Conegliano: contro Forlì ottava vittoria

Scritto da on mar 10th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

IMG_6002L’Imoco volley Conegliano torna al Palaverde rifilando un secco 3-0 alla Banca di Forlì,sempre più fanalino di coda:davanti a 2800 spettatori le gialloblu soffrono un po il primo set,poi però dilagano mostrando tutto il loro valore. Impressionante la differenza a muro (14 a 6 con 5 muri di Kauffeldt) e in attacco dove le ospiti finiscono con un misero 27% in attacco.

Coach Gaspari rivoluziona un po l’Imoco e causa le non perfette condizioni fisiche di Lloyd schiera  Marta Bechis in regia con Nikolova opposta, Gibbemeyer e Kauffeldt  al centro, Fiorin e Barcellini i martelli, il libero è De Gennaro. La Banca di Forlì risponde con la diagonale Pincerato-Spelman,Borgogno e Piolanti al centro,Ventura e Pinedo i martelli, Carolina Zardo il libero.

Inizio di gara equilibrato con le ospiti,seppur fanalino di coda,tutt’altro che timorose ma capaci di tener testa a una Conegliano un po superficiale. Vale Fiorin firma il risicato vantaggio con un pallonetto da seconda linea che porta l’Imoco avanti allo stop tecnico (12-11). Al rientro le pantere allungano con i muri di Kauffeldt (14-11) ma calano il ritmo diventando molto imprecise soprattutto in attacco con Nikolova  che fa infuriare Gaspari che stoppa il gioco richiamando a voce altissima le proprie ragazze (16-17). La scossa arriva alle venete che rientrano in campo con molta cattiveria con  Fiorin e Nikolova che ricominciano a martellare forte (21-19). Marone ferma il gioco ma le pantere,con una Nikolova ritrovata, chiudono agevolmente con un muro e un attacco della bulgara che fissa il risultato sul 25-21.

Nel secondo set l’Imoco riparte fortissimo con una fase di muro-difesa strepitosa che porta Barone a fermare subito il gioco (6-1). Spelman e Bezarevic ma le pantere vanno al time out obbligatorio con un netto 12-3. Non c’è partita:troppo il divario con Gibbemeyer e Kauffeldt mostruose a muro e Barcellini e Nikolova devastanti in attacco (18-7). Il set si chiude agevolmente con Gibbemeyer che stampa a terra il pallone del nettissimo 25-10 che porta le pantere sul 2-0.

Nel terzo set per l’Imoco fuori un affaticata Nikolova  per Donà con Barcellini schierata opposto mentre Barone ripropone il sestetto iniziale. Inizio molto più equilibrato con ospiti  determinate a riscattare il brutto set precedente.  Ventura pareggia i conti (5-5) e Spelman porta avanti le ospiti con 2 siluri da seconda linea (7-10). Le ospiti ci credono e con Borgogno vanno avanti anche alla sirena obbligatoria (10-12). Un errore di Donà in attacco costringe Gaspari a fermare il gioco (11-14).Le difese spettacolari di De Gennaro e gli attacchi di Donà riportano in scia l’Imoco (16-17). Un gran attacco di Fiorin riporta in parità il set con Barone costretto a fermare il gioco (19-19). Barcellini forza la battuta e le pantere allungano costringendo Barone a richiamare nuovamente le sue ragazze (21-19). Arriva l’ace anche di Fiorin mette una seria ipoteca al set (23-20) . Un muro di Kauffeldt chiude il set sul 25-22 e regala 3 punti che mantengono le venete ancora al secondo posto.

INTERVISTE

Marco Gaspari (all. Imoco volley Conegliano): Abbiamo iniziato la partita sotto il nostro standard e Forlì ne ha approfittato. Poi le ragazzo hanno imposto il ritmo che a me piace e che proviamo sempre in allenamento con una buona fase muro difesa e la partita ha cambiato faccia. Sono molto soddisfatto del nostro girone di ritorno a punteggio pieno dove la squadra ha mostrato e sta mostrando un ottimo gioco. Ora dobbiamo continuare così già a partire dalla trasferta di Bergamo per poi pensare alla super sfida con Piacenza.

Biagio Marone (all.Banca di Forlì): Purtroppo i nostri miglioramenti nel gioco non ci portano a raccogliere nulla. Oggi abbiamo tenuto testa per due set ad una corazzata come Conegliano che ci ha messo sotto soprattutto a muro e difendendo l’impossibile. Stiamo crescendo,questa è la strada da continuare a percorrere per cercare di salvarci.

Manuel Vanzetto

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media