Saugella Team Monza: ko 2-3 a Rovigo

Scritto da on feb 10th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1530392_10203183265650763_1730884501_nSAUGELLA TEAM MONZA: Bruno 6, Garavaglia, Balboni 2, Saveriano 1, Rinaldi, Bonetti 19, Garbet,  Pastrenge, Facchinetti 9, Bisconti, Viganò 19, Aricò 19, Nomikou. Allenatori: Enrico Mazzola, Dario Keller e Mirko Parigi. BENG ROVIGO: Agostini, Kotlar, Nardini 11, Pistolato 6, Brusegan 11, Rossini 4, Crepaldi 19, Peluso 1,  Agostinetto 26, Cheli, Giacomel, Aluigi 1, Cervella. Allenatori: Stefano Ferrari e Francesca Pantiglioni.
Alla quinta gara stagionale tra il Saugella Team Monza e Rovigo, è la Beng a gioire dopo quattro sconfitte (nei precedenti: tre 3-2 e un 3-0 per Monza tra amichevoli, campionato e Coppa Italia). La Saugella, però, sullo 0-2 aveva davvero illuso tutti, anche i suoi supporter sempre presenti, di poter portare a casa un risultato pieno, ma il prepotente ritorno delle locali ha caratterizzato la seconda metà del match.
Monza inizia con Balboni-Aricò, Bruno-Facchinetti, Viganò-Bonetti e Bisconti libero. Rovigo risponde con Peluso-Agostinetto, Crepaldi-Aluigi, Nardini-Brusegan e i due liberi Giacomel e Cervella.
Nel primo set le padrone di casa partono forte (8-6), ma è Monza a trovare l’allungo (14-16 e 17-21), che le ospiti riescono a portare fino alla fine del parziale: 23-25. L’azione delle “Saugelle” si fa ancora più decisa nella seconda frazione: 5-8, 14-16 e 18-21, prima del 22-25 conclusivo.
E’ nel terzo set che la prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley si spegne, con la Beng che si trova a recitare una sorta di monologo (8-4, 16-12, 21-12 e 25-13) caratterizzato dai tanti, troppi errori della squadra ospite (che chiude una brutta frazione con un misero 14% in attacco…).
Nel quarto set Monza ritorna in partita, parte forte (6-8), sbaglia un po’, soffre (16-12 e 21-18), ci prova ancora (24-23), prima di cedere a una diagonale da posto quattro sul “cambio palla” di P1 dell’ex Agostinetto (top-scorer della gara con 26 punti). Il quinto set, purtroppo per la Saugella, è in linea con quanto già visto nella quarta frazione. Monza scatta con una prima fiammata (3-5 e 6-8) ma Rovigo è più cinica e determinata nel sorpassare (10-8), accelerare (12-8) e, poi, chiudere: 15-8 (con un parziale finale di 9-0 a favore della Beng).
Il commento alla gara è del primo allenatore del Saugella Team Monza, Enrico Mazzola: “Come ho già avuto modo di dire, bisogna essere capaci di imparare qualcosa di utile e positivo anche dalle sconfitte; la partita è stata molto combattuta e ha visto le due formazioni proporre anche una buona pallavolo. Per quanto ci riguarda, la qualità degli avversari, la loro difesa e il muro ci hanno messo un po’ in difficoltà. Però, dobbiamo essere soddisfatti di quanto fatto vedere e analizzare con tranquillità quello che ci è mancato per chiudere a nostro favore le fasi punto a punto. Dobbiamo aspettarci una seconda metà del torneo molto intensa e incerta, con tante gare come questa. Per questo dobbiamo proporci con tanta serenità, anche in campo, soprattutto nelle situazioni più tirate durante le gare”.
Il Saugella Team Monza tornerà in campo per il campionato di serie A2 domenica 16 febbraio, alle ore 18, a Scandicci. Martedì pomeriggio, al PalaIper, è previsto un allenamento congiunto con la Foppapedretti Bergamo di serie A1.

 Ufficio stampa

ph. Riccardo Giuliani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media