Master Group Sport Volley Cup: Conegliano rimonta da 0-2 a Bergamo, la vetta è a -4. Frosinone super, 3-0 a Modena e mezza salvezza. A Novara il derby

Scritto da on mar 17th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A1, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

38581_NpAdvHoverL’Imoco Volley Conegliano è la protagonista della 18^ giornata della Master Group Sport Volley Cup. La pantere di Marco Gaspari rimontano da 0-2 sul campo della Foppapedretti Bergamo e con i due punti conquistati si portano a -4 dalla capolista Rebecchi Nordmeccanica Piacenza che osservava il turno di riposo, proprio alla vigilia dello scontro diretto tra le due. Si ferma bruscamente la Liu Jo Modena, caduta 0-3 a Frosinone: risultato di vitale importante per l’IHF Volley, che a +5 sull’ultima posizione si costruisce un margine rassicurante per la salvezza.
Emozioni e adrenalina al PalAmico di Castelletto Ticino, il derby piemontese se lo aggiudica l’Igor Gorgonzola Novara, che ha la meglio sull’Openjobmetis Ornavasso per 3-2. Infine prosegue il cammino di crescita la Pomì Casalmaggiore, che supera 3-0 la Banca di Forlì, inguaiandola.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 2-3 (25-22, 25-17, 16-25, 22-25, 12-15) Con una grande rimonta l’Imoco Volley Conegliano stende la Foppapedretti Bergamo e mette al sicuro il secondo posto in classifica. Grazie al 3-2 ottenuto in un infuocato PalaNorda, nono successo consecutivo in Campionato, le pantere salgono a 38 punti, a -4 dalla capolista Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e a +5 proprio sulle orobiche. E sabato prossimo, nell’anticipo in diretta su Rai Sport 1, sarà sfida sensazionale al PalaVerde tra le prime due della classe.
Facile definire il duello come un match dalle due facce. Quella grintosa e sicura delle rossoblù nei primi due set, soprattutto nel secondo. E quella lucida e risoluta delle gialloblù dal terzo in poi. Nel primo parziale la Foppapedretti è capace di risalire dal 19-21 al 25-22 sfruttando un errore di Nikolova e mostrando una strepitosa Stufi. Il muro delle padrone di casa è a tratti insuperabile (20 block-in il dato finale, 8 solo di Folie) e innervosisce Fiorin e l’opposta bulgara. La spinta delle centrali trevigiane e una regia più varia di Lloyd spostano l’ago della bilancia.
Il tie-break è particolarmente emozionante. Un errore di Loda spedisce l’Imoco Volley sull’8-4. Smutna spinge il servizio su Barcellini e ne ricava i punti dell’aggancio. Addirittura sorpasso con l’attacco di Blagojevic su 10-9. La stessa serba, però, si fa stampare due volte da Lloyd e le pantere volano 13-11. Sul 13-12, la palleggiatrice statunitense inventa un tocco di seconda su ricezione imperfetta e procura due match point. E’ sufficiente il primo, muro di Barazza, a decretare il successo delle ospiti, al termine di una partita di altissimo livello.
BANCA DI FORLI’ – POMI’ CASALMAGGIORE 0-3 (16-25, 21-25, 20-25) La Banca di Forlì cede 3-0 alla Pomì Casalmaggiore al Villa Romiti e, alla luce del successo dell’IHF Volley Frosinone, complica terribilmente il proprio piano salvezza. Le rosa al contrario, grazie alla terza vittoria consecutiva, rinsaldano ulteriormente la settima posizione in classifica, più vicine a chi le precede che non a chi le segue. E registrano l’esordio, seppur per pochi scambi, di Tai Aguero.
La squadra romagnola non riesce a trovare la ricetta giusta per disinnescare le casalasche. Coach Marone le prova tutte, ma le aquile inseguono per tutto il match senza quasi mai mettere la testa davanti. Anche nel terzo set, rientrate dal 14-17 al 17-17, subiscono un nuovo parziale di 0-5 firmato da Zago e soccombono. La capitana Lipicer è la top scorer tra le ospiti con 14 punti e il 61% di rendimento offensivo, in doppia cifra Gennari (13), Stevanovic e Zago (11 a testa). Per la serba anche 4 muri che la mantengono in prima posizione nella speciale classifica della Master Group Sport Volley Cup.
