efficace. Diouf non passa e Lavarini ferma il gioco sul -4 (13-17). Ace di Smutna che avvicina la Foppa. Scambi spettacolari, Gennari va a segno per il 21-17 ma le padrone di casa non mollano – dentro Weiss e Klisura – e si rifanno sotto. Due splendidi colpi di Lipicer garantiscono un margine rassicurante a Casalmaggiore, avanti 23-19. Loda rischia la battuta ma manda in rete e concede tre set point alla Pomì. Klisura annulla i primi due – attacco e muro -, Blagojevic il terzo con il mani out. Aguirre buca il muro con il primo tempo (25-24) e poi stoppa Klisura per l’1-1 nel conto set.
Bergamo tenta di scappare nel terzo, con l’attacco potente di Loda sale 9-6. Con l’ingresso di Olivotto per Aguirre (pallonata in faccia) Casalmaggiore scrive un parziale di 6-0 che capovolge il risultato alla pausa tecnica. La presenza a muro della centrale trentina manda in tilt la prima linea di casa, che commette qualche errore di troppo. Non Zago, che al contrario si scatena. Olivotto aggiunge anche il servizio vincente del 19-11. La Pomì si permette di rischiare dai 9 metri e con il mani out di Grazietti mantiene il +8 (23-15). Loda in rete, Grazietti pure, sul 24-18 decide ancora Olivotto, la migliore del parziale.
Più decisa la Foppapedretti in avvio di quarto set, con Loda e Diouf in palla. La pipe out di Zago lancia le rossoblù al 7-3. Prima che sia troppo tardi, Beltrami chiama time out e la sua opposta torna a colpire (5-9). Diouf le prende le misure e le stampa il muro del +6 (12-6). Beltrami prova con Bacchi per Gennari, due muri di Agrifoglio e Stevanovic riportano la Pomì a contatto sul 12-15. Sirressi para il missile di Diouf e Blagojevic incrocia troppo, rosa a -2. Le mani di Melandri e quelle dell’italo-senegalese riconsegnano il +6 alla Foppa (20-14). Di nuovo elastico, dal 17-20 al 22-17 con il pallonetto di Melandri e il muro di Loda. Proprio Loda con un intelligente mani-out pareggia i conti: 25-18 e tie-break.
Il primo allungo è delle rossoblù, con la manata pesante di Diouf e il tocco leggero di Loda (3-1). Aguirre frena l’impeto di Folie e 3-4. Il volo di Bruno non evita che la Pomì pareggi sul 6-6 con la pipe di Lipicer e poi sorpassi con l’errore di Diouf. Al cambio campo è 8-6. Casalmaggiore e Lavarini sceglie Weiss e Sylla per tentare il recupero. Stevanovic sale in cattedra con una fast perfetta e il muro su Blagojevic. In più il mani out di Lipicer fa 11-7. Sull’8-12 rientra Diouf, Stevanovic ne legge perfettamente le intenzioni e sigla con il muro il 13-8. Diouf va lunga e fila di match point per la Pomì. Blagojevic annulla il primo, Diouf il secondo: il colpo definitivo è di Aguirre.
Domenica alle 18.00 il resto del programma. In diretta su Sportube 2 e sul sito ufficiale di Lega la sfida tra Unendo Yamamay Busto Arsizio e Banca di Forlì.
Master Group Sport Volley Cup: i tabellini REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – ROBUR TIBONI URBINO 3-0 (25-15, 25-16, 25-15) REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Poggi, Valeriano (L), Leggeri 9, De Kruijf 9, Van Hecke 7, Meijners 15, Ferretti 3, Bramborova 2, Caracuta, Bosetti 11, Vindevoghel 1. Non entrate Manzano, Sansonna. All. Caprara.  ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Giombetti, Negrini 4, Thibeault 5, Santini 7, Escobar 2, Casoli, Kostic 7, Brcic, Leggs 6. Non entrate Zecchin, Guidi. All. Micoli.  ARBITRI: Saltalippi, Santi.  NOTE – Spettatori 2600, incasso 2600, durata set: 24′, 24′, 23′; tot: 71′.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO – POMì CASALMAGGIORE 2-3 (25-13, 24-26, 18-25, 25-18, 10-15) FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura 2, Stufi, Bruno (L), Loda 19, Weiss, Blagojevic 10, Melandri 4, Folie 11, Diouf 26, Smutna 3, Sylla. Non entrate Merlo. All. Lavarini.  POMì CASALMAGGIORE: Bacchi 3, Olivotto 4, Sirressi (L), Gennari 7, Aguirre Perdomo 7, Agrifoglio 1, Lipicer Samec 17, Camera, Zago 15, Stevanovic 17, Grazietti 3. Non entrate Quiligotti. All. Beltrami.  ARBITRI: Gelati, Montanari.  NOTE – Spettatori 1659, incasso 14371, durata set: 20′, 29′, 25′, 25′, 17′; tot: 116′.
Master Group Sport Volley Cup: il programma della 13^ giornata (domenica 9 febbraio, ore 18.00) Unendo Yamamay Busto Arsizio – Banca Di Forlì DIRETTA SPORTUBE 2 Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Robur Tiboni Urbino 3-0 (25-15, 25-16, 25-15) Foppapedretti Bergamo – Pomì Casalmaggiore 2-3 (25-13, 24-26, 18-25, 25-18, 10-15) Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara Openjobmetis Ornavasso – Ihf Volley Frosinone Riposa: Liu Jo Modena
Master Group Sport Volley Cup: la classifica Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 30, Liu Jo Modena 25, Imoco Volley Conegliano 24, Foppapedretti Bergamo 23, Igor Gorgonzola Volley Novara 18, Unendo Yamamay Busto Arsizio 17, Pomì Casalmaggiore 15, Robur Tiboni Urbino 14, Openjobmetis Ornavasso 10, Ihf Volley Frosinone 6, Banca Di Forlì 4.

 LVF
ph. Fabio Cucchetti

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media