Master Group Sport Volley Cup: Piacenza consolida il primato con un secco 0-3, identico risultato casalingo anche per Busto Arsizio e Novara

Scritto da on feb 17th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1538723_10202542485064665_1010620707_nNetti successi nella domenica di Campionato che precede la Coppa Italia, per le gare della terza giornata di ritorno della Master Group Sport Volley Cup. Dopo le affermazioni di ieri a opera della Liu Jo Modena e della Foppapedretti Bergamo, arrivano i punti interni per Unendo Yamamay Busto Arsizio e Igor Gorgonzola Novara. 3-0 esterno per la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza ospite della Pomì Casalmaggiore. I successi odierni ribadiscono di fatto le posizioni difese fino a ora: consolida il primato Piacenza, ora a +5 su Modena, Busto Arsizio e Novara restano a metà classifica, separate da due punti.
La Master Group Sport Volley Cup si fermerà il prossimo weekend (e tornerà in campo il 2 marzo) per dar spazio alla Final Four di Coppa Italia in programma il 22-23 febbraio al Palaverde di Treviso. Si ricorda che è sempre attiva la vendita dei biglietti per la manifestazione, disponibili sul circuito online diVivaticket. Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito dedicatowww.mastergroupsport.com/finalicoppaitalia.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 3-0 (25-22, 25-21, 25-17) Di fronte agli oltre 4000 spettatori del PalaYamamay, le farfalle di Carlo Parisi ottengono il quarto successo consecutivo tra Campionato e Coppa Italia e si apprestano ad affrontare la trasferta di Treviso con entusiasmo e determinazione ormai ritrovati. Parisi schiera in campo nel sestetto titolare Ciara Michel, a causa dell’assenza di Garzaro, e si affida a una Marcon influenzata a scartamento ridotto. Buona la prova della centrale inglese, che mette a segno 11 punti con il 67% in attacco, 2 muri e 1 ace.
Primo set di sostanziale equilibrio, con le due formazioni che si danno battaglia  e si inseguono punto a punto. Lo strappo per le padrone di casa avviene grazie al duo Michel-Arrighetti che si esaltano nel finale.
La Openjobmetis Ornavasso torna in campo più determinata nel secondo set. Le ospiti si portano subito in vantaggio 2-6 con i muri di Prsa e Chirichella, ma Buijs non molla e Michel a muro ottiene il -2 (5-7). Da posto 2 Ortolani è precisa ed efficace, Marcon difende e Buijs risponde presente (19-17). Chiude, per le padrone di casa, l’ace di Bianchini.
E’ Pisani a suonare la carica nel terzo set, ma la centrale non basta per dare un’inversione di rotta alla gara. Buijs è scatenata, Arrighetti fa segnare il 12-6, il tentativo di rimonta tentato da Ikic non riesce a concretizzarsi (13-7). Sul 15-8 Parisi concede un pò di riposo a Ortolani inserendo Marika Bianchini. Il muro del 18-11 firmato da Valentina Arrighetti chiude di fatto il match. Le farfalle amministrano con calma e chiudono velocemente 25-17.
Non del tutto soddisfatto Parisi a fine gara: “Abbiamo tenuto un buon ritmo, anche se come sempre abbiamo alternato cose positive ad altre meno, ma quello che non mi fa essere molto contento è l’approccio alla partita. In ogni caso è indubbio che siamo in crescita. L’assenza di Garzaro è per un dolore al pollice destro, se fosse stata bene avrebbe giocato. Michel l’ha rimpiazzata in modo positivo giocando una partita in crescendo”.
POMì CASALMAGGIORE – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 0-3 (25-27, 22-25, 18-25) Quinto successo consecutivo tra Campionato e Coppa Italia per la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, prima della classe della Master Group Pport Volley Cup. Nonostante il netto parziale finale, la gara è stata in salita per la formazione di Caprara, messa in difficoltà, soprattuto nei primi due set, dalla trama di gioco della pomì Casalmaggiore.
Le padrone di casa partono subito forte: con quattro ace messi a segno, le rosa vanno al time out tecnico sul +2. Determinata a non mollare nulla, Piacenza si riporta in vantaggio (17-19) fino al 20-24. Con quattro set point a disposizione, e a un passo dalla conquista del primo parziale, Leggeri e compagne entrano in confusione permettendo alla Pomì di riagganciare il pari con Gennari (25-25). Si chiude ai vantaggi per le ospiti con Lucia Bosetti a muro.