In casa Forlì, deficitaria nelle bocche da fuoco Spelman e Petrovikj e poco presente in difesa, da salvare la prestazione di Pinedo, che sigla 15 punti in un set e mezzo: “Faccio fatica a leggere la partita e trovare il motivo per cui non siamo mai riuscite a giocarcela come avevamo invece fatto negli ultimi incontri – afferma la centrale Borgogno -. Oggi abbiamo fatto anche troppo fatica in difesa perché non riusciamo mai a capitalizzare quello che tocchiamo a muro. Gli altri difendono e contrattaccano, noi mai”. Soddisfatta Lipicer, che l’anno scorso vestiva la maglia della Volley 2002: “Quella con Forlì non era una partita facile, giocare contro formazioni che non hanno niente da perdere e forzano tutti i colpi a volte può creare problemi anche quando si è in possesso di mezzi tecnici e qualità superiori. Brave noi a  giocare sempre a testa alta, concentrate e a non abbassare il ritmo adeguandoci al gioco delle avversarie. Possiamo fare ancora meglio e in vista delle prossime gare ma soprattutto della post season sono certa che alzeremo l’asticella del nostro gioco”.
OPENJOBMETIS ORNAVASSO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15) Al termine di una partita strana, dai repentini capovolgimenti di fronte, la Igor Gorgonzola Novara si aggiudica per 3-2 il derby con l’Openjobmetis Ornavasso, disputato al PalAmico di Castelletto Ticino di fronte a 1600 spettatori. I due punti ottenuti in trasferta, permettono alle azzurre di raggiungere – ma non di scavalcare per il peggior conto di vittorie/sconfitte – Busto Arsizio al quinto posto. E non è male nemmeno il punto per le giallonere, che si portano a +3 sul confine dei Play Off Scudetto.
Pedullà punta su Murphy opposta con Vanzurova in panchina, mentre Bellano si affida a Tasca al centro insieme a Chirichella. La statunitense si accende a intermittenza, mentre la bergamasca per tutta la partita si mostra utile in attacco (90% di realizzazione) e a muro. Il primo set è il più equilibrato, con Casillo e Rosso a negare i tentativi di rientro delle api (25-22). Quindi nei successivi tre, c’è una squadra che va velocemente in fuga e un’altra che fatica a mantenere la scia. Nel secondo Ornavasso sforna un parziale di 6-0 sulla battuta di Signorile e sale 10-3, nel terzo partenza a razzo delle azzurre (0-6) e 4 ace consecutivi di Lombardo fino al 5-17. Ugualmente nel quarto, il turno al servizio di Chirichella spinge le ossolane dal 5-3 al 14-4.
Il tie-break premia Novara, più precisa e atleticamente più fresca. Murphy, di nuovo titolare, e Milos realizzano i punti importanti. Logan Tom (15 punti totali) prova la disperata rimonta, ma l’errore di Ikic regala il successo alle ospiti. Che così tornano a fare festa al PalAmico, lo stesso palazzetto in cui poco meno di un anno avevano celebrato la promozione in Serie A1.
IHF VOLLEY FROSINONE – LIU JO MODENA 3-0 (25-19, 25-13, 25-16) Sono tre punti che possono valere la salvezza quelli conquistati dall’IHF Volley Frosinone contro la Liu Jo Modena. Il secco 3-0 con cui le bianconere battono le emiliane vale il +5 sull’ultimo posto occupato dalla Banca di Forlì, lo scontro diretto in programma fra una settimana – peraltro da giocare in casa – fa meno paura. Ai meriti delle ciociare si somma l’incredibile sequenza di infortuni che ha colpito negli ultimi giorni la Liu Jo: fuori causa Fabris per tonsillite, Heyrman per mal di schiena, Ruseva non al meglio per un problema al quadricipite. In più, come se non bastasse, nel corso del secondo set Paola Cardullo – che aveva cominciato in panchina per un dolore al ginocchio – si scontra fortuitamente con Piccinini e deve abbandonare il campo.
L’emergenza in casa modenese non toglie che l’approccio alla gara da parte delle padrone di casa è decisamente migliore. Gioli è un tornado che scaglia a terra ogni pallone che passa, Astarita e Angeloni ricevono e attaccano con buone percentuali, il muro funziona benissimo (12 in tre set). Mentre Modena, come sottolinea coach Chiappafreddo, è timorosa e si lascia affondare con troppa facilità: “Abbiamo dovuto far fronte a tanti infortuni, perciò abbiamo anche dovuto lavorare per mettere in campo un sestetto nuovo che, però, ha giocato con il freno a mano tirato. Avremmo dovuto spingere il più possibile, ma non lo abbiamo fatto poi ci siamo trovati costretti a cambiare nuovamente quando ho inserito Cardullo che dopo poco si è fatta male. A quel punto ho pensato di rinforzare la ricezione spostando Rousseaux nel ruolo di opposta, ma non è bastato”.
