Openjobmetis Ornavasso: si esce a testa alta dal derby

Scritto da on mar 18th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1017718_10202981990212019_1102052464_n Openjobmetis Ornavasso – Igor Gorgonzola Novara 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15)
OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani, Ghilardi (L), Ikic 13, Tasca 12, Muresan 20, Montano Lucumi 1, Signorile 2, Tom 15, Chirichella 11. Non entrate Bacciottini, Gloder, Prsa. All. Bellano.
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 6, Paris (L), Rosso 20, Tokarska, Kim 1, Lombardo 15, Milos 12, Vanzurova 11, Alberti (L), Mollers 1, Murphy 11. Non entrate Manfredini. All. Pedullà.
ARBITRI: Genna, Fretta. NOTE – Spettatori 1600, Durata set: 25′, 26′, 22′, 24′, 30′; tot: 127′.
Partita spumeggiante, elettrizzante, intensa e logorante sotto il profilo psicofisico. Con questi ingredienti l’Openjobmetis Ornavasso conquista un punto nel derby contro l’Igor Gorgonzola Novara, le quali si impongono al tie-break dopo un’estenuante interruzione del gioco causata da un errore della refertista.
Le Api si presentano con Signorile opposta a Muresan, Tom e Ikic in banda, Tasca e Chirichella al centro e Ghilardi libero. Novara risponde con Murphy opposta a Kim, Rosso e Lombardo in banda, Milos e Casillo al centro con Paris libero.
Nell’avvio di primo set, alzando fin da subito il ritmo, Ornavasso accelera, trascinata da un muro di Tom e da una battuta out ospite, portandosi sul 4-2. Successivamente, però, le giallonere iniziano a diventare inconcludenti in attacco e, complice delle belle giocate di Lombardo e Murphy, Novara raggiunge il time-out tecnico in vantaggio per 7-12. Ikic, prima con una parallela e poi con un pallonetto, prova a colmare il gap, ma la Igor di Pedullà ottimizza nel migliore dei modi sempre grazie a Murphy e Casillo. Di Rosso l’ultima marcatura per il 22-25.
Nel secondo set la musica cambia radicalmente, Chirichella (fast) e Muresan (attacco chirurgico) mettono a dura prova il sistema muro-difesa di Novara e, con grande rapidità, il parziale sfocia nel time-out tecnico di marca casalinga 12-15. Pedullà prova a cambiare le sorti del periodo inserendo Vanzurova e Molleres, ma l’Openjobmetis Ornavasso con una diagonale pregevole di Tom conquista il set con il punteggio di 25-17.
Il match è intenso, il PalAmico apprezza e incita le compagini, ed il terzo set vede immediatamente Novara portarsi in pole position grazie a un break decisivo: 0-6. Tasca con un mani-out trova il primo punto del set per Ornavasso, ma ormai il destino è segnato, le azzurre fanno registrare il massimo vantaggio sul 5-14 e Milos chiude i conti con un pallonetto per il 13-25.
Novara chiama e Ornavasso risponde. Con questa teoria, probabilmente, si potrebbe giudicare l’intera inerzia del match, tesi supportata dal quarto set, copione a parti invertite del terzo, dominato con grande autorevolezza dalle padroni di casa: Muresan, muro Signorile e ancora Muresan portano le Api sul 3-1, Rosso prova ad accorciare le distanze, ma Chirichella (fast) e un muro composto giallonero impongono il 5-1. Le ragazze guidate da Bellano, toccando anche il picco del 22-12, archiviano in proprio favore il set raggiungendo il 25esimo punto con una fast di Chirichella: 25-15.
Al tie-break, invece, succede l’imponderabile: 1-3, cambio palla con Kim che passa in zona 6, mentre Lombardo si dirige in 1 per la battuta, in tutto in favore della P6 (rotazione). Ornavasso mette a terra il 2-3 ma l’azione viene sospesa per lunghi e interminabili minuti. Attesa che sancisce l’annullamento del punto per Ornavasso, palla contesa e successivo punto ospite: 1-4. Chirichella (primo tempo) e Ikic (parallela) non bastano e, complice l’alto tasso di nervosismo scatenato da un episodio paradossale, Novara trova il 10-15 finale.

Ufficio stampaph. Maurizio Ferro

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media