Ottimo inizio di secondo set per la Pomì Casalmaggiore che continua a mettere pressione a Leggeri e compagne. Punto a punto con Meijners che risponde all’ace di Zago (3-4), ancora Zago dal centro, imitata da Gennari e Lipicer che segnano il sorpasso per le rosa (7-5). Le padrone di casa sembrano poter controllare la situazione: fino al time out tecnico, le buone giocate di capitan Lipicer e di Valentina Zago, aiutate da una Rebecchi Nordmeccanica che non riesce a essere incisiva come vorrebbe, mantengono Casalmaggiore in vantaggio (12-8). Al rientro, Van Hecke e, soprattutto, l’immensa Bosetti, prendono in mano la squadra e la conducono fino al pareggio (16-16). La gara si accende e lo spettacolo non manca per il pubblico del Pala Farina di Viadana. Quando Piacenza sembra poter scappare, ecco la pronta reazione delle avversarie: Lipicer e Zago da una parte, Valerinao e Leggeri dall’altra, si danno battaglia. E’ Piacenza a vincere il contenzioso e ad aggiudicarsi anche il secondo set.
Terzo set dalla vita facile per le ospiti, subito sul’1-4. Migliorano il servizio e la ricezione, tanto da riuscire a ottenere un discreto margine (4-10) poi difeso e migliorato dagli attacchi costanti di Robin De Kruijf, top scorer con 15 punti finali.
IGOR GORGONZOLA NOVARA – ROBUR TIBONI URBINO 3-0 (25-17, 25-20, 25-12) Vittoria senza sbavature quella della Igor Gorgonzola Novara, che riscatta prontamente il ko subito contro Conegliano, raccoglie il sesto successo in Campionato e mantiene saldo il sesto posto in classifica.
Primo set con Novara che conquista il primo break grazie a Tokarska (7-4). Urbino risponde con il turno al servizio di Leggs che accorcia le distanze (11-10). Altro allungo delle padrone di casa con Lombardo, ma Urbino si rifà sotto fino al -2 segnato dal block-in di Santini. Al primo tentativo, Rosso chiude per le sue.
Secondo parziale con Micoli che prova a cambiare e inserisce Escobar al posto di Kostic. La situazione non cambia nella sostanza: Novara tenta la fuga, Urbino la insegue e prova l’aggancio. Si va avanti fino allo strappo, decisivo per le sorti del set, dato ancora una volta da Rosso (14-10). Pedullà gioca la carta Casillo per Tokarska. Il cambio si rivela determinante: la centrale della Igor (MVP a fine gara) dà la svolta con due muri su Casoli e Negrini (23-18) che spengono di fatto le avversarie.
Terzo parziale che viene giocato con equlibrio solo nelle primissime fasi (5-5). Due muri di Casillo aprono la fuga (7-5). Rosso, incontenibile, chiude il match con il 67% in attacco. Ancora Casillo mura Santini (21-11), Milos conquista il match ball e Rosso, in pipe, chiude i giochi sul 25-12 per le azzurre.
Master Group Sport Volley Cup: i risultati della 14^ giornata Unendo Yamamay Busto Arsizio – Openjobmetis Ornavasso 3-0 (25-17, 25-20, 25-12) Pomì Casalmaggiore – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 0-3 (25-27, 22-25, 18-25)   IHF Volley Frosinone – Foppapedretti Bergamo 1-3 (18-25, 21-25, 25-23, 16-25)  Igor Gorgonzola Novara – Robur Tiboni Urbino 3-0 (25-17, 25-20, 25-12) Liu Jo Modena – Banca di Forlì 3-0 (25-15, 25-20, 25-18) Riposa: Imoco Volley Conegliano
Master Group Sport Volley Cup: la classifica Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 33, Liu Jo Modena 28, Imoco Volley Conegliano 27, Foppapedretti Bergamo 26, Unendo Yamamay Busto Arsizio 23, Igor Gorgonzola Volley Novara 21, Pomì Casalmaggiore 15, Robur Tiboni Urbino 14, Openjobmetis Ornavasso 13, Ihf Volley Frosinone 6, Banca Di Forlì 4.