La Liu Jo resta al quarto posto con 31 punti, due in più di Busto Arsizio. E domenica, al PalaPanini, sarà proprio la Unendo Yamamay l’avversaria delle emiliane.

Master Group Sport Volley Cup: i risultati della 18^ giornata Foppapedretti Bergamo – Imoco Volley Conegliano 2-3 (25-22, 25-17, 16-25, 22-25, 12-15) Unendo Yamamay Busto Arsizio – Robur Tiboni Urbino 3-1 (25-19, 25-15, 17-25, 25-19) Banca di Forlì – Pomì Casalmaggiore 0-3 (16-25, 21-25, 20-25) Openjobmetis Ornavasso – Igor Gorgonzola Novara 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15) IHF Volley Frosinone – Liu Jo Modena 3-0 (25-19, 25-13, 25-16) Riposa: Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
Master Group Sport Volley Cup: la classifica Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 42, Imoco Volley Conegliano 38, Foppapedretti Bergamo 33, Liu Jo Modena 31, Unendo Yamamay Busto Arsizio 29, Igor Gorgonzola Volley Novara 29, Pomì Casalmaggiore 24, Openjobmetis Ornavasso 17, Robur Tiboni Urbino 14, Ihf Volley Frosinone 9, Banca Di Forlì 4.
Master Group Sport Volley Cup: i tabellini FOPPAPEDRETTI BERGAMO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 2-3 (25-22, 25-17, 16-25, 22-25, 12-15) FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura, Stufi 13, Bruno, Loda 11, Weiss, Blagojevic 13, Merlo (L), Folie 15, Diouf 19, Smutna 3, Sylla 3. Non entrate Melandri. All. Lavarini.  IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lloyd 8, Gibbemeyer 13, Fiorin 7, Donà, De Gennaro (L), Nikolova 19, Bechis, Barcellini 11, Tirozzi, Barazza 9. Non entrate Daminato, Kauffeldt, Calloni. All. Gaspari.  ARBITRI: Zucca, Cappello.  NOTE – Spettatori 2100, durata set: 26′, 29′, 27′, 30′, 19′; tot: 131′.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – ROBUR TIBONI URBINO 3-1 (25-19, 25-15, 17-25, 25-19)  UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 20, Garzaro 6, Bianchini 3, Michel 4, Leonardi (L), Marcon 4, Spirito, Buijs 16, Arrighetti 17, Wolosz 3. Non entrate Sloetjes, Petrucci. All. Parisi.  ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Giombetti, Zecchin, Negrini 8, Thibeault 10, Santini 14, Escobar, Kostic 12, Brcic 5, Leggs 10. Non entrate Casoli, Guidi. All. Micoli.  ARBITRI: Zanussi, Ravallese.  NOTE – Spettatori 3600, durata set: 27′, 27′, 26′, 27′; tot: 107′.
BANCA DI FORLI’ – POMì CASALMAGGIORE 0-3 (16-25, 21-25, 20-25) BANCA DI FORLì: Ventura 7, Petrovikj 4, Roani, Spelman 2, Piolanti 6, Coriani (L), Pincerato 2, Zardo (L), Borgogno 5, Arrechea Montano 6, Pinedo 15. Non entrate Lamprinidou, Rosso. All. Marone.  POMì CASALMAGGIORE: Aguero, Olivotto, Sirressi (L), Gennari 13, Aguirre Perdomo 9, Lipicer Samec 14, Camera 1, Zago 11, Stevanovic 11, Grazietti 2. Non entrate Bacchi, Quiligotti, Agrifoglio. All. Beltrami.  ARBITRI: Sessolo, Piubelli.  NOTE – Spettatori 500, durata set: 21′, 25′, 24′; tot: 70′.
OPENJOBMETIS ORNAVASSO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15) OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani, Ghilardi (L), Ikic 13, Tasca 12, Muresan 20, Montano Lucumi 1, Signorile 2, Tom 15, Chirichella 11. Non entrate Bacciottini, Gloder, Prsa. All. Bellano.  IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 6, Paris (L), Rosso 20, Tokarska, Kim 1, Lombardo 15, Milos 12, Vanzurova 11, Alberti (L), Mollers 1, Murphy 11. Non entrate Manfredini. All. Pedullà.  ARBITRI: Genna, Fretta.  NOTE – Spettatori 1600, durata set: 25′, 26′, 22′, 24′, 30′; tot: 127′.
