CUORE MODENA, LA LIU JO AFFONDA BUSTO AL TIE BREAK

Scritto da on mar 25th, 2014 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

MODYBU 1136Dopo cinque entusiasmanti set la LJ Volley agguanta la vittoria. Due punti importantissimi per il campionato e soprattutto una forte risposta sul campo per una squadra che stava affrontando un periodo di difficoltà.

LA PARTITA -  Chiappafreddo schiera un sestetto composto da Heyrman e Paggi al centro, Piccinini e Rousseaux bande, Rondon in regia, Fabris opposto e Perinelli libero al posto dell’infortunata Cardullo. Le farfalle rispondono con Arrighetti e Garzaro in posto 3, Marcon e Buijs schiacciatrici, Wolosz al palleggio, Ortolani in diagonale e Leonardi libero.

Sul pronti via le bianconere pagano lo scotto della tensione e si ritrovano subito ad inseguire le bustocche (0-2). Rousseaux accorcia le distanze in pipe ed i centimetri di Fabris e Heyrman arrestano una scatenata Buijs (10-11). Modena lavora bene in fase difensiva ma è il cambio palla diretto di Busto a creare difficoltà nella formazione di Chiappafreddo (16-19). La regista polacca smarca Arrighetti che non sbaglia, Ortolani dai nove metri trova un fortunoso ace e la Liu Jo chiama tempo (17-23). L’ olandese classe ’91 trova la parallela e la centrale azzurra sigilla il set (19-25).

Si ricomincia con una lotta punto a punto: Fabris si esalta con un muro a uno, Paggi la imita in un lungo cambio e l’esperienza di Piccinini si racchiude in uno splendido mani-out (5-3). Le bustocche rimangono agganciate con Arrighetti ed una pipe di Ortolani sancisce il sorpasso alla sospensione tecnica (11-12). Si continua sul filo dell’equilibrio: Paolina alza la voce a muro e l’amazzone biancorossa si inventa un pallonetto imprendibile (19-19). Nessuna delle due formazioni vuole cedere tanto che in poco meno di cinque punti si susseguono 3 tempi (23-22). Un finale al cardiopalma in cui la UYBA annulla tre set point. Alla fine la spunta Modena con la classe del capitano (28-26).

Sull’onda dell’entusiasmo le padrone di casa partono forti (4-2). Ritorna la parità, gli scambi si infittiscono e dopo spettacolari recuperi le lombarde prendono il largo con due muri di Ortolani (14-19). Chiappafreddo prova a rientrare sostituendo Fabris e Rondon con Andjelic e Prandi ma le farfalle si involano con Arrighetti. Un attacco out della rientrante Fabris sancisce la fine del terzo parziale (16-25).

La riscossa targata Liu Jo arriva grazie al duo Piccinini-Fabris (6-4). Marcon ristabilisce la parità con un ficcante servizio ed al tempo tecnico solo una lunghezza separa le due formazioni (12-11). La regista pisana sfrutta la propria altezza e con un tocco di seconda trova consecutivamente due varchi nella difesa di coach Parisi (16-14). La solita Arrighetti con l’aiuto di mamma Sere riporta la Unendo avanti (18-19). L’equilibrio si rompe sul 21 pari quando le emiliane decidono di voler arrivare al tie break: un parziale perfetto (4 a 0) riapre l’incontro di fronte ai 3000 spettatori in estasi.

Busto parte con il freno a mano e Rousseaux coglie al volo l’opportunità portando Modena sul +5 (8-3). Buijs e compagne tentano una timida rimonta (9-6) ma la Liu Jo ha fame di risultato: prima Piccinini, poi Rousseaux ed infine una diagonale dell’opposto croato archivia il match (15-11).

Le ragazze di Chiappafreddo giungevano da un momento un po’ sfortunato: gli acciacchi di Ruseva, l’infortunio di Cardullo al ginocchio sinistro (rottura del legamento crociato anteriore rimediato nell’incontro contro Frosinone) e la condizione non al top di Fabris sicuramente non concedevano i favori del pronostico alle padrone di casa. Le bianconere hanno dimostrato grande carattere in partita soprattutto grazie all’egregio lavoro svolto da due icone come Francesca Piccinini e Paola Paggi. Nelle file della Liu Jo ha funzionato il fondamentale del muro (20 contro gli 8 di bustocchi) e la ricezione ha tenuto bene anche con una Perinelli inventata libero per necessità. La squadra ha finalmente reagito ed ha risposto sul campo alle critiche locali. Prossima settimana affronteranno in casa la Pomì Casalmaggiore reduce da una netta vittoria contro Ornavasso.