Master Group Sport Volley Cup: i tabellini UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 3-0 (25-22, 25-21, 25-17)  UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 7, Degradi, Bianchini 2, Michel 11, Leonardi (L), Marcon 7, Buijs 13, Arrighetti 15, Wolosz 3. Non entrate Garzaro, Sloetjes, Petrucci. All. Parisi. OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani 5, Ghilardi (L), Ikic 7, Tasca 2, Muresan 11, Montano Lucumi 1, Signorile 1, Chirichella 4, Prsa 6. Non entrate Bacciottini, Zirotti Roberta, Gloder. All. Bellano.  ARBITRI: Valeriani, Gini.  NOTE – Spettatori 4300, durata set: 27′, 31′, 24′; tot: 82′.
POMì CASALMAGGIORE – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 0-3 (25-27, 22-25, 18-25) POMì CASALMAGGIORE: Bacchi 1, Olivotto 3, Sirressi (L), Gennari 6, Quiligotti (L), Aguirre Perdomo 7, Agrifoglio 1, Lipicer Samec 12, Camera, Zago 18, Stevanovic 5, Grazietti 1. Non entrate Aguero. All. Beltrami.  REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Valeriano 2, Leggeri 9, De Kruijf 15, Van Hecke 11, Meijners 9, Ferretti 3, Sansonna (L), Bramborova, Caracuta, Bosetti 11, Vindevoghel. Non entrate Poggi, Manzano. All. Caprara.  ARBITRI: Oranelli, Saltalippi.  NOTE – Spettatori 1688, durata set: 30′, 36′, 26′; tot: 92′.
IHF VOLLEY FROSINONE – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (18-25, 21-25, 25-23, 16-25)  IHF VOLLEY FROSINONE: Frigo 2, Kidder 17, Bonciani, Astarita, Agostinetto, Spataro 6, Angeloni 17, Biccheri, Gioli 14, Ruzzini (L). Non entrate Percan, Vico. All. Martinez.  FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Stufi 5, Bruno, Loda 20, Weiss, Blagojevic 5, Merlo (L), Melandri, Folie 8, Diouf 33, Smutna 3, Sylla 2. Non entrate Klisura. All. Lavarini.  ARBITRI: Balboni, Perri.  NOTE – Spettatori 580, durata set: 24′, 24′, 28′, 24′; tot: 100′.
IGOR GORGONZOLA NOVARA – ROBUR TIBONI URBINO 3-0 (25-17, 25-20, 25-12)  IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 8, Paris (L), Rosso 17, Tokarska 2, Kim, Lombardo 10, Milos 7, Vanzurova, Alberti, Mollers, Murphy 17. Non entrate Manfredini. All. Pedullà.  ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Negrini 9, Thibeault 5, Santini 4, Escobar 5, Casoli, Kostic 2, Brcic, Leggs 6. Non entrate Giombetti, Zecchin, Guidi. All. Micoli.  ARBITRI: Pozzato, Sobrero.  NOTE – Spettatori: 2500, durata set: 23′, 24′, 20′; tot: 67′.
LIU • JO MODENA – BANCA DI FORLì 3-0 (25-15, 25-20, 25-18)  LIU • JO MODENA: Rousseaux 10, Heyrman 4, Cardullo (L), Ruseva 7, Piccinini 12, Fabris 21, Rondon 2. Non entrate Perinelli, Paggi, Prandi, Andjelic, Petrachi, Maruotti. All. Chiappafreddo.  BANCA DI FORLì: Ventura 6, Petrovikj 9, Spelman Hayley 1, Piolanti 2, Coriani (L), Pincerato 3, Zardo (L), Lamprinidou 3, Borgogno 7, Arrechea Montano 7, Rosso. Non entrate Roani, Pinedo. All. Marone.  ARBITRI: Bellini, Cappelletti.  NOTE – Spettatori 1621, durata set: 21′, 24′, 21′; tot: 66′.
Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (domenica 2 marzo, ore 18.00) Foppapedretti Bergamo – Unendo Yamamay Busto Arsizio DIRETTA SPORTUBE 2 Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Ihf Volley Frosinone  Robur Tiboni Urbino – Imoco Volley Conegliano sabato 1 marzo, ore 20.30 diretta RAI SPORT 1 Banca di Forlì – Openjobmetis Ornavasso Igor Gorgonzola Novara – Liu Jo Modena Riposa Pomì Casalmaggiore

Master Group Sport Volley Cup A2: San Casciano vince al tie break ed è seconda. In zona salvezza, importante successo da tre punti per Reggio Emilia

Il successo ottenuto al tie break significa, per Il Bisonte San Casciano, la perdita del primato a due in classifica. Ora le toscane si trovano, infatti, al secondo posto, a un punto da Montichiari, ieri vittoriosa da tre punti contro Vicenza.
