Imoco Volley Conegliano: 3-1 nell’amichevole con il Police

Scritto da on feb 28th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1796642_10202412416424509_253400280_nIMOCO VOLLEY-CHEMIK POLICE (Pol)  3-1  (19-25, 25-17, 29-27, 25-19)
Imoco: Lloyd 3, Nikolova 21, Barcellini 4, Donà 1, Fiorin 12, Gibbemeyer 5, Barazza 6, Daminato, Bechis, Kauffeldt 4, Tirozzi 12. All. Gaspari
Police: Werblinsksa 11, Glinka 15, Bjelica 16, Kowalinska 1, Bednarek 9, Mroz 7, Ognjenoviae 6, Krzos , Sawicka , Grejman , Sobolska , Muhlsteinova . All. Cuccarini
Dopo la battaglia di mercoledì sera, amichevole-bis giovedì al Palaverde per l’Imoco Volley con le forti polacche del Police, allenate da Cuccarini. Coach Gaspari schiera dall’inizio Lloyd al palleggio con Nikolova opposto, Barcellini e Fiorin in banda, Gibbemeyer e Barazza al centro con Daminato libero (ancora out la De Gennaro).
Partenza a razzo della squadra polacca, che vola in avvio spinta da Glinka (6 punti nel set), Bjelica e Mroz che mettono in difficoltà la ricezione e la difesa di casa, 1-8, poi sul 10-19 l’Imoco inizia a giocare come sa e si riavvicina trascinata da Nikolova (5 punti) e Fiorin, fino al 18-23. Il set termina 19-25 per le ospiti.
Secondo set molto più equilibrato in avvio, con le Pantere che trovano soluzioni importanti a muro (bene Barcellini) e sono più aggressive in battuta e precise in ricezione: 8-6 il primo break, poi 10-7 con Emy Nikolova scatenata in attacco.  La squadra di Gaspari cambia marcia, difende con grinta in seconda linea (con la baby Daminato in evidenza) e trasforma punti importanti grazie alle imbeccate di Carli Lloyd: prima Gibbemeyer, poi ancora Nikolova, mandano avanti Conegliano 14-9. Le Pantere graffiano ancora, e allungano 19-13 costringendo Cuccarini a un  doppio time out. La gara sale di tono, nel clima di battaglia Nikolova si esalta (8 punti nel set!) ancora, la segue un’ottima Gibbemeyer che mura e conclude (23-17). Così l’Imoco  mette le cose in parità chiudendo con carattere il 25-17.
Terzo set con equilibrio in campo e grande agonismo con qualche scintilla sotto rete. Le polacche provano a scappare, ma le Pantere sono bene dentro il match e rispondono colpo su colpo. Entra Tirozzi per Barcellini, Jenny Barazza fa la voce grossa sotto rete (12-11), Nikolova (7 punti anche in questo set) continua la sua prestazione di alto livello e con lei trova colpi importanti in attacco anche Vale Tirozzi, mentre di là della rete Glinka sfrutta le belle invenzioni della serba Ognjenoviae. Gara bella e intensa. Il set si decide solo nel finale, il primo allungo è firmato da Tirozzi, attacco ed ace per il 21-19, poi il muro di Barazza, altro ace della schiacciatrice irpina ed è 23-19. Due errori e Mroz e compagne tornano sotto (23-21), il pubblico del Palaverde partecipa con calore allo sprint finale, dal 24-22 si va a 24-25 con Werblinska (6 punti) che agguanta la parità a 24 e poi sorpassa. Il testa a testa vede Fiorin scatenata da posto 4 (50% in attacco), annulla due set point in un finale emozionante che si conclude con il doppio muro di Barazza prima e Lloyd poi per il 29-27 di una bella Imoco.
Sulla scia del gran finale di terzo set, nel quarto parziale l’Imoco parte alla grande fin da subito (c’e’ Kauffeldt al centro per Gibbemeyer), dimostrando di essere in ritmo-campionato, e vola fino al 14-6. Entrano Bechis in regia per Lloyd e Barcellini da opposto per Nikolova (21 punti alla fine), mentre Fiorin e Tirozzi dettano legge, con Daminato che tiene bene in ricezione. Ancora Vale Fiorin implacabile firma il 18-10, mentre Bjelica e compagne sembrano preda della “fame” agonstica delle Pantere. Ci prova la solita Glinka (ace del 19-13), ma Barcellini risponde bene da seconda linea, dove si vede anche Melissa Donà. C’e’ un ace di Bri Kauffledt (4 punti nel set), poi la Chemik Police si riavvicina pericolosamente (21-16), time out di Gaspari. l’Imoco ritrova il ritmo giusto e con Barazza e Tirozzi puo’ chiudere 25-19 portando a casa un risultato di prestigio.
Dopo queste probanti amichevoli si tornerà in campo sabato a Urbino (ore 20.30, diretta Rai Sport1 e Radio Conegliano) per la ripresa del campionato.

Ufficio stampa

ph. Paolo Miccoli

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media