IHF VOLLEY FROSINONE – LIU • JO MODENA 3-0 (25-19, 25-13, 25-16) IHF VOLLEY FROSINONE: Frigo 4, Bonciani, Astarita 12, Agostinetto 4, Spataro 4, Angeloni 10, Biccheri, Gioli 25, Ruzzini (L). Non entrate Percan, Kidder, Vico. All. Martinez.  LIU • JO MODENA: Rousseaux 9, Perinelli 2, Paggi 5, Andjelic 5, Petrachi (L), Cardullo (L), Ruseva 8, Piccinini 4, Maruotti 1, Rondon 3. Non entrate Heyrman, Prandi, Crisanti. All. Chiappafreddo.  ARBITRI: Venturi, Pristerà.  NOTE – Spettatori 700, durata set: 22′, 22′, 22′; tot: 66′.
Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (domenica 23 marzo, ore 18.00) Imoco Volley Conegliano – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza sabato 22 marzo, ore 20.30 DIRETTA RAI SPORT 1 Robur Tiboni Urbino – Foppapedretti Bergamo Liu Jo Modena – Unendo Yamamay Busto Arsizio DIRETTA SPORTUBE 2 IHF Volley Frosinone – Banca di Forlì Pomì Casalmaggiore – Openjobmetis Ornavasso  Riposa: Igor Gorgonzola Novara

Master Group Sport Volley Cup A2: Montichiari e San Casciano procedono a braccetto, Vicenza e Bolzano riaprono il discorso Play Off. Colpo Reggio Emilia, 3-2 a Soverato

Prende sempre più forma l’ipotesi che Metalleghe Sanitars Montichiari e Il Bisonte San Casciano si giochino la promozione diretta in A1 nello scontro diretto previsto all’ultima giornata di Regular Season della Master Group Sport Volley Cup. Anche nel 18° turno di Campionato, entrambe le squadre – divise da un solo punto – si sbarazzano delle rispettive avversarie, confermandosi autentiche dominatrici della stagione.
Le bresciane mantengono inviolato il PalaGeorge con il veloce 3-0 alla Corpora Gricignano. La differenza di valori in campo, in attacco come in difesa, si rispecchia nel punteggio dei tre parziali (a 17, 15 e 13). Dalia come d’abitudine distribuisce palleggi a tutte le sue attaccanti, top scorer questa volta è l’olandese Gravesteijn: “In settimana abbiamo lavorato molto, e ancora la squadra sta migliorando – commenta coach Barbieri -. Contro Gricignano abbiamo prestato grande attenzione soprattutto alle azioni prolungate, rimanendo umili e concentrati, soprattutto nel primo set, dove le ospiti sono scese in campo carichissime e alla ricerca di punti”. Le campane, a causa dei risultati sugli altri campi, ora si ritrovano in ultima posizione.
Con qualche difficoltà in più San Casciano si prende i tre punti contro la Riso Scotti Pavia, battuta 3-1. Pur senza Bertone, colpita da un attacco febbrile, le ragazze di Vannini conquistano la 13^ vittoria consecutiva tra Campionato e Coppa Italia. Mastrodicasa (18 punti) e Devetag (17) si danno battaglia a colpi di muri, Koleva e Frackowiak ingaggiano un duello a distanza. Terzo set a parte, in cui le vespe sprintano con una super Moretti, le toscane controllano con autorevolezza.
Terza sconfitta consecutiva per il Volley Soverato, che esce battuto dalla trasferta emiliana sul campo della Crovegli Reggio Emilia. Le cavallucce marine, avanti due volte, subiscono il ritorno delle giallorosse, sospinte da una straordinaria Soraia, autrice di 24 punti, che cancella l’assenza della capitana Belfiore causa infiammazione alla schiena. E’ grande gioia per le ragazze di Baraldi, che in un sol colpo superano Gricignano e Sala Consilina e si assestano in terz’ultima posizione. Lo spettacolo del PalaRivalta sarà trasmesso su Rai Sport 2 mercoledì 19 marzo alle ore 22.30.