Sul campo della Corpora Gricignano di Aversa, che può finalmente contare sul neo acquisto Senkova, la formazione ospite non riesce a condurre il gioco con costanza, e subisce spesso i ritorni delle padrone di casa, supportate dai colpi di Karakyus e Repice. Primi tre parziali sostanzialmente equilibrati, con le formazioni che si rincorrono. Funzionano bene le difese delle due squadre, fino al secondo set, con San Cascinao che mette a segno un pesantissimo oparziale di 0-8 e, spinta dai colpi di Koleva, ristabilisce la parità nei set.  Terzo set ancora all’insegna del punto a punto, che si risolve solo ai vantaggi a favore delle padrone di casa. Nel quarto, Gricignano deve fare a meno del suo terminale d’attacco Pascucci. Il match diventa una battaglia alla quale si aggiunge Francesca Villani, che dà il suo contributo per far rimanere in scia le sue (17-15, 19-17). Si va al tie break: Senkova e Karalyus portano a +3 (6-3) la Corpora, ma è Villani a mettere la freccia (8-9), dando il là al break decisivo.
Conquista un punto importante per il morale la Beng Rovigo che costringe Soverato, terza froza del campionato, al quinto set. Primi due parziali equilibrati, con Rovigo che fa subito la voce grossa e conquista il primo. Immediata al reazione delel padrone di casa, che con Boscacci sugli scudi, ristabilisce la parità. La storia cambia nel terzo in cui le biancorosse giocano senza sosta e chiudono il parziale in poco più di 20 minuti e portandosi 2-1. Rovigo non ci sta e nel quarto dimostra tanta grinta mettendo in difficoltà Soverato e chiudendo il match a suo favore con un massimo vantaggio fnale di 10 punti. Al tie-break, le formazioni in campo continuano a darsi battaglia, nel tentativo di non permettere la fuga delle proprie avversarie (14-16), ma è Soverato a trovare la chiave di volta del match e a conquistare i due punti finali, importanti per la classifica. Le giallonere invece sono seste con 24 punti, a -1 da Scandicci.
Spareggio Playoff per la Savino del Bene Scandicci che, di fronte al proprio pubblico, ottiente la vittoria al quinto set contro la Saugella Team Monza. Le padrone di casa ci credono sin dal primo pallone e, nel primo set, riecono a costruire un gioco efficace che lascia senza parole le ospiti. 12-6 e 16-8 i parziali più significativi, con Monza che cerca di reintrare in gioco ma si arrende alla parallela di Moneta che chiude il set. Secondo parziale di stampo lombardo, con Bruno e Bonetti che giocano in gran sintonia e permettono a Monza di agguantare il pareggio nel conto set. Terza frazione di gioco equilibrata a combattuta, si gioca punto a punto ma Monza continua a battere forte e preciso (10-15). Scandicci si esalta e tenta l’impresa: si erge il muro di Strobbe che griffa il 24 a 22 e il 25-22 finale. Riprende la corsa di Scandicci nel quarto set, al Time-out tecnico si trova in vantaggio 12 a 11. Poi la grande reazione di Monza incitato dai numerosi sostenitori che prevale, con esperienza, nel finale. Tie-break che vede le fiorentine più incisive e grintose, con una super Taborelli a trascinare le sue fino al 15 a 8. Che significa la quarta vittoria consecutiva per la Savino del Bene.
Tre set a zero per la Volksbank Sudtirol Bolzano ai danni della Riso Scotti Pavia, al termine di un match dall’andamento non scontato, che ha visto in campo nelle fila di Bolzano, per la prima volta di fronte al proprio pubblico, l’opposto russo Natalia Korobkova. Primo set vinto in rimonta per Bolzano che, in difficoltà sul servizio di Devetag, si trova subito in svantaggio (3-8). Poi Bolzano inizia a giocare e con Porzio (un attacco e due ace) risale la china fino al 23-16  che apre la strada alla chiusura di Gentili. Più equilibrato il secondo set, con Bolzano che non si lascia sorprendere e parte con maggior determinazione, con Menghi che a muro fa segnare il 13-10. Si procede a braccetto fino al 22-22, Porzio firma la prima palla set (24-23) annullata da Pavia con Moretti. Proprio un suo attacco out consegna il 2-0 nelle mani di Bolzano. Il Volksbank Südtirol vuole chiudere i conti e vola sul 5-1 grazie anche a tre errori ospiti. il set è condotto con tranquillita, le padrone di casa sanno contenere le reazioni delle ospiti e amministrare con intelligenza il vantaggio. E’ Korobkova a mettere la firma sull’ultimo punto.
