Finali Coppa Italia: si alza il sipario, weekend di spettacolo al PalaVerde. Sabato apre Piacenza-Busto, poi Modena-Bergamo. Domenica le Finali. Tutto su Rai Sport 1

Scritto da on feb 21st, 2014 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1016732_543700882393429_1978593091_nE’ tutto pronto al PalaVerde di Treviso per le Finali di Coppa Italia di Serie A Femminile. Sabato 22 febbraio, in diretta su Rai Sport 1 con il commento di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta, andranno in onda le semifinali della 36^ Coppa Italia di Serie A1. Domenica 23 la finalissima, preceduta dalla finale della 17^ Coppa Italia di Serie A2.
L’attesa è grande per scoprire chi succederà nell’albo d’oro alla Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, trionfatrice nel 2013 a Varese. Sei squadre fortissime si sfidano per due trofei molto ambiti: preparazione meticolosa per presentarsi nella migliore forma possibile all’appuntamento che vale una stagione.
BIGLIETTI I biglietti per le Finali di Coppa Italia saranno acquistabili direttamente presso la biglietteria del PalaVerde. Sabato 22 febbraio dalle ore 11.00 e domenica 23 febbraio dalle ore 10.00. Le informazioni sui prezzi sono disponibili sul sito dedicato www.mastergroupsport.com/finalicoppaitalia.
36^ Coppa Italia A1 – Prima semifinale REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO Piacenza-Busto Arsizio fu la finale dell’edizione 2011-12 di Coppa Italia, un secco 0-3 che diede il via alla cavalcata trionfale delle farfalle. L’incrocio sfumò l’anno successivo, visto che alla finale ci arrivarono solo le biancoblù di Caprara, mentre le biancorosse furono eliminate 2-3 da Villa Cortese. L’edizione 2013-14 ripropone il duello tra le due squadre che hanno dominato l’ultimo biennio in termini di vittorie.
Dieci punti in più nella classifica della Master Group Sport Volley Cup a favore della capolista Piacenza non sono niente di più che un indizio sul possibile andamento della semifinale. Entrambe le squadre hanno raccolto successi in casa e trasferta nell’ultimo periodo – 5 consecutivi per il team di Caprara, 4 per quello di Parisi – e arrivano a Treviso in ottima forma. In più il risultato dell’ultimo scontro diretto – 3-0 per Busto al PalaYamamay – dice che il pronostico non è affatto scontato.
Manuela Leggeri non teme le pressioni: “Essere favorite non ci crea timori perché le cinque vittorie consecutive tra gennaio e febbraio ci hanno permesso di recuperare fiducia e sicurezza. Sono convinta che se avremo pazienza, potremo toglierci nuove soddisfazioni. Partiamo dal presupposto di giocare una Final Four di altissimo livello. Piacenza c’è ed è convinta di poter arrivare fino in fondo”. Valentina Arrighetti, anima delle bustocche, ha chiaro in mente l’obiettivo del viaggio in Veneto: “Non vedo perché porsi limiti, anche perché se punti a qualcosa di meno del primo posto, al primo non ci arriverai mai, quindi miriamo al massimo”.
36^ Coppa Italia A1 – Seconda semifinale LIU JO MODENA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO Due squadre giovani e ambiziose, con una tradizione pallavolistica cittadina lunghissima. Tant’è vero che Modena e Bergamo si sono affrontate due volte in finale di Coppa Italia. Nella finale 1995-96 la Foppapedretti Bergamo vinse 3-0 contro l’Anthesis Modena. Rivincita nella finale della stagione 2001-02: 3-0 dell’Edison Modena di Zetova e Yin Yin sulla Radio 105 Foppapedretti di Phipps, Cacciatori e Piccinini.
La nuova Liu Jo, al primo anno di vita, vuole subito lasciare il segno e inaugurare il proprio palmares. La ‘vecchia’ Foppa ha l’obiettivo di conquistare la sesta Coppa Italia della propria storia (l’ultima risale alla stagione 2007-08). Le motivazioni delle due squadre sono ugualmente forti e lo spettacolo è assicurato. Basti ripensare al match di Campionato disputato poco più di un mese fa: in una cornice di pubblico splendida – 4500 spettatori al PalaPanini – le emiliane si imposero 3-2 al termine di una battaglia densa di colpi di scena e di altissimo livello.
Tra i temi della partita, uno dei più affascinanti è l’incontro tra Francesca Piccinini e la ‘sua’ Bergamo, il cui significato è amplificato dall’importanza dell’occasione. E poi a confronto due giovani ma già affermati opposti – Samanta Fabris e Valentina Diouf -, due liberi simbolo del volley rosa – Paola Cardullo ed Enrica Merlo -, la coppia belga della Liu Jo Rousseaux-Heyrman e la coppia italiana della Foppapedretti Loda-Folie. Infine i due allenatori: Chiappafreddo cerca la seconda finale consecutiva dopo quella raggiunta l’anno scorso alla guida di Villa Cortese, Lavarini tenta di approdare alla sua prima finale da capo allenatore.
17^ Coppa Italia A2 – Finale METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – IL BISONTE SAN CASCIANO La finale migliore che il Campionato di A2 potesse in questo momento offrire. La classifica della Master Group Sport Volley Cup è cristallina: prima Metalleghe Sanitars Montichiari a 35 punti, secondo Il Bisonte San Casciano 34, stesso ruolino di marcia da 12 vittorie e 3 sconfitte. Il duello che probabilmente si riproporrà nei Play Off Promozione vale una Coppa Italia, un trofeo che se conquistato sarebbe storico per entrambe le Società, in Serie A da appena due stagioni ma già competitive ad alti livelli.
E’ sufficiente scorrere i roster delle squadre per rendersi conto della qualità tecnica del match: Dalia, Musti De Gennaro e Saccomani tra le bresciane, Koleva, Bertone e Parrocchiale tra le toscane, solo per citarne alcune. Giocatrici con passato in A1 e con presenze in nazionale. Il coach di Montichiari, Leonardo Barbieri, ha già vinto la Coppa Italia di A2 sulla panchina della Rebecchi Rivergaro, mentre Francesca Vannini, l’unica allenatrice donna della Serie A, può vincere la Coppa Italia da tecnico dopo averla vinta a inizio carriera da giocatrice a Matera.
Tre sfide dirette tra le due squadre nelle ultime due stagioni: Montichiari ne ha vinte due, ma San Casciano si è presa l’unica dell’anno corrente. Il 12 gennaio scorso le toscane vinsero 3-1, ma le biancorosse non avevano ancora a disposizione Guatelli e Gravesteijn, rinforzi che hanno sostituito egregiamente le infortunate Serena e Kajalina. Quel 3-1 fu il primo di 9 successi consecutivi de Il Bisonte, striscia vincente tuttora in corso.
LA CARTELLA STAMPA La cartella stampa dell’evento è consultabile e scaricabile a questa pagina.
IL PROGRAMMA DELLE FINALI (in diretta su Rai Sport 1) Sabato 22 febbraio ore 15.30 1^ Semifinale Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio ore 18.00 2^ Semifinale Liu Jo Modena – Foppapedretti Bergamo
Domenica 23 febbraio ore 14.00 Finale A2 Metalleghe Sanitars Montichiari – Il Bisonte San Casciano ore 16.30 Finale A1

LVF

ph. Stefano Fagnani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media