Quarto posto solitario per la Savino Del Bene Scandicci, che vince la sesta partita su sette del girone di ritorno: 3-1 in casa della Puntotel Sala Consilna. L’affermazione al PalaPozzillo porta la firma di Fanzini e Corna, subentrate nel secondo set rispettivamente a Moneta e Mazzini e capaci di trasformare l’andamento della gara. Gli 11 muri in due di Strobbe e Lapi fanno il resto, mentre le cicognine, concrete e caparbie nel primo set e nelle fasi iniziali del secondo con la russa Kulikova già leader, perdono la bussola e s’inchinano alle toscane di Botti.
Si riapre decisamente la lotta per l’accesso ai Play Off Promozione, riservato alle formazioni dal secondo al settimo posto in classifica. Nuovo dispiacere per la Saugella Team Monza, che nel girone di ritorno con 6 punti ha fatto meglio solo di Gricignano e Sala Consilina. Le brianzole cadono 3-0 al PalaCampagnola di Schio contro l’Obiettivo Risarcimento Vicenza, trascinato dalla regia di Ghisellini. Le biancoblù di Rossetto con questa vittoria si portano a soli due punti dal 7° posto: “I 9 muri contro l’uno di Monza dimostra che l’organizzazione tattica ha ben funzionato – rileva il coach delle vicentine -. Sapevamo come si sviluppava il loro gioco e le ragazze sono state brave a mettere in pratica la teoria. Poi la difesa, che anche oggi ci ha consentito di mantenere netto il divario: non ci siamo mai tirati indietro, neanche sui palloni più difficili”.
E pure il successo esterno per 3-2 del Volksbank Sudtirol Bolzano sulla Beng Rovigo dà ulteriore suspense al finale di stagione. Le altoatesine salgono anch’esse a quota 25 e, oltre a timbrare la salvezza con quattro giornate di anticipo, intravedono la zona Play Off da piuttosto vicino. “Se a inizio stagione mi avessero detto che ci saremmo salvati con 4 giornate di anticipo, non ci avrei creduto. E invece le mie ragazze ancora una volta hanno dimostrato di essere un gruppo incredibile, vincendo in casa di una grande squadra che dopo lo 0-2 ha iniziato a giocare un’ottima pallavolo e noi siamo stati all’altezza”, sillaba coach Bonafede. Nell’affermazione al tie-break, brillano i 24 punti di Papa e i 19 di Korobkova (della russa il mani-out decisivo al terzo match point).
Master Group Sport Volley Cup A2: i risultati della 18^ giornata Il Bisonte San Casciano – Riso Scotti Pavia 3-1 (25-14, 25-19, 16-25, 25-20) Crovegli Reggio Emilia – Volley Soverato 3-2 (17-25, 25-18, 23-25, 25-19, 15-9)  Differita mercoledì 19 marzo, ore 22.30 RAI SPORT 2 Metalleghe Sanitars Montichiari – Corpora Gricignano 3-0 (25-17, 25-15, 25-13) Puntotel Sala Consilina – Savino Del Bene Scandicci 1-3 (25-21, 19-25, 18-25, 18-25) Obiettivo Risarcimento Vicenza – Saugella Team Monza 3-0 (25-23, 25-18, 25-19) Beng Rovigo – Volksbank Sudtirol Bolzano 2-3 (22-25, 19-25, 25-23, 25-22, 13-15)
Master Group Sport Volley Cup A2: la classifica Metalleghe Sanitars Montichiari 44, Il Bisonte San Casciano 43, Volley Soverato 34, Savino Del Bene Scandicci 31, Saugella Team Monza 28, Beng Rovigo 28, Riso Scotti Pavia 27, Obiettivo Risarcimento Vicenza 25, Volksbank Sudtirol Bolzano 25, Crovegli Reggio Emilia 14, Puntotel Sala Consilina 13, Corpora Gricignano Di Aversa 12.
Master Group Sport Volley Cup A2: i tabellini IL BISONTE SAN CASCIANO – RISO SCOTTI PAVIA 3-1 (25-14, 25-19, 16-25, 25-20) IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 18, Lotti 12, Giovannelli 11, Parrocchiale (L), Pietrelli 13, Koleva 16, Vingaretti 2. Non entrate Focosi, Villani, Savelli, Bertone. All. Vannini.  RISO SCOTTI PAVIA: Masino 3, Nicolini 2, Renkema 10, Frackowiak 13, Poma (L), La Rosa 6, Devetag 17, Di Bonifacio 1, Poma, Moretti 15. All. Braia.  ARBITRI: Rossetti, Luciani.  NOTE – durata set: 21′, 25′, 22′, 25′; tot: 93′.