Ottiene il primo successo da tre punti della stagione la Crovegli Reggio Emilia che, dopo le vittorie al tie break ottenute contro Rovigo e Scandicci, supera in tre set la Puntotel Sala Consilina e, pur restando all’ultimo posto della classifica, si porta a un solo punto dalla salvezza, a -1 proprio da Sala Consilina. La gara è sostanzialmente condotta da capo a coda dalle padrone di casa, che subito da inizio match scendono in campo determinate a dare una svolta al proprio percorso nella serie cadetta. Nel primo parziale, è il turno in battuta di Catena a creare problemi a Sala Consilina, in difficoltà nel contenere il servizio del numero 12 di casa. Dall’8-7 sinonimo di equilibrio, il parziale scivola veloce verso il 25-12 finale, chiuso in parallela da Soraia. Cirilli e capitan Belfiore continuano a martellare anche nel secondo set. La reazione delle ospiti si fa sentire solo a metà, con un tentativo di rientro in partita che accorcia il divario da -9 a -4, ma a chiudere è ancora Reggio Emilia con Belfiore. Tutto procede nel migliore dei modi per le padrone di casa fino al 14-10 del terzo set. Un calo di concentrazione inaspettato consente a una Sala Consilina mai morta di rientrare in partita con un parziale pesante di 0-7 e di mettere in difficoltà le ragazze di Baraldi. Si va ai vantaggi con Catena e Belfiore che mettono la parola fine al match.
Come per la A1, anche la serie cadetta tornerà in campo il 2 marzo con la quinta giornata di ritorno della Master Group Sport Volley Cup.
Master Group Sport Volley Cup A2: i risultati della 15^ giornata Volksbank Sudtirol Bolzano – Riso Scotti Pavia 3-0 (25-17, 27-25, 25-20)   Volley Soverato – Beng Rovigo 3-2 (23-25, 26-24, 25-18, 15-25, 16-14) Metalleghe Sanitars Montichiari – Obiettivo Risarcimento Vicenza 3-0 (25-16, 25-14, 25-16) Differita RAI SPORT 2 mercoledì 18 febbraio, ore 22.30 Corpora Gricignano – Il Bisonte San Casciano 2-3 (26-24, 20-25, 26-28, 25-22, 8-15) Crovegli Reggio Emilia – Puntotel Sala Consilina 3-0 (25-12, 25-18, 28-26)  Savino Del Bene Scandicci – Saugella Team Monza 3-2 (25-23, 13-25, 25-22, 21-25, 15-8)
Master Group Sport Volley Cup A2: la classifica Metalleghe Sanitars Montichiari 35, Il Bisonte San Casciano 34, Volley Soverato 32, Saugella Team Monza 27, Savino Del Bene Scandicci 25, Beng Rovigo 24, Riso Scotti Pavia 22, Volksbank Sudtirol Bolzano 21, Obiettivo Risarcimento Vicenza 19, Corpora Gricignano Di Aversa 12, Puntotel Sala Consilina 10, Crovegli Reggio Emilia 9.
Master Group Sport Volley Cup A2: i tabellini VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO – RISO SCOTTI PAVIA 3-0 (25-17, 27-25, 25-20)  VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO: Gentili 8, Cumino 2, Medaglioni (L), Papa 14, Menghi 6, Porzio 14, Korobkova 8. Non entrate Giora, Ceron, Bertolini, Fogagnolo, Waldthaler. All. Bonafede.  RISO SCOTTI PAVIA: Masino, Nicolini, Renkema 5, Frackowiak 12, Poma (L), La Rosa 5, Devetag 9, Di Bonifacio 4, Poma, Moretti 12. Non entrate Hodzic, Morelli Alice. All. Braia.  ARBITRI: Del Vecchio, Curto.  NOTE – durata set: 24′, 31′, 27′; tot: 82′.
