Crovegli Reggio Emilia: che notte! La salvezza ora è ad un passo!

Scritto da on mar 24th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1017378_10202716005411705_147704826_nCorpora Gricignano-Crovegli Reggio Emilia 0-3 (22-25, 26-28, 23-25) Corpora Gricignano: Russo ne, Carrara (L), Drozina 4, Senkova 10, Gabbiadini 7, Giuliodori 11, Karalyus 5, Pascucci 16, Di Cecca ne, Faraone (2° L) ne, Repice 5. Sannino ne. All. Della Volpe Crovegli Reggio Emilia: Belfiore ne, Giorgi (L), Vujko 10, Cirilli 12, Gennari (2° L), Bussoli ne, Losi ne, Lancellotti 1, Catena 10, Assirelli 6, Polak 1, Soraia Dos Santos 20. All. Baraldi Arbitri: Moratti e Nicolazzo Durata: 26′, 35′, 31′. Tot. 1h32′ Note Gricignano: ace 6, service error 4, muri 6, ricezione 51%, attacco 34%. Note Crovegli: ace 3, service error 7, muri 9, ricezione 63%, attacco 48%.
Una notte così, nessuno l’avrebbe immaginata tanto bella. La Croveglivince 3-0 la sfida salvezza sul campo della Corpora Gricignano e compie un passo fondamentale per allontanare definitivamente l’ultimo posto che porta in B1. Ora sono 5 i punti di margine delle giallorosse, a 3 giornate dal termine, nei confronti delle campane (e 4 su Sala Consilina), dopo aver giocato la partita più importante di questo finale di stagione.
Domenica prossima a Rivalta, contro Monza, potrebbe già essere il giorno giusto per blindare una salvezza sofferta, quasi impossibile dopo il girone d’andata. E invece, la Crovegli è ancora qua a regalarci queste emozioni.
LA PARTITA  Coach Baraldi ripropone la squadra che ha battuto Soverato, con Soraia opposta a Lancellotti, Cirilli e Catena in banda, Vujko e Assirelli al centro (Belfiore recuperata per la panchina), Giorgi libero per la ricezione e Gennari per la difesa. La Corpora si presenta secondo le attese, con Pascucci confermata opposta a Drozina, Senkova e Gabbiadini in posto 4, Giuliodori e Repice centrali, Carrara libero.
Il primo mini-break è campano col mani out di Gabbiadini e la fast in rete di Vujko, ci pensano Assirelli e Catena ad effettuare il primo sorpasso: 6-7. Il primo muro di Flavia vale l’allungo (7-9), forbice allargata da una Cirilli molto concreta in contrattacco: è 7-12 alla pausa tecnica con un parziale di 5-0. Che la Crovegli abbia approcciato lo spareggio salvezza alla grande, lo capisci anche da una grande difesa di Lancellotti che dà il là ad un altro mani out di Cirilli: 7-13. L’emorragia la ferma Pascucci, che poi va al servizio e fa molto male, con le campane di nuovo a -2: 12-14. L’inerzia cambia quando Giuliodori stoppa Soraia per l’aggancio sul 15 pari, con la Corpora che mette poi il naso avanti grazie a Senkova (18-17) e Pascucci (19-18). Nel momento caldo, il gran muro di Soraia su Gabbiadini gira nuovamente il set, con il martello ex Sala Consilina che poi sbaglia per il 19-21 Crovegli che costringe Della Volpe a fermare tutto. Al rientro, Cirilli si scatena con diagonale e muro su Pascucci per mantenere il +2 (21-23), poi è Michela Catena show a chiudere. Attacco chirurgico ai 9 metri e il gran muro sulla fast di Giuliodori per l’1-0 giallorosso: 22-25.
SECONDO SET  Gricignano prova a rialzare la testa e si affida a Pascucci e Giuliodori per farlo. Il martello versione opposto piazza due contrattacchi per il 5-4, la centrale ex Pavia due fast: 7-4 Corpora. E’ il primo momento difficile, ad un’altra fast di Giuliodori risponde Vujko (8-6), ma le padrone di casa volano sino all’11-7 con l’ace di Drozina. Allo stop tecnico è 12-10 guarda caso fabbricato da Pascucci, che poi sbaglia un paio di palloni importanti che, abbinati ad un altro muro di Soraia su Gabbiadini, riequilibrano la situazione: 15 pari e time out Corpora. Drozina pesca il 17-16, poi esagera e la Crovegli scappa (17-19), costringendo Della Volpe all’inserimento di Karalyus per Gabbiadini (solo per il giro davanti). Il muro di Vujko su Senkova sembra dare il là alla fuga decisiva (19-22), Gricignano però è ancora viva e con la stessa Senkova riapre tutto: 22 pari. Finale da brividi, Drozina sorpassa piazzando l’ace su Catena (23-22), sostituita da Polak. Patrycja firma il 23 pari col mani out, poi viene fermata da Repice per il primo set-ball campano. La Crovegli annulla i primi due con Assirelli in primo tempo, poi un terzo con Soraia per il 26 pari. Dopo il fallo (3 metri) di Senkova, una lucidissima Lancellotti serve a Cirilli la palla che vale il 26-28 e un pezzettino di salvezza…
TERZO SET  C’è di nuovo Michela Catena nel sestetto per un terzo set che la romana apre con la pipe del primo vantaggio Crovegli: 2-3. Vujko passa bene in fast (4-6), Soraia è perfetta da 6, da 2 e da 4 (non stiamo dando i numeri): 6-9. La brasiliana è atomica, come una fantastica Cirilli: 7-12 alla pausa. E’ una Crovegli perfetta, Lancellotti da applausi anche in difesa, per concedere a Soraia un altro pallone da frantumare sul parquet del Pala Puca: 8-13. Della Volpe si gioca l’ultima carta Karalyus, che ha subito un buon impatto, ma sul 17-24 la festa è pronta. E invece, questa Crovegli regala sempre brividi: 18-24, 19-24, 20-24, 21-24, 22-24, 23-24 con l’attacco di Polak (entrata per Catena) sull’asta. Torna Michela, ed è proprio lei a mettere giù il pallone del 23-25 che sì, vale una gran parte di salvezza.

 Ufficio stampa

ph. Fabio Cucchetti

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media