CROVEGLI REGGIO EMILIA – VOLLEY SOVERATO 3-2 (17-25, 25-18, 23-25, 25-19, 15-9) CROVEGLI REGGIO EMILIA: Giorgi (L), Vujko 9, Cirilli 13, Gennari (L), Bussoli, Losi, Lancellotti 3, Catena 9, Assirelli 13, Polak 8, Soraia 24. Non entrate Belfiore. All. Baraldi.  VOLLEY SOVERATO: Cacciapaglia (L), Travaglini 18, Boscacci 14, Martinuzzo 9, Rosa 18, Arimattei 9, Ferraro, Bellapianta 2, Burduja, Torcasio, De Lellis 3. Non entrate Lavorenti. All. Breviglieri.  ARBITRI: Bartoloni, Cappelletti.  NOTE – durata set: 25′, 26′, 32′, 28′, 19′; tot: 130′.
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – CORPORA GRICIGNANO 3-0 (25-17, 25-15, 25-13)  METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Guatelli 13, Dalia 2, Musti De Gennaro 9, Portalupi (L), Alberti 12, Saccomani 10, Gravesteijn 14, Zampedri. Non entrate Rebora, Zanotto, Milani. All. Barbieri.  CORPORA GRICIGNANO: Russo 1, Carrara (L), Drozina 3, Senkova 4, Gabbiadini 3, Giuliodori 11, Pascucci 11, Repice 3. Non entrate Karalyus, Faraone, Sannino. All. Della Volpe.  ARBITRI: Spinnicchia, Pozzi.  NOTE – durata set: 24′, 20′, 20′; tot: 64′.
PUNTOTEL SALA CONSILINA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 1-3 (25-21, 19-25, 18-25, 18-25) PUNTOTEL SALA CONSILINA: Colarusso 11, Martinelli 7, Neriotti 3, Kulikova 11, Devetag, Brignole, Dall’ara, Dekani 14, Salvi 5, Minervini (L), Di Iulio. All. Guadalupi.  SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Strobbe 15, Rania 10, De Fonzo, Fanzini 7, Mazzini 1, Lussana (L), Agresti, Chojnacka, Corna 5, Moneta 4, Taborelli 13, Lapi 13. All. Botti.  ARBITRI: Curto, Paravano.  NOTE – durata set: 25′, 23′, 24′, 25′; tot: 97′.
OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA – SAUGELLA TEAM MONZA 3-0 (25-23, 25-18, 25-19) OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Pastorello 10, Peretto 13, Lanzini (L), Milocco 12, Baggi 9, Ghisellini 3, Fronza 12. Non entrate Sestini, Andreeva, Fiori, Cialfi. All. Rossetto.  SAUGELLA TEAM MONZA: Bruno 6, Viganò 11, Garavaglia, Balboni, Saveriano 1, Ravetta 9, Bonetti 9, Garbet 2, Facchinetti, Aricò 2, Bisconti (L). Non entrate Nomikou, Pastrenge. All. Mazzola.  ARBITRI: Rolla, Saltalippi.  NOTE – durata set: 25′, 23′, 23′; tot: 71′.
BENG ROVIGO – VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO 2-3 (22-25, 19-25, 25-23, 25-22, 13-15) BENG ROVIGO: Agostini 1, Kotlar 7, Nardini 1, Brusegan 1, Rossini 8, Crepaldi 15, Peluso, Agostinetto 17, Cheli 7, Giacomel (L), Aluigi 14, Cervella (L). All. Ferrari.  VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO: Ceron 1, Cumino 2, Medaglioni (L), Papa 24, Bertolini 16, Menghi 12, Porzio 14, Waldthaler, Korobkova 19. Non entrate Giora, Gentili. All. Bonafede.  ARBITRI: De Sensi, De Simeis.  NOTE – durata set: 28′, 26′, 29′, 29′, 18′; tot: 130′.
Master Group Sport Volley Cup A2: il prossimo turno (domenica 23 marzo, ore 18.00) Riso Scotti Pavia – Beng Rovigo Differita mercoledì 26 marzo, ore 22.30 RAI SPORT 2 Volley Soverato – Puntotel Sala Consilina Volksbank Sudtirol Bolzano – Metalleghe Sanitars Montichiari Saugella Team Monza – Il Bisonte San Casciano Corpora Gricignano – Crovegli Reggio Emilia Savino Del Bene Scandicci – Obiettivo Risarcimento Vicenza LVF

ph. Paolo Miccoli

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media