VOLLEY SOVERATO – BENG ROVIGO 3-2 (23-25, 26-24, 25-18, 15-25, 16-14) VOLLEY SOVERATO: Cacciapaglia (L), Travaglini 10, Boscacci 22, Martinuzzo 9, Arimattei 17, Lavorenti, Bellapianta 9, Burduja 7, De Lellis 4. Non entrate Rosa, Ferraro, Torcasio. All. Breviglieri.  BENG ROVIGO: Agostini, Kotlar 1, Nardini 11, Pistolato 17, Brusegan 12, Rossini 3, Crepaldi 7, Peluso 2, Agostinetto 27, Giacomel (L), Aluigi. Non entrate Cheli, Cervella. All. Ferrari.  ARBITRI: Rolla, Allegrini.  NOTE – durata set: 25′, 28′, 25′, 22′, 18′; tot: 118′.
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA 3-0 (25-16, 25-14, 25-16) METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Guatelli 15, Rebora 1, Dalia 1, Musti De Gennaro 11, Portalupi (L), Alberti 9, Saccomani 11, Gravesteijn 15. Non entrate Zanotto, Zampedri, Milani. All. Barbieri.  OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Pastorello 1, Peretto 5, Sestini 3, Lanzini (L), Milocco 4, Andreeva 6, Baggi 9, Ghisellini, Fronza 6, Cialfi. Non entrate Fiori. All. Rossetto.  ARBITRI: Piperata, Moratti.  NOTE – durata set: 22′, 19′, 21′; tot: 62′.
CORPORA GRICIGNANO – IL BISONTE SAN CASCIANO 2-3 (26-24, 20-25, 26-28, 25-22, 8-15) CORPORA GRICIGNANO: Carrara (L), Drozina 5, Senkova 10, Gabbiadini 8, Giuliodori 10, Karalyus 16, Pascucci 10, Faraone, Repice 13. Non entrate Russo, Sannino. All. Della Volpe.  IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 10, Lotti 24, Giovannelli 15, Villani 7, Parrocchiale (L), Pietrelli 12, Koleva 23, Vingaretti 2. Non entrate Focosi, Savelli, Bertone. All. Vannini.  ARBITRI: Pignataro, Zingaro.  NOTE – durata set: 30′, 25′, 35′, 29′, 16′; tot: 135′.
CROVEGLI REGGIO EMILIA – PUNTOTEL SALA CONSILINA 3-0 (25-12, 25-18, 28-26) CROVEGLI REGGIO EMILIA: Belfiore 9, Giorgi (L), Cirilli 11, Gennari (L), Bussoli 1, Losi, Lancellotti, Catena 6, Assirelli 7, Polak 2, Soraia 13. Non entrate Vujko. All. Baraldi. PUNTOTEL SALA CONSILINA: Colarusso 7, Martinelli 2, Neriotti, Devetag 10, Brignole, Dall’ara 1, Dekani 10, Salvi 13, Minervini (L), Di Iulio 1. Non entrate Perea, Lestini. All. Guadalupi.  ARBITRI: Di Blasi, Pristerà.  NOTE – durata set: 21′, 25′, 34′; tot: 80′.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI – SAUGELLA TEAM MONZA 3-2 (25-23, 13-25, 25-22, 21-25, 15-8) SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Strobbe 14, Rania 10, De Fonzo, Mazzini 2, Lussana (L), Agresti, Chojnacka 1, Corna, Moneta 15, Taborelli 15, Lapi 13. Non entrate Fanzini. All. Botti.  SAUGELLA TEAM MONZA: Bruno 11, Garavaglia 15, Balboni 2, Saveriano 1, Bonetti 13, Garbet 12, Facchinetti 2, Nomikou, Aricò 20, Bisconti (L). Non entrate Viganò, Rinaldi, Pastrenge. All. Mazzola. ARBITRI: Somansino, Rossetti.  NOTE – durata set: 29′, 23′, 30′, 29′, 17′; tot: 128′.
Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (domenica 2 marzo, ore 18.00) Riso Scotti Pavia – Volley Soverato Metalleghe Sanitars Montichiari – Puntotel Sala Consilina Il Bisonte San Casciano – Savino del Bene Scandicci Obiettivo Risarcimento Vicenza – Crovegli Reggio Emilia differita 05 marzo ore 22.30, RAI SPORT 2 Saugella Team Monza – Volksbank Sudtirol Bolzano Beng Rovigo – Corpora Gricignano di Aversa LVF

ph. Maurizio Ferro

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media