Imoco Volley Conegliano: -5 alla sfida alla prima della classe. Sabato al PalaVerde contro Piacenza

Scritto da on mar 18th, 2014 e archiviato sotto la categoria Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1395255_10201668258781033_857652195_nGrande attesa per la prossima supersfida dell’Imoco Volley, che sabato sera affronterà nella riedizione della finale scudetto 2013 la squadra vincitutto delle ultime due stagioni, la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, fresca trionfatrice anche in Coppa Italia. Si giocherà alle 20.30 e la prevendita per il match è già avviatissima sia al Palaverde nell’Ufficio Imoco Volley (tutti i pomeriggi dalle 15.00 alle 18.30), sia on line sul sito www.imocovolley.it.
Si tratta di una sfida dai mille temi, che è già stata giocata quest’anno due volte, ma in terra piacentina, il 23 novembre nella Supercoppa (3-0 per la squadra di Caprara) e il 22 dicembre (3-1 in campionato, sempre per le campionesse in carica), però ora dopo 9 vittorie in fila dell’Imoco Volley le distanze tra la prima (Piacenza) e la seconda in classifica (Conegliano) si sono ridotte a soli 4 punti con 4 giornate ancora da giocare. Per ogni informazione sulla biglietteria segreteria@imocovolley.it. Sono ancora disponibili biglietti per ogni ordine di posto. Prezzi biglietti: Curva 5 euro, Distinti 10 euro, Centrali 18 euro. Under 10 ingresso gratuito.
RAFFAELLA CALLONI, PARLA LA CAPITANA Nonostante sia a box da quel maledetto 23 novembre di Supercoppa proprio contro Piacenza, la capitana Raffa Calloni è sempre al lavoro per recuperare dall’infortunio al tendine d’achille e vicina come sempre alla squadra gialloblu’ negli allenamenti e nelle partite. Come si vive da fuori e come si vedono le vicende del campionato? “Sono un po’ meno coinvolta, quindi posso vedere con più chiarezza o con anticipo alcuni aspetti del gioco nostro o delle avversarie. Devo dire che stiamo marciando veramente bene, la serie di vittorie è stata importante e la lezione di quell’incidente di percorso molto grave in Coppa Italia ci ha fatto capire ancora meglio la strada che abbiamo, l’unica, per raggiungere grandi traguardi: aggressività e spirito di squadra, voglia di non mollare, questo deve essere sempre il nostro marchio di fabbrica.”
A Bergamo le Pantere l’hanno dimostrato ancora una volta, carattere, voglia di non mollare anche sotto 2-0. Un punto perso o due guadagnati? “A fine partita ho detto alle ragazze che sono matte, mi hanno fatto soffrire, ma evidentemente sono dedite allo show business perché emozioni e rimonte così fanno innamorare di questo sport. Che sofferenza a stare in panchina in un match così! Secondo me sono state bravissime e quelli di Bergamo sono due punti guadagnati, assolutamente.”
Bergamo, Modena e Piacenza erano le tre squadre ancora imbattute contro Conegliano questa stagione, ora le prime due sono state sconfitte a domicilio dall’Imoco, manca Piacenza, prossima avversaria, si è rimpicciolito il gap tra le due squadre dopo questo buon periodo della vostra squadra?: “Secondo me si, ci siamo avvicinate. Dopo la Champions che ci portava via molte energie con il lavoro sono arrivati anche i risultati. Piacenza è una corazzata e ha la convinzione di chi ha vinto tantissimo, e puo’ contare su giocatrici che da sole possono decidere la partita. Noi possiamo vincere, eccome, ma solo se tutte e..13 daranno in campo il 100%, solo con la forza del gruppo e della squadra possiamo battere le loro individualità, e sarebbe bello farlo in un Palaverde pieno e caldo come sa essere nei momenti che contano.”
Guardate ancora al primo posto in regular season? “Non sarà facile, se battiamo Piacenza sabato sera andiamo a -1 e quindi loro in ogni caso hanno un vantaggio matematico. Ma pensiamo a una gara alla volta e ora cerchiamo di battere Piacenza,” E tu, Raffaella, quando torni? “Sto lavorando e seguendo le tabelle di marcia, tutto va bene, ma ci vuole tempo, tanto tempo per un infortunio del genere. Io conto e spero di poter mettere il naso in campo nei play off per battuta e difesa, ma non sarà facile perché bisogna guarire bene per non rischiare, senza fretta.”

 Ufficio stampa

ph. Paolo Miccoli

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media