Finali Coppa Italia: Piacenza è ancora sul trono, 3-0 a Bergamo. Davanti ai 3700 del PalaVerde un’altra pagina di storia biancoblù

Scritto da on feb 24th, 2014 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

400666_10202548637229944_1979646406_nDopo 11 mesi, è ancora Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. Le biancoblù di Gianni Caprara bissano il trionfo di Varese e al PalaVerde di Treviso conquistano la 36^ Coppa Italia di Serie A1 Femminile. Il 3-0 alla Foppapedretti Bergamo, che segue quello assestato sabato alla Unendo Yamamay Busto Arsizio, è il segno inequivocabile della superiorità delle emiliane su tutte le altre avversarie. Quarto trofeo consecutivo dopo i tre (Coppa Italia, Scudetto e Supercoppa) del 2013: una striscia vincente che assomiglia molto a un dominio incontrastato. Per il coach di Medicina è la terza Coppa Italia della carriera, così come per Meijners – tutte consecutive -, Leggeri e Ferretti. Per le rossoblù di Lavarini un weekend comunque positivo, considerata l’affermazione sulla Liu Jo Modena. In finale, sia per la precisione delle piacentine in ogni fondamentale, sia per i tanti errori in battuta delle orobiche, non c’è stata partita.
Il PalaVerde, con quasi 3700 spettatori accorsi per la giornata delle finali, continua a essere terra di conquista per la Rebecchi Nordmeccanica, che nel palazzetto di Villorba aveva festeggiato lo Scudetto lo scorso maggio. E per Lucia Bosetti, proclamata MVP come in Gara-4 dei Play Off Scudetto: 18 punti con il 57% in attacco, 0 errori e 2 muri.
Piacenza comanda nel primo set, con automatismi di gioco pressoché perfetti e una Lucia Bosetti ispiratissima. La schiacciatrice della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza passa in attacco ed è efficiente anche a muro (17-10). Coach Lavarini utilizza entrambi i time out discrezionali per dare energia alle proprie giocatrici, il secondo sul 21-13 confezionato ancora da Bosetti. Block-in di Leggeri e +9 per le biancoblù, nelle file di Bergamo Weiss subentra a Smutna in palleggio, mentre Sylla rileva Blagojevic. Un’invasione rossoblù concede il 24-15, a chiudere il parziale è la fast di De Kruijf.
L’ace di Meijners lancia subito Piacenza nel secondo (5-1). Al contrario Loda non trova per poco la riga con il suo servizio al salto e 3-8. Ferretti è lucidissima, alzata in bagher per Meijners e 11-6. La potenza della Rebecchi Nordmeccanica è travolgente, di nuovo sulla battuta dell’olandese si scava un solco importante (16-7 sull’attacco sull’astina di Sylla). Diouf è contenuta dal muro biancoblù e la Foppapedretti non trova armi alternative che funzionino: lo svantaggio raggiunge la doppia cifra (9-19). In più troppi servizi sbagliati, favori di cui le emiliane non avrebbero bisogno. Qualche errore di Van Hecke non cambia il punteggio. Sul 23-12 Diouf esce dopo uno scontro con Merlo e le subentra Klisura. Folie in rete con la fast e 24-12. Bosetti sale in cielo per scagliare a terra la pipe e 25-13.
Nemmeno i tuffi di Merlo e i colpi di piede di Melandri sembrano fermare Piacenza, che parte 4-1 anche nel terzo. Ferretti e Van Hecke confezionano un recupero prodigioso, che tocca il nastro e cade nel campo di Bergamo, quasi un segnale di invincibilità. La Foppa ci riprova con ogni energia, l’ace di Smutna vale il 7-10. Le biancoblù sono caparbie anche in difesa e così non c’è margine di intervento. Muro di De Kruijf su Blagojevic, 14-10. Più presenti a muro, le orobiche arrivano fino a -2 sull’attacco di Diouf (14-16). E’ solo un attimo, perché c’è il parziale di 5-0 costruito da Leggeri e Bosetti sul servizio di Bramborova. Diouf è in difficoltà e inevitabilmente l’ardore si affievolisce: la pipe di Meijners fa 24-16. Alla seconda palla match è Bosetti, MVP dell’incontro, a firmare l’ennesimo trionfo di Piacenza.
36^ Coppa Italia Serie A1: il tabellino REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-0 (25-16, 25-13, 25-17) REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 3, De Kruijf 9, Van Hecke 7, Meijners 13, Ferretti 3, Sansonna (L), Bramborova, Caracuta 1, Bosetti 18, Vindevoghel. Non entrate Valeriano, Manzano. All. Caprara.  FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura, Stufi 2, Bruno, Loda 5, Weiss, Blagojevic 2, Merlo (L), Melandri 1, Folie 6, Diouf 10, Smutna 1, Sylla 2. All. Lavarini.  ARBITRI: Cipolla, Braico.  NOTE – Spettatori 3688, durata set: 24′, 27′, 26′; tot: 77′.
36^ Coppa Italia Serie A1: la finale Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Foppapedretti Bergamo 3-0 (25-16, 25-13, 25-17)
36^ Coppa Italia Serie A1: i risultati delle semifinali Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-17, 25-20, 25-11) Liu Jo Modena – Foppapedretti Bergamo 1-3 (23-25, 25-17, 21-25, 26-28)
Coppa Italia Serie A1: l’albo d’oro 1978/79         Torre Tabita Catania 1979/80         Monoceram Ravenna 1980/81         Diana Docks Ravenna 1981/82         Nelsen Reggio Emilia 1982/83         Nelsen Reggio Emilia 1983/84         Teodora Ravenna 1984/85         Teodora Ravenna 1985/86         Nelsen Reggio Emilia 1986/87         Teodora Ravenna 1987/88         Vini di Puglia Bari 1988/89         Braglia Reggio Emilia 1989/90         Cemar Modena 1990/91         Teodora Ravenna 1991/92         Imet Perugia 1992/93         Latte Rugiada Matera 1993/94         Latte Rugiada Matera 1994/95         Latte Rugiada Matera 1995/96         Foppapedretti Bergamo 1996/97         Foppapedretti Bergamo 1997/98         Foppapedretti Bergamo 1998/99         Despar Perugia 1999/00         Medinex Reggio Calabria 2000/01         Capo Sud Reggio Calabria 2001/02         Edison Modena 2002/03         Despar Perugia 2003/04         Asystel Novara 2004/05         Colussi Perugia 2005/06         Radio 105 Foppapedretti Bergamo 2006/07         Colussi Perugia 2007/08         Foppapedretti Bergamo 2008/09         Scavolini Pesaro  2009/10         MC-Carnaghi Villa Cortese 2010/11         MC-Carnaghi Villa Cortese 2011/12         Yamamay Busto Arsizio 2012/13         Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 2013/14        Rebecchi Nordmeccanica Piacenza

 LVF
ph. Paolo Miccoli

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media