La UYBA è sempre stata nel match e l’unico errore è stato quella di partire male nel quinto set. Bisogna evidenziare il dominio bustocco nel cambio palla diretto con percentuali che si aggiravano tra il 75% ed il 56%. L’attacco ha funzionato bene con il 49% ed hanno raggiunto le doppie decine 3 fondamentali pedine come: Ortolani (23 punti), Buijs (21 punti) ed Arrighetti (20 punti). Da questo scontro bisogna prendere quanto di buono è stato visto nel Tempio del Volley e riproporlo domenica, in casa, contro l’IHF Frosinone.

INTERVISTE POST-PARTITA:

Ortolani: «È stato molto difficile giocare contro Modena. La partita è stato continuo punto a punto ma ci siamo state nei momenti importanti. Nell’ultimo set siamo partite male e così abbiamo portato a casa solo un punto. La continuità non è stata in nostro forte ma stiamo migliorando.»

Fabris: «Personalmente ho faticato all’inizio della partita, poi nel corso del match mi sono ripresa. Arrivavamo da un momento molto difficile e siamo state brave a portare a casa la vittoria. Psicologicamente per noi è stato molto importante vincere e sicuramente è un motivo in più per far bene nonostante le assenze di Crisanti e Cardullo. Il fondamentale del muro-difesa ha funzionato molto bene e ci siamo aiutate molto nei momenti di difficoltà.»

Paggi: «Abbiamo lavorato davvero tanto nella correlazione muro-difesa e siamo state brave nell’essere concentrate in tutta la partita. È stata dura ma ne siamo venute bene. Adesso ci aspetta un periodo difficile perché si giocherà a distanza di 3 giorni ma questa vittoria ci aiuta per il morale e ci dona una grossa iniezione di fiducia.»

Parisi: «Credo siamo stata un’ottima partita quella disputata dalla mia squadra. Ci è mancata la lucidità mie momenti cruciali ed obiettivamente sui 20 muri di Modena qualche problema da parte nostra c’è stato. C’è mancato concretizzare il muro-difesa e soprattutto abbiamo peccato maggiormente nel contrattacco: abbiamo subito 13 muri contro i loro 3. Mi spiace perché lavoriamo anche molto su questo fondamentale ma Modena ha giocato bene. Per il resto sono contento per l’atteggiamento mostrato in campo. In un’altra fase del campionato una partita simile l’avremmo persa 3-0 e anche male. Di questa partita c’è da prendere tutto il positivo come il recupero nel quinto set.»

Chiappafreddo: «Sono molto contento perché la squadra ha ritrovato se stessa. Abbiamo lottato su ogni pallone grazie anche al grande supporto del pubblico. Siamo sempre stati in partita ed abbiamo rischiato tanto. Questo alla lunga ci ha premiati con i due punti. Le ragazze sono state sempre unite ma un plauso va fatto a Francesca (Piccinini, ndr) e Paggi che con la loro esperienza sono sempre state concentrate ed hanno aiutato le altre. Questa parte finale del campionato sarà per noi una grande opportunità tutta in salita.»

***

LIU • JO MODENA – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-2 (19-25, 28-26, 16-25, 25-21, 15-11)

LIU • JO MODENA: Rousseaux 18, Perinelli (L), Heyrman 16, Paggi 9, Prandi, Andjelic 1, Piccinini 19, Fabris 19, Maruotti, Rondon 5. Non entrate Petrachi, Ruseva. All. Chiappafreddo.

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 23, Garzaro 6, Bianchini, Michel 2, Leonardi (L), Marcon 10, Spirito, Sloetjes, Buijs 21, Arrighetti 20, Wolosz 4. Non entrate Degradi, Petrucci. All. Parisi.

ARBITRI: Puecher, Gelati.

NOTE – durata set: 24′, 33′, 24′, 26′, 17′; tot: 124′.

di Mara Giurgola

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media